Miti sulla maternità

7 miti da sfatare sulla maternità

Di Sara De Giorgi
mamma
28 Giugno 2018
La maternità è un'esperienza meravigliosa, ma ogni donna la vive in modo differente. Ed esistono molti miti sbagliati con cui ogni futura mamma in dolce attesa o neo-mamma deve confrontarsi prima o poi. Eccone 7 identificati da Rebekah Hoeft, blogger e madre di quattro bimbi, per il magazine neozelandese OHbaby!
Facebook Twitter More

La maternità riguarda ogni donna in modo diverso, fornisce esperienze varie e crea opportunità per imparare e per crescere. Ma è anche ricca di aspettative, linee guida e di molti miti che possono essere utili, esilaranti o sbagliati. Ecco una serie di "miti" identificati da Rebekah Hoeft, blogger e mamma di quattro bimbi, per il magazine neozelandese OHbaby!

 

1) C'è un modo "standard" e corretto per essere genitori

 

No. Non esiste un modello unico e giusto da seguire per essere buoni genitori, non c'è mai stato e non ci sarà mai. Quello che esiste, però, è il modo "giusto" valido per ognuno di noi. Ogni genitore ha diversi valori e idee che rendono impossibile avere un set universale per tutti. La cosa importante è che il bambino sia al sicuro, amato e curato.

 

LEGGI ANCHE: Bonding, come si crea il primo legame genitori-figli

 

2) Chiedere aiuto è un segno di debolezza

 

Chiedere aiuto non è un segno di debolezza, anzi... dimostra solo forza ed è ammirevole. Riconoscere che hai bisogno di aiuto è importante, significa che sei consapevole di ciò di cui tu e il tuo bambino avete bisogno: così vi assicurate di poter soddisfare le vostre esigenze. Chiedere aiuto dovrebbe essere un'azione elogiata da tutti e le madri dovrebbero sentirsi sicure nel farlo.

 

3) Occorre vivere ogni singolo momento

 

Sì, la genitorialità è piena di attimi incredibili, ma ci sono anche momenti che causano angoscia, rabbia e frustrazione. Esistono giorni mediocri in cui desideri fortemente un po' di normalità o in cui senti la mancanza della tua vecchia vita, ma va bene così. Sì, goditi ogni momento se puoi, ma quando non puoi, accettalo, fai un respiro e non colpevolizzarti. Non è sempre facile, i giorni non sono sempre tutti belli e, ad essere sinceri, non ogni momento è piacevole.

 

LEGGI PURE: Parent, il metodo danese per crescere figli felici

 

4) Dobbiamo fornire ai nostri figli ogni risorsa disponibile

 

Abbiamo accesso a tanta informazione e tecnologia e spesso sentiamo il bisogno di assicurare anche ai nostri figli tutte queste possibilità. Con le migliori intenzioni forniamo loro le risorse e gli strumenti di cui hanno bisogno, ma, in tal modo, inibiamo anche il loro desiderio di cercare, imparare, costruire le loro competenze, riempire la loro cassetta degli attrezzi o trovare le risorse di cui hanno bisogno. Per farli crescere, dobbiamo lasciarli imparare.

 

5) Le scelte dei nostri figli riflettono la nostra genitorialità

 

Facciamo del nostro meglio per nutrire e per guidare i nostri figli, ma la realtà è che hanno la propria personalità e le proprie caratteristiche. Sì, puoi aiutarli nella loro formazione, ma le scelte che fanno sono le loro. Possiamo semplicemente fare del nostro meglio per incoraggiarli verso la strada giusta, per appoggiare le loro convinzioni e per nutrire tutti i loro meravigliosi tratti.

 

TI POTREBBE INTERESSARE: Madri e figli, un legame senza tempo

 

6) Una buona madre partorisce naturalmente senza farmaci o interventi medici

 

Durante la gravidanza scrivi il tuo "piano di nascita" e in un mondo perfetto andrebbe tutto come hai previsto tu. Purtroppo il mondo non è perfetto. Sappi che se partorisci in modo naturale, sei incredibile; allo stesso modo, se assumi tutti i farmaci che sono necessari, sei incredibile. Fai quello che ti serve.

Il travaglio è imprevedibile e a volte potrebbe essere necessario alleviare il dolore; in altri casi potrebbe essere invece necessario un intervento medico. Va tutto bene, un parto cesareo non ti rende assolutamente un fallimento come madre, ma ti rende una madre a tutti gli effetti. Ti rende una madre che fa sacrifici e fa ciò che è meglio per lei e per il bambino. Sii coraggiosa, sii forte e sii orgogliosa di ogni decisione che prendi durante il tuo parto.

 

7) Le madri sentono subito un legame istantaneo con il loro bambino

 

Quando sei incinta ti vengono spesso raccontate esperienze di altre madri, che sottolineano il legame istantaneo o la connessione e l'amore inspiegabile che sentirai per tuo figlio. In alcuni casi non è così e non c'è nulla di cui vergognarsi. Il legame potrebbe richiedere del tempo e l'amore potrebbe richiedere sforzi, entusiasmo e, ancora, tempo. Come si dice, "tutte le cose buone richiedono tempo" e l'amore che svilupperai è una cosa buona, anzi è la cosa più grande. Solo il tempo può farlo crescere.

 

Le neomamme sperimenteranno molti "miti" durante il viaggio della maternità. E' importante soltanto che mamma e figlio godano insieme di questa nuova avventura. Segui i tuoi istinti materni, credi in te stessa e fai ciò che va bene per te!

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: