Home Giochi Filastrocche

Filastrocca del gioco

di Sara Sirtori - 22.05.2020 - Scrivici

filastrocca-del-gioco
Fonte: shutterstock
La "Filastrocca del gioco" di Mimmo Mòllica vuole celebrare la "Giornata mondiale del gioco" che ricorre il 28 maggio. Uno degli elementi fondamentali con cui il bambino si misura nel gioco è il rischio, vissuto dal bambino come "esperienza, avventura, scoperta, ostacolo da spostare".

Giornata mondiale del gioco

Il 28 maggio si celebra la Giornata Mondiale del Gioco, approvata dalle Nazioni Unite e rientrante nella Convenzione ONU dei diritti dell'infanzia: i bambini hanno diritto all'istruzione, al gioco, al divertimento e al riposo.

La "Filastrocca del gioco", che fa parte di "Pericolino, focoso bambino", ed è la filastrocca che Mimmo Mòllica dedica al gioco e al rischio vissuto dal bambino come "esperienza, avventura, scoperta, ostacolo da spostare".

Filastrocca del gioco

Stamattina io invoco

il mio diritto al gioco,

ma giocare col fuoco,

e scusate se è poco.

Io amo scherzare col fuoco

e non ditemi ch'è pericoloso, 

io senza rischiare non gioco,

non mi piace e lo trovo noioso.

È la legge di madre natura, 

se mi vietano anche solo qualcosa

io la faccio con maggior premura: 

è la mia qualità più 'focosa'.

Ma se proprio ti va di giocare  

a bruciare per forza qualcosa,

la prodezza migliore da fare,

senza dubbio la più avventurosa,

è bruciare le tue calorie:

una cosa davvero… 'focosa',

senza far stravaganti follie.

E se poi non ti sembra ambiziosa

da smaltire ti do pure le mie.

Può sembrarti la più faticosa,

potrai crederla troppo scontata,

ma non è affatto-affatto noiosa

se nella tua scalpitante giornata

mangi bene tutte le mattine,

mangi frutta, ma non zuccherata,

abolendo le tue merendine, 

senza farne una vera abbuffata.

Fai più sport e cammina, cammina,

questo è il modo di fare migliore,

di bruciare ogni infida tossina, 

di allenare per bene il tuo cuore.

Corri e salta, sera e mattina,

monta in sella alla tua bicicletta,

dosa bene la tua adrenalina,

mangia calmo e non aver fretta.

Nuota a lungo in piscina, se puoi,

svolgi spesso quest'attività 

vedrai che così non ti annoi,

vedrai che più bello sarà.

Dormirai più tranquillo e sereno, 

avrai meno 'focosi' bisogni ,

e potrai sempre più fare a meno

di bruciar troppo in fretta anche i sogni.

Mimmo Mòllica ©

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli