Giochi calmanti e rilassanti

Giochi per ritrovare la calma da fare con i bambini

Di Zelia Pastore
giochi-calma-bambini
18 giugno 2020
Impastare, far galleggiare le candele, giocare con la sabbia: tanti consigli di giochi per far ritrovare la calma ai bambini

 

Giochi per ritrovare la calma

 

In questi tempi di scuole chiuse e figli a casa, insieme a mamma e papà 24 ore su 24, potrebbe essere complicato avere un clima emotivo sempre buono e funzionale alla serenità di tuttii. Ad essere inquieti potrebbero essere i genitori, che devono riorganizzare il tempo tra smart working e cura dei figli, con possibili conflittualità tra di loro e scoppi d'ira con i piccoli, ma anche i bambini potrebbero avere le loro fatiche, dopo mesi in cui il massimo svago era fare giochi sul balcone (per chi ha questa fortuna). Abbiamo chiesto a Marta Versiglia, pedagogista e formatrice Cpp, di darci qualche consiglio a tema "giochi per bambini per ritrovare la calma", per aiutarci ad organizzare delle attività che rilassino gli animi dei componenti della famiglia e permettano di trascorrere del bel tempo insieme: tanti altri consigli si trovano nel suo libro "Imparare giocando" (Bur parenting).

 

Giochi per calmare i bambini: impastare

 

"Tutte le attività che prevedono la manipolazione sono sicuramente tranquillizzanti: fatevi aiutare dai bambini ad impastare pane, pizze e focacce e li farete felici e soprattutto rilassati!". Spesso infatti gli atteggiamenti un po'turbolenti sono un escamotage per richiamare l'attenzione di mamma e papà: mettendosi a fare un'attività insieme la serenità torna a regnare sovrana.

Come organizzare il gioco?

Ecco qualche indicazione pratica: "Preparate un impasto con una tazza di farina bianca, un cucchiaio di sale fino, un cucchiaio di olio e acqua quanto basta per formare una bella palla elastica ma morbida da maneggiare, specificando al bambino che  questo gioco si può fare solo in cucina.

Mettete l'impasto sopra un tavolino alla sua altezza oppure utilizzate il tavolo della cucina, facendo salire il bambino su una sedia per lavorare.

Munite il bimbo di un bel grembiule, un coltellino (senza lama tagliente) e lasciatelo arrotolare, allungare e strizzare la pasta in libertà.

Verso i 4 anni vostro figlio non si accontenterà più di usare la pasta semplicemente per maneggiarla: è il momento di mettergli a disposizione formine e stampini per creare piccole delizie salate da infornare con la mamma e far assaggiare ai nonni".

 

Giochi di relax: i travasi con la sabbia

 

"Un'altra manipolazione che ha un immediato effetto calmante è la sabbia" ci racconta la pedagogista. "Si tratta di un'attività molto importante per lo sviluppo sensoriale e motorio. Il bambino la può toccare, sentirne la consistenza che cambia (se la bagna diventa dura), può spostarla, travasarla, costruirci degli oggetti, nasconderci i giochi: un elemento "magico", in un'età in cui il pensiero magico è predominante".

Come organizzare il gioco?

Procuratevi un contenitore di plastica rettangolare (delle dimensioni della lettiera del gatto) e riempitelo a metà con della sabbia fine (recuperatene qualche bottiglietta quando andate al mare). Posizionate la cassettina su un tavolino o a terra sopra un tappetone o un telo (meglio se plastificato). Lasciate a disposizione ciotoline, bicchieri, vasetti, colini, un cucchiaio, una palettina di legno e una bottiglietta dell'acqua. Aggiungete anche alcuni elementi naturali (sassi, conchiglie, bastoncini, pigne) e piccoli oggetti come casette, pietre di plastica, animali di ogni tipo, piccoli personaggi, macchinine, soldatini.

Il bambino potrà così buttarsi in mille travasi e anche nella costruzione di gallerie, vulcani, torri. Potrà poi utilizzare gli oggetti che ha vicino, animando le sue evoluzioni fatte dentro la sabbia". E per i bambini che "assaggiano" ancora le cose, "l'ideale è sostituire la sabbia con la farina gialla (che possiamo chiamare "sabbia del deserto") e di non utilizzare l'acqua.

 

Giochi tranquillizzanti e di equilibrio

 

Anche i giochi di equilibrio possono essere dei validi alleati per ritrovare la calma, perché i bambini non devono correre, devono stare concentrati, in silenzio e trattenere il fiato per non cadere. "Appiccicate uno scotch colorato in terra, in modo da realizzare un filo e dite ai bambini di percorrerlo mettendo un piede davanti all'altro come se fossero degli equilibristi. Poi fategli fare lo stesso percorso, tenendo un libro sospeso sopra la testa".

 

Immagini rilassanti per bambini: i mandala

 

Fare insieme ai piccoli dei mandala può essere estremamente rasserenante, perché ci si concentra su un lavoro artistico di manualità fine. Si possono scaricare da Internet e stampare ma anche creare a mano: "basta fare un cerchio sul foglio e dei cerchiolini dentro. Possono essere colorati con le matite, la tempera, ma anche riempiti con elementi naturali come semini, erba, sabbia, riso, farina gialla e lenticchie, che si possono incollare dentro".

 

Giochi per ritrovare la calma: i sacchettini profumati

 

Se si ha un balcone o il giardino si possono piantare "gli odori" o i fiori di lavanda lì, altrimenti si può fare questa attività relax con i fiori che si trovano al parco: "munitevi di vasetti di vetro dello yogurt o di piccoli sacchettini di cotone, e riempiteli di foglioline di basilico, prezzemolo, rosmarino, menta, timo, camomilla...metteteci poi sopra un'etichetta con il nome e annusateli insieme, o fatene dei sacchettini di cotone da regalare ai nonni: quelli con i fiori possono essere tenuti nell'armadio per profumare gli abiti".

 

Musica rilassante per bambini

 

Anche ascoltare musica e sfogliare un bell'album di foto sono ottimi espedienti anti-rabbia. "Mettetevi seduti comodi su un bel cuscino e sentite della buona musica classica: "consiglio la raccolta "Mozart per bambini". Guardare insieme ai genitori un album di foto di loro da piccoli trasmette un senso di tranquillità al bambino: pensare che il genitore è stato anche lui piccolo, che cadeva in bici proprio come lui lo rasserena".

 

Yoga per bambini

 

Anche lo Yoga può essere presentato sotto forma di gioco, dai sicuri effetti relax. Nel libro "Le mie emozioni" (Terra Nuova edizioni) sono descritte e disegnate delle posizioni semplici da fare insieme al bimbo.

  • Inarcati come un gatto

Mettiti gattoni, le spalle in verticale sopra i polsi, i fianchi sopra le ginocchia, piega la pancia in dentro, arriccia le dita dei piedi. Forma un arco con la schiena e rilassa la testa.

  • Soffia come un cobra

Spalle in giù, collo esteso, fianchi e anche toccano terra mentre prolunghi le spalle, sibilando!

  • Gira la testa come un gufo

Siediti sui talloni, appoggia le mani sulle ginocchia. Gira la testa ora da un lato ora dall'altro, come un gufo.


Un'altra opzione per praticare questa arte del relax sono le carte dello yoga: "L' ABC dello yoga per bambini. 48 carte con posizioni divertenti e fantasiose" delle edizioni Macro è un cofanetto con 48 carte illustrate a mano che raffigurano tante posizioni diverse ispirate al mondo degli animali, della natura e della fantasia. Ogni posizione rappresenta anche una lettera dell'alfabeto, per un tocco educativo a questo divertente gioco che sviluppa creatività e benessere.

L'intervistata

Marta Versiglia è pedagogista e formatrice del Cpp e autrice dei libri "Imparare giocando" e "Attività Montessori all'aperto" (Bur parenting)