Home Giochi Filastrocche

Filastrocche per neonati

di Luisa Perego - 13.10.2022 - Scrivici

parlare-al-neonato
Fonte: shutterstock
Le filastrocche per neonati stimolano il linguaggio, allenano la mente, divertono, insegnano, creano relazione con il piccolo nato. Quali proporre

Filastrocche per neonati

Prima si recitano, meglio è. Le filastrocche per neonati e bambini si distinguono per il linguaggio particolarmente semplice, per le rime ricorrenti e per la musicalità. E' importante il loro ritmo cantilenante del contenuto stesso: un valido strumento per favorire la formazione del pensiero e crescendo concetti fantastici e creativi. I vari temi che affrontano le filastrocche, inoltre (animali, fiori, numeri, stagioni, ecc.), fanno sì che si trasformino in un gioco divertente ed educativo.

Come dirle è importante

"Sono importanti anche il modo con cui si recita una filastrocca perché la comunicazione è fatta anche di gestualità (le carezze e le coccole con cui si può accompagnare la recita) e il tempo del silenzio" ci aveva raccontato in un'intervista, a cura di M. Cristina Renis, Francesca Bianchi Bosisio, psicologa e psicoterapeuta infantile di formazione psicodinamica a Milano.

"Nei primi sei mesi di vita, infatti, si gettano le basi per le capacità relazionali del bambino che, è bene ricordarlo, nasce con una sensibilità per i ritmi naturali e i linguaggi gestuali uguale in tutte le lingue del mondo. La filastrocca viene recitata con un determinato ritmo, ma può essere anche cantata, è costituita da testi brevi, parole ripetute più volte, da una sintassi semplice e spesso da suoni onomatopeici. Insomma: il ritmo, il suono familiare, l'intonazione e la memoria sviluppano la capacità cognitiva del bambino, lo abituano all'uso del linguaggio e lo aiutano a formulare prima le sue parole".

Filastrocche e canzoncine: importantissime anche in gravidanza

In uno studio pilota realizzato nel 2020 su 35 feti alla 34esima settimana di gravidanza, si è visto l'effetto calmante delle filastrocche cantate da una voce conosciuta (come quella della mamma). In questo studio ai bimbi nel pancione sono state raccontate quotidianamente delle filastrocche. Le stesse filastrocche sono state riproposte dopo la nascita, a due e cinque settimane di distanza dal parto. I risultati preliminari hanno dimostrato in generale l'effetto calmente che avevano avuto una volta che il bambino era nato. Questi piccoli dormivano meglio e più a lungo rispetto a quelli che non erano stati esposti alle filastrocche.

Abbiamo selezionato alcune delle filastrocche più famose per bambini, spesso in rima, scegliendo quelle adatte ai piccolissimi, per far scoprire loro il mondo e per rilassarli al momento della nanna.

In questo articolo

Filastrocche con parti del corpo

Batti, batti le manine 

Per imparare a battere le manine.

Batti batti le manine
che arriva papà
e porta i biscottini
che [nome del bambino] mangerà!
gnam gnam gnam
gnam gnam gnam

Istruzioni per l'uso: mentre si canta la canzoncina, battete le vostre mani o aiutate il bambino a battere le sue mani.

Questo gioco farà prendere al bambino coscienza del proprio corpo. Ed è divertente anche per i genitori

Occhietto bello

Per imparare le varie parti del viso.

Occhietto bello,
suo fratello;
orecchietta bella,
sua sorella;
boccuccia di rosa e nasin che fa
din, din, din....

Istruzioni per l'uso: alla prima strofa indica un occhio. Alla seconda indica l'altro. Alla terza sfioragli la bocca, e nell'ultima toccagli il nasino facendo delicatamente din din din. 

Questo gioco farà prendere al bambino coscienza del proprio corpo. Ed è divertente anche per i genitori

Mignolino birichino

Il pollice è andato nel bosco,
l'indice ha raccolto la legna,
il medio ha acceso il fuoco,
l'anulare ha preparato la pappa
e il mignolo…
se l'è mangiata tutta

Istruzioni per l'uso: Iniziate toccando il pollice, poi l'indice etc fino ad arrivare al mignolo.  

La testina è bionda!

La testina è bionda

La guancia è rubiconda

la bocca sorridente

Lo sguardo è innocente

Drin drin drin drin drin!

Istruzioni per l'uso: in questo gioco, accarezzalo su tutto il viso mentre gli canti la filastrocca.

Lo sapete di chi sono io?

La vedete questa gambina?

È tutta tutta della mammina.

E quest'altra, eccola qua! È tutta tutta del mio papà!

Così le braccia, così gli occhietti, le paroline,

i sorrisetti sono divisi tutti a metà tra mamma e papà.

Istruzioni per l'usoprendigli le gambette e falle muovere una alla volta, poi risali sul pancino e fino al viso e alla testa, dove i bambini adorano essere accarezzati.

Uno dei modi migliori per interagire con un neonato è parlare con lui. La conversazione è per lui estremamente stimolante: al bambino fa sempre bene sentire la voce della mamma e, per favorire l'apprendimento, potete descrivere le varie attività man mano che le svolgete, chiamarlo spesso per nome, fargli complimenti

Filastrocche per addormentare

Stella stellina

La notte s'avvicinaLa fiamma traballaLa mucca è nella stalla
La mucca e il vitelloLa pecora e l'agnelloLa chioccia e il pulcinoOgnuno ha il suo bambinoOgnuno ha la sua mammaE tutti fan la nanna
 

Ninna nanna ninna oh

Ninna nanna, ninna oh, questo bimbo a chi lo do? 
Lo darò alla Befana che lo tiene una settimana.
 Lo darò all'Uomo Nero che lo tiene un anno intero.
 Lo darò all'Uomo Bianco che lo tiene finché è stanco
Ninna nanna, ninna oh, questo bimbo a chi lo do? 
 

Ninna nanna mamma (Ninna nanna del chicco di caffè - del piccolo coro dell'Antoniano)

Strofa
Ninna nanna mamma tienimi con te
nel tuo letto grande solo per un po'
una ninna nanna io ti canterò
e se ti addormenti, mi addormenterò

Ritornello
Ninna nanna mamma
insalata non ce n'è;
sette le scodelle sulla tavola del re.
Ninna nanna mamma
ce n'è una anche per te
dentro cosa c'è
solo un chicco di caffè

Strofa 2
Dormono le case
dorme la città
solo un orologio suona e fa tic tac;
anche la formica si riposa ormai,
ma tu sei la mamma e non dormi mai

Ritornello
Ninna nanna mamma
insalata non ce n'è;
sette le scodelle sulla tavola del re.
Ninna nanna mamma
ce n'è una anche per te
dentro cosa c'è
solo un chicco di caffè

Strofa 3
Quando sarò grande comprerò per te
tante cose belle come fai per me,
chiudi gli occhi e sogna quello che non hai
i tuoi sogni poi mi racconterai.

Ritornello
Ninna nanna mamma
insalata non ce n'è
sette i piatti d'oro sulla tavola del re.
Ninna nanna mamma
ce n'è uno anche per te:
ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu,
ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu,

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli