Nove mesi

Gravidanza in viaggio: il progetto di Stefano Aliquò

gravidanza_in_viaggio_05
10 Settembre 2013
Un pancione di 30 settimane, una mamma e un papà. E un volo di andata a ritorno a Londra. Nel progetto fotografico "The amazing adventures of Thomas" il fotografo Stefano Aliquò vive il viaggio attraverso gli occhi e le sensazioni di suo figlio non ancora nato.
Facebook Twitter More

(scelta delle foto a cura di Alessandra Picozzi)

Un bambino alla scoperta del mondo mentre sta comodo e sicuro nella pancia della mamma. Il piccolo Thomas ha vissuto il suo viaggio a Londra mentre era di sole 30 settimane e tutto per lui era ancora ovattato e sfumato.

Che sensazioni prova un piccolo non ancora nato in giro con i genitori? Con cosa viene in contatto? Che cosa sente? Il tutto è stato immortalato con le foto in un progetto, "The amazing adventures of Thomas in London", che dà voce alle emozioni provate nel percepire la presenza del proprio figlio anche quando è ancora nel pancione.

L'autore degli scatti è Stefano Aliquò, 32 anni, educatore professionale specializzato in fotografia. Stefano è un amante dei viaggi ed è sposato con Ylenia da due anni.

Il progetto sarà esposto questo mese al festival internazionale di fotografia a Pingyao in Cina.

Ora lasciatevi emozionare dalle foto del piccolo Lorenzo in viaggio.

Che cosa sente il feto nel pancione?

Il feto può iniziare a sentire le carezze di mamma e papà al pancione dopo la 20esima settimana. Attorno alla 26esima invece inizia a percepire la luce fuori dal pancione. Verso la 30esima infine può sentire la voce dei genitori.

Per saperne di più: le sensazioni del feto nei nove mesi

In più:

DA MAMMENELLARETE - Sono Sonia, vi racconto il mio primo giorno di vita

Ecco che dopo mesi di gongolio, suoni amplificati e distorti tante volte dolci e rilassanti, carezze che delicatamente mi sfioravano, dopo tutto, una serie di spintoni mi fanno scivolare verso il basso.

Ma cosa accade? Io stavo così bene al tiepido tepore di quella che ormai era la mia dimora?

Invece ora, mi trovo un tantino all’asciutto, spinta e una luce accecante mi dà fastidio.Uffa insomma, ma chi disturba? Urlo per protestare, poi provo ad aprire gli occhi, ma è ancora troppo luminoso! Rivoglio la penombra di prima!Urlo per protesta ma qui pare che nessuno mi dia ascolto...

Continua a leggere il primo giorno di vita della piccola Sonia