Home Gravidanza

Diciannovesima settimana di gravidanza

di Valentina D'Andrea - 02.02.2021 - Scrivici

diciannovesima-settimana-di-gravidanza
Fonte: Shutterstock
Ecco che cosa succede al tuo corpo e al tuo bambino durante la diciannovesima settimana di gravidanza.

In questo articolo

Diciannovesima settimana di gravidanza

Durante questo periodo il feto cresce tantissimo e i movimenti della mamma si fanno sempre più difficoltosi, visto l'ingombro del pancione sempre più grande. Con la consulenza scientifica della ginecologa Elisabetta Canitano, presidente dell'associazione onlus Vita di donna, vediamo dunque cosa succede al corpo della donna e a quello del bambino durante la diciannovesima settimana di gravidanza.

I sintomi della diciannovesima settimana di gravidanza

Il pancione è ormai un ingombro ed è normale per la futura mamma sentirsi stanca, sudare più del solito e soffrire di frequenti mal di testa.

Inoltre non è raro che in questo periodo della gestazione si manifestino episodi di dispnea, una leggera difficioltà respiratoria che comporta una spiacevole (seppur breve) sensazione di soffocamento. Le cause di questi incovenienti potrebbero celarsi dietro la pressione sempre maggiore esercitata dall'utero e dal suo "ospite" sugli organi interni o dall'anemia che spesso affligge le donne in stato di gravidanza avanzato. Tuttavia, a meno che i valori di pressione sanguigna non evidenzino delle criticità, non vi è nulla di preoccupante.

Altri sintomi frequenti possono essere:

  • bruciore di stomaco
  • stipsi
  • vertigini 
  • crampi agli arti inferiori
  • epistassi (sangue dal naso)

Consigli salute nella diciannovesima settimana di gravidanza

I rischi dell'alcol

Sono stati compiuti molti studi, sia in Italia sia all'estero, sulla relazione tra consumo di alcol nei nove mesi di gravidanza e rischi per feto e per il bambino. Dalla revisione complessiva di tutti i risultati ottenuti nel corso delle varie ricerche è stata tratta la conclusione che l'alcol può causare:

Il consiglio: Gli studi condotti non hanno permesso di definire esattamente in quale quantità l'alcol può provocare i suoi effetti nocivi. Questo dipende soprattutto dal fatto che gli studi si sono basati principalmente su autodichiarazioni delle donne stesse, che potrebbero non essere state del tutto veritiere riguardo alle quantità di alcol assunto. Ecco allora che la scelta di non assumere alcol, neppure in minime quantità, è considerata la più prudente e, quindi, la migliore in assoluto. In pratica, poiché è impossibile indicare in che quantità l'alcol può danneggiare il bambino è meglio eliminarlo del tutto.

Cosa fare nella diciannovesima settimana di gravidanza

La seconda ecografia

L'ecografia del secondo trimestre si effettua tra la 19ma e la 21ma settimana di gravidanza. Serve a valutare le dimensione del bambino, la regolarità del suo battito cardiaco, a individuare la zona in cui si è sviluppata la placenta, a controllare la quantità del liquido amniotico, ad avere conferma dell'epoca di gravidanza in relazione con la data di arrivo dell'ultima mestruazione.

È detta anche morfologica perché indaga sulle singole strutture fetali: testa, torace (polmoni, cuore), addome (stomaco, reni, vescica), colonna vertebrale, arti. nella maggior parte dei casi, il medico riesce a visualizzare bene il sesso del bambino. In questo caso, prima di comunicarlo deve chiedere ai genitori se lo vogliono sapere.

Il feto nella diciannovesima settimana di gravidanza

Nonostante dorma circa venti ore al giorno, durante la diciannovesima settimana il piccolo è vitalissimo, agita mani e piedini, ruota su sé stesso, gira la testina. Il sesso può essere visualizzato in modo inequivocabile durante l'ecografia e il suo corpo comincia a essere rivestito da una sostanza cremosa, simile a burro, chiamata vernice caseosa, che serve a proteggerlo da irritazioni provocate dal liquido amniotico. In questa fase compaiono nell'organismo anche i primi globuli bianchi, "mattoncini" fondamentali per il futuro sistema immunitario.

Inoltre, se si tratta di una bambina, a 19 settimane comincia a svilupparsi l'utero.

Età gestazionale: cinque mesi (CALCOLO DPP - Data presunta del parto)

FONTI: NHS; BabyCenter

Domande e risposte

Quanto dorme un feto di diciannove settimane?

Circa venti ore al giorno.

Quando si iniziano a sentire i movimenti del feto?

Anche se il bimbo si muove già da tempo, di solito bisogna aspettare la ventesima settimana perché la madre lo possa percepire.

Revisionato da Niccolò De Rosa

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli