Home Giochi Filastrocche

Filastrocche di febbraio per bambini

di Nostrofiglio Redazione - 01.02.2023 - Scrivici

bambini-libri
Fonte: shutterstock
Una raccolta di filastrocche di febbraio per dare il benvenuto insieme ai bambini a questo mese che precede la primavera

In questo articolo

Filastrocche di febbraio

Ecco alcune filastrocche di febbraio da leggere ai bambini. Si parla delle giornate della merla, del freddo che va via, di Carnevale e tanto altro.

Vengo subito dopo la merla

Vengo subito dopo la merla,
il mio freddo è come una sberla,
sono il mese dei travestimenti,
balli, canti e divertimenti.
Colombina ed Arlecchino
Balanzone e Meneghino,
Pantalone e Pulcinella,
scegli la maschera quella più bella.
Sono il più piccolo dei miei fratelli,
per arrivare faccio balzelli.
Ogni quattr'anni, mi allungo di un giorno,
ma l'anno dopo piccino ritorno.
Non sono un sarto, non son calzolaio
non sono dottore e non porto il saio,
ma delle chiacchiere son buongustaio
è stato un piacere, io sono Febbraio.

Febbraietto

Se ti dicon, febbraietto,
che sei corto e maledetto,
non avertene per male:
è un proverbio che non vale.
Il tuo gelido rovaio,
un ricordo di gennaio,
presto viene e presto va
e paura non ci fa.
Oh, nemmen quella tua neve
ci sgomenta, così lieve
che un respiro di tepore
basta a scioglierne il rigore.
E se ancor ti coglie il gelo
e s'addensan nubi in cielo,
basta un raggio del tuo sole
a dar vita alle viole.
Poco dura la bufera
se alle porte è primavera;
non è vero, febbraietto,
che sei corto e maledetto.

Febbraio

Febbraio, bizzoso,
cattivo, cattivo,
perchè tante nubi?
Perchè tanto gelo?
Eppure nel cuore
tu sogni e racchiudi
il tenero azzurro
d'un lembo di cielo
e porti negli occhi
un raggio di sole
ch'è più luminoso
più bello che mai.
Febbraio bizzoso,
dov'è primavera?
Oh, dimmelo piano!
Tu ridi: lo sai.

(G. Aimone)

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli