Home Giochi Filastrocche

«Filastrocca della felicità» di Mimmo Mòllica

di Nostrofiglio Redazione - 18.03.2022 - Scrivici

filastrocca-della-felicita
Fonte: Shutterstock
In occasione della Giornata Internazionale della Felicità, il 20 Marzo, Mimmo Mollica ci regala La «Filastrocca della felicità»

La «Filastrocca della felicità» nella «Giornata Internazionale della Felicità»

La «Filastrocca della felicità» di Mimmo Mòllica per partecipare, il 20 marzo, alla «Giornata Internazionale della Felicità», un giorno per essere felici a qualunque età e in qualunque luogo del Pianeta. L'obiettivo è ambizioso ma auspicabile: mettere fine alla povertà, ridurre le disuguaglianze e proteggere il Pianeta, condizioni chiave di felicità e benessere, come obiettivi e aspirazioni universali nella vita degli esseri umani. Felicità è cogliere la rosa, tutto sommato è una piccola cosa.

Filastrocca della felicità

Felicità, non è una novità,
è saper gioire di quello che si ha,
è avere accanto a te sempre chi ami,
sapere che ci sono se mi chiami.

Felicità è nascosta dentro casa,
se nottetempo non sarà già evasa,
come bambini guardar l'arcobaleno
o salutare quando passa un treno.

Felicità non ha tempo né età,
il suo segreto, coraggio e libertà,
abita all'aria aperta sulla Terra,
non ama l'ingiustizia né la guerra,
in fondo è proprio vero, s'è capito,
che avidità e ricchezza hanno fallito.

Felicità non è ricchezze e gloria,
non è neppure entrare nella storia,
è non smaniare per diventare  eroi,
è stare sempre in pace con i tuoi.
Felicità è cogliere la rosa,
tutto sommato è una piccola cosa.

 
Mimmo Mòllica

Felicità e benessere, aspirazioni universali

Con la risoluzione del 12 luglio 2012, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 20 marzo «Giornata Internazionale della Felicità», riconoscendone l'importanza: felicità e benessere come obiettivi e aspirazioni universali nella vita degli esseri umani, in tutto il mondo. Anche quest'anno il 20 marzo ricorre la «Giornata Internazionale della Felicità».

Tutte le persone sono invitate a partecipare alla celebrazione della «Giornata della Felicità» per propiziare un approccio più inclusivo, equilibrato ed equo per promuovere lo sviluppo sostenibile. La risoluzione è stata avviata dal Bhutan, un paese che ha riconosciuto il valore della «felicità nazionale» rispetto al reddito pro-capite dall'inizio degli anni '70.

La felicità è una piccola cosa

«Il piccolo principe» di Antoine de Saint-Exupéry è un po' il racconto della felicità: "Se qualcuno ama un fiore, di cui esiste un solo esemplare, questo basta a farlo felice".

Ma il Piccolo Principe desidera capire perché la «rosa» ha le spine? E inizia a comprendere che la sua rosa è la sua vera fonte di felicità, che potrebbe dissolversi se sparisse, magari divorata da una pecora. Così comprende il valore della «spine», ma pure il valore dei «riti», cioè della costanza e dell'amorevolezza, del tempo dedicato al fiore che si ama.

– Bisogna essere molto pazienti – rispose la volpe.

–  Che cos'è un rito? " chiese il piccolo principe.

–  È quello che fa un giorno diverso dagli altri giorni, un'ora diversa dalle altre ore…..".  

Tutti i grandi sono stati «piccoli», ma pochi se ne ricordano. E la felicità, in fondo, è una «piccola cosa».

TAG:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli