Home Giochi

Indovinelli storici per bambini

di Sveva Galassi - 25.07.2023 - Scrivici

libri-bambini-10-anni
Fonte: Shutterstock
Curiosi di scoprire quali sono gli indovinelli storici e letterari più celebri e misteriosi? Eccone una lista da leggere con i bambini

In questo articolo

Nulla stimola di più l'immaginazione e la curiosità dei bambini e degli adolescenti degli indovinelli. Ve ne proponiamo alcuni particolarmente intriganti che sono legati alla storia e alla letteratura. Buon divertimento!

Indovinelli storici per bambini

Ecco alcuni indovinelli molto suggestivi e stimolanti, tratti dalla storia.

1. ENIGMA DELLA SFINGE

Il primo indovinello della storia è l'enigma della sfinge sulla strada di Tebe, proposto dal drammaturgo greco Sofocle nell'opera Edipo re.

Nell'antichità la Sfinge, mostro terribile con il volto umano e il corpo uguale a quello di un leone, si trovava sulla strada per andare a Tebe (in Grecia). La Sfinge era sempre appostata a valle del monte Citerone, aspettando i pellegrini. Appena li vedeva arrivare metteva alla prova la loro intelligenza chiedendo di risolvere un enigma. Coloro che non sapevano rispondere venivano divorati.

Allora il re di Tebe, Creonte, disperato per la presenza della Sfinge, promise in sposa la sorella Giocasta e la corona di Tebe a colui che avrebbe liberato il regno dalla Sfinge. Edipo provò ad affrontare il mostro e si trovò davanti alla Sfinge, la quale chiese subito la soluzione del seguente enigma: «Qual è l'animale che al mattino ha quattro zampe, a mezzogiorno ne ha solo due e alla sera tre?».

Edipo rispose: «Si tratta dell'uomo. Da bambino si trascina sulle mani e sui piedi, diventato grande, cammina sui due piedi e infine da vecchio si appoggia sul bastone». Poiché l'enigma era stato risolto, la Sfinge si lasciò cadere dal monte Citerone. Edipo fu festeggiato dal popolo, sposò Giocasta e diventò re.

2. INDOVINELLO VERONESE

L'indovinello veronese è il primo testo noto scritto in volgare ed è stato realizzato nel IX sec. da un ignoto scrittore veronese. Annotato al lato di un testo ufficiale, è stato composto probabilmente in un attimo di svago e per allentare la tensione legata all'attività svolta.

È formato da quattro versi ed implica una soluzione. 

Ecco il testo, in una delle varie traduzioni: 

«Ara bel bello, guida l'aratro con la mano lenta. Il campo è bianco, nera la sementa». A cosa allude lo scrittore?

Soluzione: si tratta di una metafora dell'attività della scrittura. 

3. I SETTE GATTI DI AHMES

Nell'epoca egizia erano diffusi gli indovinelli. Sul papiro di Rhind (o di Ahmes, 1650 a.C.), giunto fino a noi, era trascritto un indovinello matematico abbastanza difficile. Si tratta dell'indovinello dei sette gatti di Ahmes. Ecco il testo: 

«Sette case contengono sette gatti. Ogni gatto uccide sette topi. Ogni topo avrebbe mangiato sette spighe di grano. Ogni spiga di grano avrebbe prodotto sette misure di farina». Qual è il totale? 

Ecco la soluzione: 

7 + (7x7) + (49x7) + (343x7) + (2401x7). Totale: 19607

4. UOVO DI COLOMBO

Nel 1493 il navigatore Cristoforo Colombo, tornato in Spagna dopo il viaggio in America, fu invitato ad un cena dal cardinale Mendoza. Nel corso della cena alcuni nobili provarono a sminuire la sua incredibile impresa, dicendo che tutti avrebbero potuto scoprire il Nuovo Mondo. 

Allora Colombo sfidò tutti i presenti a far stare dritto un uovo sul tavolo. Nessuno ci riuscì, così gli invitati chiesero spiegazioni a Colombo. Quest'ultimo prese un uovo e lo ammaccò leggermente sulla parte più larga. Così l'uovo riuscì a rimanere dritto sul tavolo. Gli dissero che avrebbe potuto farlo chiunque, ma lui rispose: «La differenza, amici miei, è che voi avreste potuto farlo, io invece l'ho fatto».

Ad oggi l'espressione "uovo di Colombo" si utilizza per definire un problema all'apparenza impossibile, ma, in realtà, di facile soluzione.

Indovinelli dalla letteratura

1. INDOVINELLO DA "IL SIGNORE DEGLI ANELLI" di Tolkien

Il mostro Gollum e lo Hobbit Bilbo Baggins si sfidano reciprocamente nella soluzione di indovinelli difficili e c'è in gioco la vita dello Hobbit.

Bilbo riesce a rispondere fortunatamente ad un indovinello molto complesso e ad uscire dal tunnel. Ecco l'indovinello posto da Gollum: 

«Questa cosa ogni cosa divora, ciò che ha vita, la fauna e la flora; i re abbatte e così anche le città, rode il ferro, la calce già dura; e dei monti pianure farà». Cos'è? 

Soluzione: il tempo. 

2. INDOVINELLO DA "ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE" di Carroll

Il Cappellaio Matto, famoso per la sua parlantina e per i nonsense, pone ad Alice un famoso indovinello senza risposta, solo per comunicarle "ironicamente" che non conosce la risposta, ma sta comunque ponendo la domanda.

Cappellaio M.: "Perché un corvo è come una scrivania?". Dal libro si evince che la soluzione dipende dalla persona alla quale è posta questa domanda. Secondo lo scrittore S. Lloyd, un corvo è come una scrivania perché il poeta inglese E. A. Poe adoperò per le sue opere entrambe le immagini (il corvo e lo scrittoio). 

3. INDOVINELLO DA "LA BIBBIA"

La Bibbia contiene numerosi proverbi simili a indovinelli. Uno dei più famosi è quello che Sansone pone agli invitati alle sue nozze: «Dal divoratore è uscito il cibo e dal forte è uscito il dolce». 

Soluzione: si tratta del miele prodotto dalle api che sono nella carcassa del leone sconfitto da Sansone.

4. INDOVINELLO DA "HARRY POTTER E IL CALICE DI FUOCO" di Rowling 

Nel corso di una gara del Torneo Tre Maghi, Harry si trova a dover rispondere a un indovinello posto da una Sfinge:

«La mia prima è la terza di passione, / e tre ne vuole la sottomissione, / la seconda è colei che, amica o amante, / del cuore è la compagnia costante, / la terza è un albero dalla chioma folta, /

nobile ramo di foresta incolta. / Ora unisci le tre e dimmi, o tu, viandante: / nero, sei zampe, sporco e ripugnante, / veramente baciarlo è cosa grama. / Sai ora dirmi come esso si chiama?».

Soluzione: il ragno.

5. INDOVINELLO DA "IL GIARDINO DEI SENTIERI CHE SI BIFORCANO" di Borges 

Questo racconto particolare e virtuosistico contiene un enigma più letterale, posto dal sinologo Stephen Albert, per spiegare un antico labirinto: «In un indovinello la cui risposta è scacchi, qual è l'unica parola proibita?».

Soluzione: la parola proibita è "scacchi". Il tema centrale del racconto è il tempo.

Fonti per questo articolo: 

Huffington Post

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli