Home Gravidanza Diagnosi prenatale

AFI (Amniotic Fluid Index)

di Luisa Perego - 17.04.2024 - Scrivici

liquido-amniotico
Fonte: shutterstock
AFI (Amniotic Fluid Index) è un esame semplice e non invasivo che serve a valutare la quantità di liquido amniotico. Si fa a fine gravidanza

In questo articolo

AFI: che cosa è

AFI è un acronimo che sta per Amniotic Fluid Index. E' un esame non invasivo e semplice, che ha sostituito l'amnioscopia e che valuta in modo oggettivo la quantità di liquido amniotico presente. Come si effettua? E' un'ecografia fatta con una sonda sull'addome e viene fatta di solito verso la fine della gravidanza.

L'AFI si esegue dalla 37° alla 40° settimana di gravidanza. Viene calcolata la somma in cm dello spessore delle falde di liquido amniotico suddividendo l'utero in quattro quadrati. Viene poi ripetuta a cadenza settimanale o bisettimanale.

Perché si fa l'AFI

La valutazione della quantità di liquido amniotico è un indice preciso di benessere fedale. E' anche un indicatore utile a predire al primo stadio l'instaurarsi di una sofferenza fetale.

AFI e valori di riferimento

La quantità di liquido amniotico a fine gestazione varia da 8 a 20 cm, con una media ottimale di circa 10-12 cm.

  • Si parla di oligoidramnios se c'è poco liquido amniotico con l'AFi è inferiore a 5 cm
  • Si parla di polidramnios se c'è troppo liquido amniotico con l'AFI è superiore a 20-24 cm

Oligoidramnios, quando c'è poco liquido

Si parla di oligoidramnios quando l'AFI risulta inferiore a 5 cm. 

Le cause possono essere diverse, come

  • un'anormalità del tratto urinario, come l'assenza di entrambi i reni (e in tal caso la riduzione del liquido amniotico si riscontra già prima, dalla 18 -20ma settimana di gravidanza),
  • un'insufficienza placentare, che comporta una restrizione della crescita fetale,
  • una rottura precoce delle membrane, che determina la fuoriuscita del liquido amniotico

A seconda delle cause, sarà il medico a valutare come intervenire. Potrebbe anche essere necessario programmare un parto anticipato.

Polidramnios, quando c'è tanto liquido 

Se l'AFI è superiore a 20-24 cm parliamo invece di polidramnios.

Tra le cause più comuni c'è il diabete gestazionale materno, spesso associato a un peso eccessivo del bambino (macrosomia).

Il feto di solito inghiotte costantemente liquido amniotico ed espelle urina. Se il feto non è in grado di ingerire le quantità corrette di liquido amniotico, si può andare incontro a una polidramnios. Questo può verificarsi a causa di malformazioni gastrointestinali, problemi neurologici fetali come l'anencefalia, o ostruzione meccanica dell'esofago da parte di altri processi intratoracici. Può anche capitare che non vi sia alcuna causa specifica (idiopatico).

Sarà il medico a valutare caso per caso e a stabilire se e quando è il caso di anticipare il parto. 

Bibliografia:

  • Madendag Y, Madendag IC, Sahin E, Aydin E, Sahin ME, Acmaz G. How Well Do the Popular Ultrasonic Techniques Estimate Amniotic Fluid Volume and Diagnose Oligohydramnios, in Fact? Ultrasound Q. 2019 Mar;35(1):35-38. [PubMed]
  • Lord M, Marino S, Kole M. Amniotic Fluid Index. [Updated 2023 Mar 13]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2024 Jan [LINK]
  • Gravidanza, nascita e infanzia, Giunti Editore

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli