Home Gravidanza

Ventunesima settimana di gravidanza

di Valentina D'Andrea - 08.02.2021 - Scrivici

ventunesima-settimana-di-gravidanza
Fonte: Shutterstock
Ecco che cosa succede al tuo corpo della donna e a quello del bambino durante la ventunesima settimana di gravidanza.

In questo articolo

Ventunesima settimana di gravidanza

Il piccolo scalcia con maggiore frequenza e portare in giro il pancione è sempre più stancante. Con la consulenza scientifica della ginecologa Elisabetta Canitano, presidente dell'associazione onlus Vita di donna, vediamo cosa succede al corpo della donna e a quello del bambino durante la ventunesima settimana di gravidanza.

I sintomi della ventunesima settimana di gravidanza

In questa fase della gravidanza l'utero è in continua espansione, con un conseguente aumento della pressione sugli organi e i polmoni. Ciò può comportare conseguenze come fiato corto, stanchezza e un maggiore stimolo per la minzione (insomma, si farà pipì più spesso).

Altri sintomi frequenti possono essere:

  • bruciore di stomaco
  • stipsi
  • vertigini 
  • crampi agli arti inferiori
  • epistassi (sangue dal naso)

Consigli salute nella ventunesima settimana di gravidanza

Occhio alla gestosi

Dalla ventesima settimana di gravidanza in poi vi è il rischio - seppur statisticamente poco frequente - che una donna incinta contragga la preeclampsia (o gestosi), una condizione molto particolare che, oltre a episodi di mal di testa o momentanei disturbi alla vista può anche manifestarsi con sintomi poco appariscenti come una pressione arteriosa squilibrata (superiore a 140 di massima e a 90 di minima) o la presenza di proteine nelle urine a livelli oltre i 290 mg/l.

Le causa di tale patologia non sono ancora del tutto chiare ma se non adeguatamente trattata le sue conseguenze possono degenerare in violente convulsioni con danni generalizzati agli organi (eclampsia) con conseguenze potenzialmente fatali sia per la madre che per il feto.

Il consiglio: per dormire sonni più tranquilli è bene monitorare frequentemente la pressione arteriosa, sottoporsi all'esame delle urine e, soprattutto se si rientra in una delle categorie maggiormente esposte al rischio gestosi, fare qualche controllo in più, come la flussimetria Doppler delle arterie uterine

Cosa fare nella ventunesima settimana di gravidanza

Continuare a tenere sotto controllo l'alimentazione

L'alimentazione deve essere sempre sana ed equilibrata, a maggior ragione durante una gravidanza. L'aumento di peso è un fattore imprescindibile della gestazione, ma questo non deve essere una scusa per lasciarsi andare ad una dieta sregolata. Stando alle raccomandazioni dell'Institute of Medicine americano, nel secondo e nel terzo trimestre infatti, l'aumento di peso dovrebbe essere in media:

  • circa 500 grammi alla settimana per le donne partite sottopeso;
  • circa 420 grammi la settimana per le donne che hanno iniziato la gravidanza con un giusto peso;
  • circa 280 grammi a settimana per le donne ches sono partite in sovrappeso
  • di circa 220 grammi a settimana per le donne obese.

Attenzione agli integratori alimentari

In generale, non c'è una stretta necessità di assumere vitamine e minerali, a meno che non vi sia una precisa indicazione del medico. Se non ci sono problemi specifici, una dieta varia, ricca di frutta e verdura, può bastare. In particolare, gli integratori a base di ferro non dovrebbero essere introdotti se gli esami del sangue non evidenziano una specifica carenza.

Fluoro e salute orale

Per quanto riguarda il fluoro, le Linee guida ministeriali per la promozione della salute orale suggeriscono la possibilità di assumerlo a partire dal terzo mese di gravidanza, nella dose di 1 mg al giorno, ma nello stesso documento vi è scritto che la mancanza di solidi dati scientifici di efficacia non consente di raccomandarlo fortemente. Un documento ministeriale più recente, le Raccomandazioni per la promozione della salute orale in età perinatale, conclude infine che, sulla base dei dati disponibili, la fluoroprofilassi in gravidanza non è indicata.

Il feto nella ventunesima settimana di gravidanza

Le papille gustative si sono formate sulla lingua: grazie a esse, il bimbo potrà apprezzare il sapore dei cibi. A 21 settimane, il feto è anche in grado di inghiottire. Il piccolo dorme per la maggior parte del tempo, ma quando è sveglio scalcia e fa le capriole. Il suo peso è di circa 300 grammi ed è lungo circa 16-18 centimetri. A 21 settimane, il feto è in grado di inghiottire.

Le sopracciglia iniziano a formarsi in questo periodo.

Età gestazionale: cinque mesi (CALCOLO DPP - Data presunta del parto)

FONTI: NHS; BabyCenter

Domande e risposte

Quanto dorme un feto di 21 settimane?

Durante la ventunesima settimana di gravidanza il bambino  dorme tra le 16 e le 20 ore al giorno.

Quanti mesi sono alla ventunesima settimana di gravidanza?

La ventunesima settimana rientra ancora nel quinto mese di gravidanza.

Revisionato da Niccolò De Rosa

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli