Home Giochi Filastrocche

Filastrocca della parola

di Mimmo Mollica - 15.04.2021 - Scrivici

parole-bambini
Fonte: Shutterstock
La «Filastrocca della parola» di Mimmo Mòllica è un omaggio alla parola come mezzo espressivo, poetico. La parola, come mettere le mani dentro un sacco… Quel particolare tessuto che gli esseri umani si confezionano con la stoffa del linguaggio.

Giornata della voce

16 aprile 2021: ritorna l'appuntamento con la Giornata mondiale della voce, un evento in cui tutte le componenti sanitarie e non solo, si occupano di ciò che riguarda il benessere della voce.  E' questa un'occasione per riflettere sulla possibilità di prendersi cura dei propri organi fonatori e prevenire eventuali problematiche.

La filastrocca di Mimmo Mòllica dedicata alla parola.

Ascolta il podcast con la filastrocca

«Filastrocca della parola»

Quante parole, parole sante,

tante parole, son tante e tante:

non far parola, passar parola

dirgliene quattro, una gragnola.

Una parola, poche parole,

ma quelle poche non son le sole,

le sottintese mezze parole,

quando più chiaro dir non si vuole.

Parole astruse o anche crociate,

parole strane, sconclusionate,

parole antiche e non più usate,

parole nuove o complicate,

inesistenti o anche inventate.

Parole al vento, troppe parole,

altre taglienti come tagliole

parole allegre, parole vere,

mezze parole, parole intere.

Parole false, altre gentili,

parole dolci, parole ostili,

c'è chi fa giri con le parole,

quando parlando si fan capriole.

E chi pretende l'ultima parola,

che non si insegna nemmeno a scuola.

Belle parole, parole d'oro,

dette cantando come in un coro.

Dire parole troppo pesanti,

parole grosse ed abbondanti,

meglio pesarle certe parole,

parlando sempre come Dio vuole.

Son le più belle le prime parole,

che lascian tutti senza… parole,

«mamma» e «papà» sono le prime:

è un bimbo nuovo che già si esprime,

prime parole, poesia sublime.

Mimmo Mòllica ©

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli