Home Giochi Filastrocche

La «Filastrocca del mozzicone dimenticato»

di Sara Sirtori - 02.09.2020 - Scrivici

mozzicone-sigaretta
Fonte: Shutterstock
La «Filastrocca del mozzicone dimenticato» di Mimmo Mòllica affronta un problema sottovalutato, di cui si parla poco o niente: quello dei mozziconi di sigaretta abbandonati in strada, in mare, sulle spiagge e nei luoghi naturali. Eppure gettare le cicche per terra è un gesto dalle gravi conseguenze per il nostro ecosistema.

Mozziconi di sigaretta, rifiuto tossico radioattivo «dimenticato»

Dimenticato perché è un problema sottovalutato, di cui si parla poco o niente, malgrado la legislazione abbia fatto dei passi avanti negli anni recenti. Malgrado ciò, tuttavia, sembra non essere entrato veramente nella coscienza comune. Eppure un mozzicone di sigaretta costituisce un rifiuto tossico radioattivo speciale, dimenticato da tanti.

E gettare le cicche di sigaretta sulle spiagge, nei prati o per terra è un gesto dalle gravi conseguenze, poiché è in grado di provocare danni irreparabili al nostro ecosistema.
Un mozzicone di una sigaretta senza filtro – infatti – impiega da 6 a 12 mesi per dissolversi, in funzione dell'umidità e della temperatura, mentre un mozzicone di sigaretta con filtro impiega dai 5 ai 12 anni, essendo il filtro composto di materiale chimico sintetico (acetato di cellulosa).

Il filtro e la parte incombusta contengono il 50% delle sostanze nocive e degli elementi tossici della combustione.
Le "cicche" di sigaretta perciò sono a tutti gli effetti un rifiuto tossico radioattivo «dimenticato».

«Filastrocca del mozzicone dimenticato»

Un mozzicone di sigaretta

stava adagiato su una spiaggetta

fra tante cicche spente e buttate

come se fossero là seminate.

Un ragazzino mentre giocava

al mozzicone raccomandava:

«Perché per terra voi ve ne state,

non lo sapete che qua inquinate? ».

Il mozzicone mortificato

disse: -  «Qualcuno qua mi ha gettato,

io non ho colpa, non servo a niente,

sono lo scarto di certa gente.

Sono un rifiuto differenziato,

rifiuto tossico, di già fumato,

sono irritante, sono nocivo,

sono inquinante e radioattivo.

Chi mi ha gettato senza rispetto

non sa che vivo nel cassonetto.

Così, incurante, qua mi ha buttato,

come un rifiuto dimenticato».

- «Ma perché mai dimenticato?».

«Perché son piccolo, perciò si crede

che stia nascosto e inosservato,

ma nella sabbia tutto si vede».

Molti miliardi di cicche ogni anno

vengon gettate a terra o fuori,

sopra le spiagge, poiché lo fanno

tanti milioni di fumatori.

Lo sa anche un bimbo che non si getta

un mozzicone di sigaretta

come un «rifiuto dimenticato»

dal cittadino e dallo Stato.

Mimmo Mòllica ©

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli