Home Giochi Filastrocche

La Filastrocca per festa della mamma

di Sara Sirtori - 06.05.2020 - Scrivici

festa-della-mamma
Fonte: shutterstock
La Filastrocca per la mamma è l'omaggio che assieme al suo autore, Mimmo Mòllica, rivolgiamo a tutte le mamme nel giorno della loro Festa.

La Festa della mamma

La Festa della mamma quest'anno si celebra il 10 maggio ed è l'occasione più attesa dai bambini per festeggiare la mamma e manifestarle tutto l'affetto provato con fiori, regali, poesie, frasi d'amore e di riconoscenza, disegni e lavoretti vari, pensati e realizzati accuratamente (e di nascosto), da offrire loro, con gran sorpresa e commozione, in questa bellissima giornata di festa.

La Filastrocca per la mamma è l'omaggio che assieme al suo autore, Mimmo Mòllica, rivolgiamo a tutte le mamme nel giorno della loro Festa. È l'occasione per dire un "grazie sconfinato" ad ogni mamma "per tutto ciò che hai fatto e che m'hai dato". Per tutto ciò che ci hanno insegnato e che ogni giorno ci insegnano. 

Filastrocca per la Festa della mamma

Mia cara mamma,

oggi un dolce pensiero si ridesta, 

è dieci maggio, oggi è la tua festa 

e voglio dirti un grazie sconfinato 

per tutto ciò che hai fatto e che m'hai dato.

Tu m'hai insegnato a tenerci per mano,

a fare i primi passi, piano piano,

il primo bacio vero e il vero amore,

mi hai consegnato le chiavi del cuore.

Tu mi hai insegnato la via del coraggio, 

con te ho imparato il senso del mio viaggio, 

tu sei poesia e racconto, mio paesaggio, 

tu sei la mia capanna e il mio villaggio.

Mi hai regalato i miei giorni felici,

m'hai fatto il dono delle mie radici,

tu m'hai insegnato le prime vocali

e per volare, poi, mi hai fatto le ali;

hai dato le risposte ai miei bisogni

e per sognare, poi, mi hai fatto i sogni.

Tu che mi hai fatto diventare grande,

mille risposte alle mille domande:

io ti chiedevo "mammina, perché?"

e tu paziente sempre lì con me.

Tu panacea di tutte le ferite,

con un bacetto erano già guarite,

tu la mia sveglia, tu la mia infermiera, 

tu la mia amica, la mia consigliera, 

tu la mia fata,  mia guardarobiera, 

tu la mia estate, la mia primavera.

Ora son grande, ma tu dimmi perché

io sento sempre il bisogno di te?

Del mio camino acceso sei la fiamma,

sai far di tutto, tu sei la mia mamma.

Per me sei tutto, tu sei la mia mamma. 

Mimmo Mòllica ©

Leggi articoli su

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli