Home Giochi Filastrocche

Filastrocche per bambini e canzoncine famose

di Sara Sirtori - 08.07.2020 - Scrivici

filastrocche
Fonte: Shutterstock
A tutti i bambini piace ascoltare le filastrocche nei momenti di gioco, del bagnetto o della nanna. Ecco le più belle filastrocche e canzoncine in rima tradizionali, per bimbi piccoli, grandi e adatte a ogni occasione.

L'importanza delle filastrocche per i bambini

I bambini adorando ascoltare filastrocche e canzoncine in rima. Le filastrocche che cantiamo ai bambini sono importanti per il loro sviluppo cognitivo e motorio: i bimbi imparano a distinguere suoni, parole, ritmo e musicalità della lingua e possono imparare le parti del corpo e le sequenze di azioni. Servono inoltre a espandere la loro creatività e immaginazione.

Vi proponiamo le più belle filastrocche e canzoncine in rima per bambini: da quelle tradizionali, a quelle adatte ai più piccoli, a quelle per la scuola e per scoprire il mondo.


In questo articolo

1. Filastrocche tradizionali

Ecco le filastrocche di una volta, che la mamma o la nonna ci cantavano quando eravamo piccoli. Quello che conta è la musicalità, il sorriso, il tono della voce. 

 

Ambarabà Ciccì Coccò

Ambarabà ciccì coccò
tre civette sul comò
che facevano l'amore
con la figlia del dottore;
il dottore si ammalò
ambarabà ciccì coccò!

Alla larga alla stretta


Alla larga alla stretta
c'è Pinocchio in bicicletta.
Alalì alalà e pinocchio se ne va.
Se ne va per la montagna
a cercare la castagna,
la castagna non c'è più
e Pinocchio cade giù.

Arri arri cavallino


Arri arri cavallino
per la strada del mulino.
Il mulino è rovinato,
il mugnaio s'è legato;
s'è legato alla catena,
la sua moglie fa la cena;
fa la cena per bambino:
arri arri cavallino.

Batti, batti le manine


Batti batti le manine
che arriva papà
e porta i biscottini
che [nome del bambino] mangerà!
gnam gnam gnam
gnam gnam gnam

Topolino topoletto


Topolino, topoletto, zum pa pa
è caduto giù dal letto zum pa pa
e la mamma poveretta zum pa pa
gli ha tirato la scopetta; zum pa pa
corri, corri dalla nonna, zum pa pa
gli ha tirato la colonna; zum pa pa
corri, corri dal nonnino, zum pa pa
gli ha tirato dietro il vino zum pa pa
corri, corri in ospedale, zum pa pa
gli hanno detto: "Buon Natale!zum pa pa
Corri, corri in farmacia, zum pa pa
gli hanno detto: "Pussa via!" zum pa pa
Corri, corri dalla sorella, zum pa pa
gli ha tirato la scodella zum pa pa.

2. Filastrocche per bimbi piccoli

Queste filastrocche prevedono i movimenti delle mani e delle dita. Non solo fanno divertire il bambino, ma allenano anche la capacità di espressione e l'intelligenza: il movimento delle dita è infatti strettamente correlato alla parola.

Ecco l'occhio bello


Ecco l'occhio bello, [toccare un occhio del bambino]
ecco suo fratello [l'altro]
ecco la chiesetta, [la bocca]
e il suo campanello! [il naso]
Drin, drin, drin, drin, drin

Pecorella, pecorella


Pecorella, pecorella
tanto bianca, tanto bella
Dove vai così di fretta? ["passeggiare con due dita sul braccio del bambino, fino ad arrivare alla testa]
A brucare fresca erbetta [toccare i capelli]
Pecorella, pecorella dove vai questa mattina?
Verso il bosco o verso il monte
sulla bocca o sulla fronte?

Ecco alcune filastrocche con le mani:

Mano, mano piazza


Mano, mano piazza
di qui passò una lepre pazza [disegnare dei cerchi sul palmo della mano del bambino]
questo la vide [toccare il pollice del bambino]
questo la chiamò [l'indice]
questo a casa la invitò [il medio]
questo la accompagnò [l'anulare]
e il mignolino se la mangiò! [il mignolo]

Mignolino birichino

Il pollice è andato nel bosco,
l'indice ha raccolto la legna,
il medio ha acceso il fuoco,
l'anulare ha preparato la pappa
e il mignolo…
se l'è mangiata tutta

3. Filastrocche per la scuola materna

Filastrocche che servono ad aiutare la memoria e a ricordare un sacco di cose utili. Per esempio, i giorni della settimana:

 

Filastrocca del pulcino

Lunedì chiuso chiusino
Martedì bucò l'ovino
Sgusciò fuori mercoledì
Pio, pio, pio di giovedì
Venerdì un volettino,
beccò sabato un granino.
La domenica mattina
aveva già la sua crestina.

Filastrocca per imparare i mesi dell'anno:

Girotondo dei mesi

Girotondo sul nevaio,
con gennaio e con febbraio
e per marzo pazzerello
girotondo con l'ombrello.

Girotondo al campanile
con la Pasqua dell'aprile
e per maggio ciliegino
girotondo col cestino.

Giugno ai campi, luglio al mare
girotondo da sudare.
Fugge ai monti agosto in fretta
girotondo sulla vetta.

Con settembre ottobre vola
girotondo per la scuola
e novembre, ecco, è già qui
girotondo con gli sci.

Poi, vestito di Natale,
fa dicembre il gran finale
e saluta capodanno
girotondo tutto l'anno.

Una filastrocca per imparare i colori:

Filastrocca dell'arcobaleno

C'era una volta un paese lontano 
dove i colori si davan la mano. 
Tra tutti il rosso era il più piccolino 
e l'arancione gli stava vicino. 
Rideva forte il giallo brillante 
e il verde, lì accanto, parlava alle piante. 
Alti nel cielo, l'azzurro ed il blu, 
guardavan la Terra e stavan lassù. 
Più grande e più scuro degli altri era il viola, 
ma i sette sembravano una cosa sola 
e chi li vedeva nel cielo sereno 
diceva: "Guardate, c'è l'arcobaleno!"

4. Filastrocche per scoprire il mondo

Ecco delle filastrocche per scandire i vari momenti della giornata, come un rituale, per annunciare il momento della pappa, della nanna, del bagnetto, della pipì...

Filastrocca dell'orologio

L'orologio del mattino
dice ai bimbi: "Fate presto,
indossate il grembiulino
che a scuola già si va
Ticche ticche ticche ta"

L'orologio a mezzogiorno
dice ai bimbi: "Fate presto
indossate il bavaglino
che la pappa è pronta già
Ticche ticche ticche ta"

L'orologio della sera
dice ai bimbi: "Fate presto
indossate il pigiamino
che la nanna già si fa
Ticche ticche ticche ta".

Filastrocca del bagnetto

Una fata me l'ha detto:
c'è un folletto nel bagnetto
che il solletico ti fa!
trullallero, trullallà…
Lui pulisce la tua pelle
con la polvere di stelle,
con i raggi della luna,
con i sogni e la fortuna
finchè splendida sarà!
trullallero, trullallà…
Poi ritorna in un cassetto
fino al prossimo bagnetto
quando fuori salterà!
Trullallero, trullallà…

Filastrocca della pipì

Lunedì dentro al vasino;
martedì nel pannolino;
dentro il water il mercoledì;
alla toilette il giovedì.
Venerdì nel gabinetto.
Ahimé! Sabato nel letto!
La domenica, che birichino!,
ho fatto la pipì in giardino!

Filastrocca della cacca

Sotto il ponte di Baracca,
c'è Pierino che fa la cacca,
la fa dura, dura, dura,
il dottore la misura
la misura è trentatre,
uno, due e tre!

Filastrocca della pappa

Pappa la pappa, pappala tutta
Pappa la pentola di pastasciutta
Mangia ch'è buona, che ti fa bene
I piatti son vuoti e le pance son piene
Bimbi che mangiano, lupo che scappa
Pance di lupo piene di pappa.

Filastrocca della nanna: Stella stellina

Stella stellina, 
la notte si avvicina, 
la fiamma traballa, 
la mucca è nella stalla, 
la mucca e il vitello, 
la pecora e l'agnello, 
la chioccia con i pulcini, 
la mamma coi bambini: 
ognuno ha la sua mamma 
e tutti fan la nanna.

Domande e risposte

Perché le filastrocche sono importanti per i bambini?

Le filastrocche consolidano il rapporto tra la mamma e neonato, stimolano il linguaggio dei bambini nei primi anni e li aiutano nell'apprendimento e nella memorizzazione.

Qual è una filastrocca per imparare a contare?

Un, due tre/ Un, due, tre/ la Peppina la fa il caffè/ fa il caffé con la cioccolata/ la Peppina è proprio matta

Qual è una filastrocca per imparare l'inglese?

Humpty Dumpty sat on a wall/ Humpty Dumpty sat on a wall/ Humpty Dumpty had a great fall/ All the king's horses and all the king's men/ Couldn't put Humpty together again

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli