Home Gravidanza

Trentottesima settimana di gravidanza

di Valentina D'Andrea - 10.06.2021 - Scrivici

trentottesima-settimana-di-gravidanza
Fonte: Shutterstock
Ecco che cosa succede al corpo della madre e a quello del bambino durante la trentottesima settimana di gravidanza

In questo articolo

Trentottesima settimana di gravidanza

Siamo ormai al tragurado poiché già dalla trentottesima settimana la gravidanza può considerarsi conclusa. Ecco dunque che cosa succede al tuo corpo e al tuo bambino durante la trentottesima settimana di gravidanza. Con la consulenza scientifica della ginecologa Elisabetta Canitano, presidente dell'associazione onlus Vita di donna.

I sintomi nella trentottesima settimana di gravidanza

In questa fase ormai c'è solo da attendere che il bimbo sia pronto a nascere. Quando verrà il momento, sarà il corpo a mandare segnali evidenti attraverso le contrazioni, la perdita del tappo di muco all'ingresso della cervice e la cosiddetta "rottura delle acque", segnale inequivocabile dell'inizio del travaglio.

Alla trentottesima settimana di gravidanza infatti l'utero ha ormai raggiunto la massima espansione, il che potrebbe provocare qualche disturbo nella digestione. Con molta probabilità s'incontrerà una maggiore difficoltà nel riposo, ma questo non deve scoraggiare né proccupare la futura madre, che anzi dovrebbe cercare di rimanere il più possibile attiva.

Cosa fare nella trentottesima settimana?

Oltre a riposarsi, la priorità di queste settimane è farsi trovare pronti per quando giungerà il fatidico momento. Cosa fare dunque?

  • Tenere già pronta una borsa d'emergenza per un'eventuale corsa improvvisa in ospedale. Tale kit d'emergenza può prevedere qualche cambio di biancheria e indumenti puliti, un caricabatterie per cellulare di scorta, un beatuy case per l'igiene personale.
  • Preparare un corredino per il bebé (body, calzine, pannolini ecc...)
  • Controllare che il reparto di maternità scelto sia pronto ad accogliervi e che eventuali pratiche siano state ultimate.

Consigli salute nella trentottesima settimana di gravidanza

Continua a muoverti

Anche se ormai il pancione è molto grosso, conviene comunque continuare a fare movimento ogni giorno. L'ideale sarebbe camminare almeno 30 minuti al giorno, a passo ragionevolmente sostenuto. Durante la camminata non bisogna affannarsi e alla prima comparsa del fiatone bisogna fermarsi a riposare per poi ripartire a un ritmo più blando.

Episiotomia: la fanno sempre?


L'episiotomia è una piccola incisione che viene praticata all’imbocco della vagina durante la fase espulsiva per facilitare, almeno in teoria, la fuoriuscita del bambino. In realtà è una pratica controversa perché, a parte alcuni casi selezionati, non ci sono dimostrazioni scientifiche che sia davvero utile. Viene fatta per abitudine in molti punti nascita, ma si è autorizzate a dire preventivamente che non si vuole effettuarla. Da parte loro, gli operatori devono chiedere alla donna il consenso di effettuarla e la donna può rifiutarla.

Il feto nella trentottesima settimana di gravidanza

Adesso il bimbo è già pronto per nascere, perché è già allo scadere della trentottesima settimana che la gravidanza viene considerata giunta a termine. Di fatto, già dal termine di questa settimana tutti gli organi e tutti gli apparati hanno raggiunto una maturazione tale da consentire al piccolo di adattarsi alla vita fuori dall'utero. Le sue manine hanno sviluppato la capacità di una solida presa e il sistema nervoso è abbastanza efficiente da garantire un regolare funzionamento delle attività vitali (respirazione, circolazione ecc..).

Il bimbo pesa in media circa 3 chili ed è lungo più o meno 50 centimetri.

Età gestazionale: nove mesi (CALCOLO DPP - Data presunta del parto)

FONTI: NHS; BabyCenter

Domande e risposte

Quanto pesa il feto alla trentottesima settimana di gravidanza?

Alla trentottesima settimana di gravidanza il feto pesa circa 3 chili ed è lungo più o meno 50 centimetri.

Gravidanza settimana per settimana

Seguiamo le crescita dell'embrione che poi diventa feto dalla prima settimana di gravidanza fino alla quarantesima. Vedremo la crescita del feto e in che modo cambia il corpo della futura mamma, fino quando è prevista la data del parto. Tutte le informazioni utili sulle quaranta settimane di gravidanza, all'interno degli articoli tante informazioni sullo sviluppo del bambino, su cosa sta accadendo al corpo e consigli utili sugli esami da fare in base al calcolo delle settimane di gravidanza.

Revisionato da Niccolò De Rosa

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli