Home Gravidanza

Ventinovesima settimana di gravidanza

di Valentina D'Andrea - 30.03.2021 - Scrivici

ventinovesima-settimana-di-gravidanza
Fonte: Shutterstock
Ecco che cosa succede al tuo corpo e al tuo bambino durante la ventinovesima settimana di gravidanza.

In questo articolo

I sintomi nella ventinovesima settimana di gravidanza

Tra stanchezza e gonfiori vari, la futura mamma continua produrre il colostro, una densa secrezione dal colore giallastro che saltuariamente potrebbe cominciare a fuoriuscire dalle mammelle. Un tempo considerato quasi nocivo per il bebé, il colostro è in realtà un super-food dall'altissimo valore nutritivo, fondamentale nei primi mesi di vita del neonato per proteggerlo e nutrirlo.

Continua l'aumento di peso e la pressione esercitata dall'utero sulla vescica rende molto più frequente le visite al bagno. Altri sintomi frequenti possono essere:

  • emorroidi
  • bruciori di stomaco
  • crampi agli arti inferiori
  • mal di testa
  • prurito
  • stipsi
  • vertigini 
  • epistassi (sangue dal naso)

Ventinovesima settimana di gravidanza

Termina il settimo mese di gravidanza e si avvicina sempre di più la nascita del piccolo. Con la consulenza scientifica della ginecologa Elisabetta Canitano, presidente dell'associazione onlus Vita di donna, vediamo cosa succede al corpo della madre ea quello del bambino durante la ventinovesima settimana di gravidanza

Consigli salute nella ventinovesima settimana di gravidanza

Postura e mal di schiena

Il mal di schiena è un "nemico" molto comune per una donna incinta. L'aumento di peso infatti esercita grande pressione sulla zona lombare e l'ingombro del pancione spesso porta le future madri ad assumere posture scorrette che non possono che acuire il problema.

Il consiglio: un primo accorgimento da adottare per migliorare la situazione può esere quello di non dormire sul fianco destro per non comprimere la vena cava inferiore. Soprattutto però è importante mantenersi attivi, fare esercizi di stretching e mantenere posizioni che non richiedano troppo sforzo alla parte addominale.

Cosa fare nella ventinovesima settimana di gravidanza

Ecografia

A partire dalle 29 settimane di gravidanza è in genere consigliata la terza ecografia, anche se di norma questa viene effettuata intorno alle 32 settimane. Questa ecografia serve ad accertare che lo sviluppo del bambino sia regolare (accrescimento) e a valutare la quantità di liquido amniotico. In qualche caso viene prescritta anche una quarta ecografia: succede di norma se la gravidanza va oltre il termine, cioè supera le 40 settimane.

Corsi di accompagnamento alla nascita

In genere, in quest'epoca della gravidanza le donne che lo desiderano cominciano a partecipare a un corso di accompagnamento alla nascita (quelli che un tempo venivano chiamati "di preparazione al parto"). Si tratta di un'opportunità offerta gratuitamente (o con versamento di un ticket) da reparti di maternità e consultori, ma ce ne sono anche di privati. Partecipare ha dei vantaggi: forniscono infatti la possibilità di esporre eventuali dubbi a medici e ostetriche, in più rappresentano un'occasione per fare amicizia con altre mamme (o altre coppie) che stanno vivendo la stessa esperienza. In alcune strutture prevedono anche incontri con lo psicologo, mirati a esplorare le emozioni legate all'esperienza di maternità (e paternità), e sedute di ginnastica dolce, durante le quali vengono insegnate tecniche respiratorie che possono tornare utili al momento del parto.

Il feto nella ventinovesima settimana di gravidanza

Inizia l'attività del timo, una ghiandola produttrice di anticorpi che si trova nel torace. Le ossa sono completamente sviluppate, anche se sono ancora morbide e molto flessibili.

Ora il feto è lungo circa 37/38 centimetri e pesa circa 1250 grammi. La testa è sempre più proporzionata e il grasso sottocutaneo comincia a trasformarsi in grasso bianco, ossia una vera e propria riserva di nutrimento. Anche gli occhi sono sempre più sviluppati e il piccolo comincia ad essere attirato dalle fonti di luce.

Età gestazionale: sette mesi (CALCOLO DPP - Data presunta del parto)

FONTI: NHS; BabyCenter

Domande e risposte

Quanto pesa un feto alla ventinovesima settimana di gravidanza? 

Alla ventinovesima settimana pesa circa 1250-1300 grammi.

Revisionato da Niccolò De Rosa

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli