Nostrofiglio

Alimentazione

Gravidanza, a dieta dopo le feste

donna-incinta-dieta

11 Gennaio 2010 | Aggiornato il 08 Gennaio 2018
Nonostante i buoni propositi, hai sgarrato un po' troppo durante le feste. Come rimediare? Per sette-dieci giorni segui un regime alimentare bilanciato che consente alle future mamme di smaltire l'eccesso di zuccheri senza recare danni al bebè.

Facebook Twitter Google Plus More

 

 1 - ELIMINA I DOLCI PER UNA SETTIMANA!

 

“Per perdere i chili accumulati durante le festività natalizie la prima regola è abolire (e non semplicemente ridurre!) lo zucchero e tutti i dolci” premette la dottoressa Diana Scatozza, medico Specialista in Scienza dell'Alimentazione ad indirizzo dietologico-dietoterapico a Milano.

Leggi anche gli articoli Il menù della gravidanza , La dieta della gravidanza e Vitamine e integratori preziosi in gravidanza

 

 

TE' O CAFFE' D'ORZO A COLAZIONE

 

Al mattino, bevi una tazza di tè, che ha un effetto diuretico e disintossicante; se il sapore non ti è gradito, un’ottima alternativa è il caffè d’orzo, magari con l’aggiunta di poco latte. Per completare, ok a due fette biscottate.

 

FRUTTA E YOGURT MAGRO PER UN SPUNTINO

 

Per lo spuntino di metà mattina, ottimo un frutto. I migliori e meno ‘zuccherini’ della stagione sono le mele. Per il pomeriggio, perfetto uno yogurt magro, bianco o alla frutta. Se si preferisce, lo yogurt può essere consumato come spuntino e la frutta come merenda.

 

 

PRANZO E CENA: ELIMINA LA PASTA

 

“Trattandosi di un regime alimentare da seguire solo per pochi giorni, si possono eliminare del tutto la pasta e il riso” sottolinea la dott.ssa Scatozza. “Per garantire l’introito di carboidrati, sarà sufficiente consumare in ognuno dei pasti principali un panino da 50 grammi.

 

 

INIZIA IL PASTO CON TANTA VERDURA

 

Comincia sia il pranzo che la cena con un piatto abbondante di verdura, cruda o cotta a seconda dei gusti. In alternativa, ok ad un bel minestrone di verdure, oppure un brodo vegetale o di carne (sgrassato, però).

“Iniziare il pasto con la verdura è sempre un’ottima abitudine” spiega la dietologa: “oltre a essere facilmente digeribile, la verdura aiuta a riempire subito lo stomaco con un introito limitato di calorie, inoltre rende più lento l’assorbimento di quel che si mangia dopo, prolungando il senso di sazietà. In ultimo, riesce ad ‘imbrigliare’ nell’intestino una parte dei grassi ingeriti durante il pasto, che quindi viene smaltita senza essere assimilata dall’organismo”.

 

 

COME SECONDO CARNE O PESCE SENZA GRASSI

 

Dopo la verdura, consuma un piatto di pesce o carne bianca, cucinati nel modo più semplice possibile (lessi, al vapore o ai ferri). Una volta alla settimana va bene anche della bresaola, a patto che la donna non risulti negativa al toxo test (in tal caso i salumi crudi come la bresaola devono essere banditi). Da evitare per questi giorni altri tipi di proteine, come le uova o i formaggi

 

OGNI TANTO UN PIATTO UNICO

 

Due-tre volte alla settimana, come piatto unico si può mangiare una zuppa di legumi o una zuppa di cereali, come orzo, farro, avena. In questo caso però bisogna eliminare la porzione di pane.

 

OCCHIO AI CONDIMENTI

 

Per condire i piatti, concessi ad ogni pasto una spolverata di parmigiano più un cucchiaio di olio extravergine di oliva a crudo.

“In aggiunta, per coprire l’aumentato fabbisogno di calcio dei nove mesi, ok ad una scaglia di parmigiano, sia a pranzo che a cena, che ha un buon potere saziante e, in piccole quantità, non dà un grosso apporto calorico” suggerisce la dietologa.

 

 

LATTE PARZIALMENTE SCREMATO PRIMA DEL LETTO

 

Se prima di andare a letto la futura mamma ha voglia di qualcosa di caldo, può bere una camomilla (non zuccherata) o una tazza di latte parzialmente scremato.

 

L'ULTIMO SUGGERIMENTO: BEVI TANTA ACQUA!

 

Bevi almeno 2 litri di acqua la giorno, che aiutano a smaltire i liquidi accumulati a causa dell’alimentazione più saporita delle feste e depurano l’organismo.

Leggi anche gli articoli Il menù della gravidanza e La dieta della gravidanza

Mettiti alla prova con un quiz: Che cosa possono mangiare le donne incinte?