Home Giochi Filastrocche

«Filastrocca l'abito non fa il monaco»

di Sara Sirtori - 09.12.2020 - Scrivici

monaco
Fonte: Shutterstock
La «Filastrocca l'abito non fa il monaco» di Mimmo Mòllica richiama l'antico proverbio "giudicare le persone dall'aspetto esteriore può trarre in inganno". Il proverbio fa riferimento ai monaci che indossando la tonaca ispiravano incondizionata fiducia. Sennonché, malintenzionati e ladri non esitavano a travestirsi da frate per mettere a segno le proprie nefandezze.

Non creder che sia l’abito

"Ogni persona che induca a pensare quanto costa l'abito che porta, non lo sa portare".

Riccardo Bacchelli

L'antico proverbio riguarda l'apparenza: giudicare le persone dall'aspetto esteriore può trarre in inganno. Insomma, l'abito non fa il monaco. Un proverbio tanto pronunciato e diffuso da costituire un luogo comune. "In vestimentis non est sapientia mentis", la saggezza della mente non risiede negli abiti indossati. Il proverbio fa riferimento ai monaci che indossando la tonaca ispiravano incondizionata fiducia. Sennonché, malintenzionati e ladri non esitavano a travestirsi da monaco o frate per non destare sospetti e mettere a segno le proprie nefandezze. 

Ma c'è pure la versione anglosassone: "The gown does not make the friar" (la tonaca non fa il frate) per significare che bisogna 'andarci cauti' nel giudicare il prossimo, non fermandoci alle apparenze (positive o negative), ma cercando di conoscere più a fondo le persone e giudicare per le azioni e non solo per l'aspetto esteriore. Non basta indossare il camice o il saio per essere dottori o monaci.

«Filastrocca l'abito non fa il monaco»

Non creder che sia l'abito,

l'abito a fare il monaco

non è il lato esteriore

che fa l'uomo migliore.

Un tempo monaci e frati

erano rispettati,

portando sempre il saio,

in agosto ed in gennaio.

Ma tanti malfattori,

incalliti peccatori,

travestiti da frati

compivano reati.

Perciò possiamo dire

che non basta apparire

vestiti da signori

per esser dei dottori.

L'onestà della gente,

saggezza della mente,

non è sotto un vestito

costoso e ben pulito:

a un metro o ad una spanna

l'apparenza a volte inganna.

Non è il cambiar vestito

o l'essersi arricchito

che cambia anche il giudizio:

il lupo cambia il pelo, non il vizio.

Mimmo Mòllica ©

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli