Home Gravidanza

Crescita fetale

di Niccolò De Rosa - 22.09.2020 - Scrivici

crescita-fetale
Fonte: Shutterstock
La crescita fetale rappresenta il processo di sviluppo del feto dal concepimento fino al parto e viene monitorata attraverso specifi parametri fisici

In questo articolo

Cos'è la crescita fetale?

Per crescita fetale s'intende l'intero processo che porta il feto a sviluppare la completa morfologia tipica del corpo umano. Tale percorso dura normalmente nove mesi (circa 40 settimane) ed inizia con il concepimento per poi concludersi al momento del parto.

La valutazione della crescita fetale viene effettuata tramite indagini ecografiche seriate in cui si misura la variazione nel tempo di alcuni parametri fisici di riferimento.

Le ecografie

  • Ecografia ostetrica: durante il primo trimestre di gravidanza indaga l'epoca gestazionale del feto e ne rileva i primi parametri fisici
  • Ecografia morfologica: serve a riscontratre eventuali malformazioni del feto
  • Ecografia biometrica: si esegue nel terzo trimestre di gravidanza e serve a indagare ulteriormente lo sviluppo del feto

I parametri di crescita

Tra la 7ma e la 13ma settimana il feto presenta uno sviluppo costante, non influenzato da fattori costituzionali, razziali e nutrizionali, e la misura della sua lunghezza dal vertice al sacro (CRL) consente di datare l'epoca della gravidanza, con un'approssimazione di circa quattro giorni.

Con il progredire della gestazione, si considerano

  • diametro biparietale (distanza tra le ossa parietali del cranio, in sigla BPD)
  • circonferenza cranica (CC)
  • circonferenza addominale (AC)
  • lunghezza del femore (FL)

I valori misurati vengono analizzati in base a parametri speficici e riportati sui grafici delle curve di crescita. In questo modo è possibile verificare che lo sviluppo del nascituro segua un andamento progressivo armonico e lineare, e che non vi sia ritardo o arresto della crescita.

Le fasi della crescita

Primo trimestre 

Il primo trimestre di gravidanza comincia con il concepimento, ossia la fecondazione dell'ovulo da parte dello spermatozoo. Dal quel momento la cellula-uovo fecondata, lo zigote, comincia a dividersi in modo continuo formando un insieme cellulare di blastocisti, i quali poi andranno a loro volta a sviluppare l'embrione che si stabilità all'interno dell'utero.

Tale fase dura 1-2 settimane, passate le quali l'embrione diventa un feto vero e proprio e comincia il processo di formazione e sviluppo di arti e organi. In questo periodo si formano anche la placenta, il sacco amniotico e il cordone ombelicale.

Secondo trimestre

Dalla tredicesima settimana si entra nel secondo trimestre di gravidanza. Procede lo sviluppo di arti, apparato scheletrico e organi, si definisce il sesso del feto, si rafforzano i muscoli ed entrano in funzione il sistema nervoso e l'udito.

Terzo trimestre

Dalla ventottesima settimana si entra nel terzo ed ultimo trimestre di gravidanza. In questa fase si completano gli organi interni e l'apparato scheletrico, si perfeziona l'attività del sistema nervoso e aumenta considerevolmente il tessuto adiposo (e di conseguenza il peso del bimbo). Il parto conclude la gestazione.

FONTI: National Centre of Biotechnologcial Information; Medlineplus; OMS

Domande e risposte

Quali sono i parametri per valutare la crescita fetale?

Lunghezza dal vertice al sacro (CRL), diametro biparietale (distanza tra le ossa parietali del cranio, in sigla BPD), circonferenza cranica (CC), circonferenza addominale (AC) elunghezza del femore (FL).

Cos'è l'ecografia biometrica?

È l'esame del terzo trimestre che consente di valutare ulteriormente la crescita del feto.

Come si calcolano i parametri fisici del feto?

Attraverso specifiche tabelle che rapportano lo sviluppo di una certa caratteristica fisica in relazione al tempo.

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli