Home Giochi Filastrocche

La «Filastrocca del Pianeta» di Mimmo Mòllica

di Mimmo Mollica - 18.04.2023 - Scrivici

pianeta-bambina
Fonte: shutterstock
La «Filastrocca del Pianeta» di Mimmo Mòllica celebra, il 22 aprile, «Earth day 2023», la Giornata della Terra

In questo articolo

La «Filastrocca del Pianeta» di Mimmo Mòllica

La «Filastrocca del Pianeta» di Mimmo Mòllica celebra, il 22 aprile, «Earth day 2023», la Giornata della Terra, istituita allo scopo di sensibilizzare noi tutti a proteggere la « nostra casa»: il pianeta Terra. Pure in Italia, come nel mondo, la «Giornata Mondiale della Terra» si celebra con manifestazioni e attività volte allo sviluppo di una coscienza ecologica, perché ciò che capita alla Terra, capita anche ai figli della Terra.

«Filastrocca del Pianeta»

Mio caro Pianeta

non sono un poeta,

però voglio aprirti

le porte del cuore

perché questa Terra

sia il posto migliore,

ma vorrei pure, poi,

migliori anche noi.

Tu sei casa mia,

sei cibo, energia,

sei l'acqua del mare

che amiamo inquinare.

Sei notti stellate,

amici e risate,

sei fiore e sei frutto,

eppure noi siamo

scontenti di tutto.

Sei carta e sei legno,

sei forza ed ingegno,

sei pietra e metallo,

sei pesci e corallo.

Sei pioggia e sei sole,

radici ed aiuole,

sei spine e sei rose,

sei tutte le cose,

però all'uomo non basta

e perciò le devasta.

Sei mistero e sei viaggio,

sei vita e paesaggio,

sei pane e sei grano,

sei genere umano,

sei l'età dell'oro,

sei pace e lavoro.

Sei la mia buona stella

sei «la vita è bella»,

sei alberi e frutti

se prima però

non li avremo distrutti.

Ma c'è un'arma segreta:

rispettare il Pianeta!

Mimmo Mòllica

Pianeta Terra: la nostra casa

Il 22 aprile in tutto il mondo si celebra «Earth day 2023», la Giornata della Terra. Lo scopo è di sensibilizzare noi tutti a proteggere la «nostra casa»: la Terra. Pure in Italia la «Giornata Mondiale della Terra» si celebra con manifestazioni e attività volte alla tutela del Pianeta e allo sviluppo di una autentica coscienza ecologica.

L'anno 2023 segna pure la ripresa della vita «normale», dopo le restrizioni dovute alla pandemia da Covid_19.

L’uomo appartiene alla Terra

La salvaguardia dell'ambiente, delle risorse naturali e del nostro Pianeta sono i cardini della «Giornata della Terra». Ma ecco cosa suggeriva lo psichiatra francese David Servan-Schreiber, direttore del laboratorio clinico di Neuroscienze Cognitive presso l'Università di Pittsburgh (USA):

"Insegnate ai vostri figli tutto ciò che noi abbiamo insegnato ai nostri: che la Terra è la madre di tutti. Tutto ciò che capita alla Terra capita anche ai suoi figli. Sputare a Terra è sputare su sé stessi. La Terra non appartiene all'uomo, è l'uomo che appartiene alla Terra. Tutto è collegato, come il sangue che unisce una famiglia. Ciò che capita alla Terra, capita anche ai figli della Terra".

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli