Home Gravidanza Diagnosi prenatale

Ecografia ostetrica di II livello: che cos'è e quando si fa

di Penelope Greco - 26.07.2021 - Scrivici

ecografia-ii-livello
Fonte: Shutterstock
Per ecografia ostetrica di II livello s'intende l'esame eseguito durante la gravidanza quando nel corso di un'ecografia di routine si ha un dubbio diagnostico.

Un'ecografia di II livello è una valutazione completa e dettagliata dell'anatomia e dello sviluppo fetale. È una valutazione del feto molto più approfondita rispetto a un'ecografia standard o di I livello. L'esame ecografico viene solitamente eseguito a circa 20 settimane di età gestazionale. Una valutazione ecografica eseguita prima di questo periodo può essere limitata perché le strutture potrebbero essere ancora troppo piccole per essere valutate con precisione. Un esame ecografico di livello 2 richiede medici ed ecografi adeguatamente formati, nonché apparecchiature ecografiche all'avanguardia.

In questo articolo

Ecografia ostetrica di II livello: perché si fa

I motivi comuni per un'ecografia di livello 2 includono storia familiare di difetti alla nascita, problemi medici materni associati a difetti alla nascita (diabete scarsamente controllato, ad esempio), esposizione a farmaci associati a difetti alla nascita, età materna avanzata di 35 anni o più, risultati di screening anormali, e difetti alla nascita sospettati da un'ecografia di livello 1.

Cosa si vede

Durante un'ecografia di livello 2, il bambino verrà misurato dalla corona alla groppa, intorno al centro, intorno alla testa - e questo è solo per i principianti. Verranno visualizzate le quattro camere del cuore, i reni, la vescica, lo stomaco, il cervello, la colonna vertebrale e i genitali. Un esame degli organi, compreso il cordone ombelicale, assicura che si stiano sviluppando normalmente (o identifica eventuali problemi il prima possibile). L'ecografista esaminerà anche i livelli del liquido amniotico, la posizione della placenta e la frequenza cardiaca fetale.

Quando è il caso di fare un'ecografia di secondo livello?

  • sospetto o presenza di malformazione all'ecografia di primo livello;
  • precedente gravidanza con feto malformato;
  • liquido amniotico scarso;
  • liquido amniotico troppo abbondante;
  • aumentato rischio genetico per cardiopatia e altre malformazioni congenite;
  • ultrascreen (translucenza nucale + bitest) positivo con rischio >1/350;
  • riscontro ecografico di uno o più soft markers al 4° - 5° mese;
  • cromosomopatie rilevate con il Prenatal Safe / Harmony test;
  • cromosomopatie rilevate con amniocentesi o villocentesi;
  • infezioni in gravidanza (toxoplasmosi - CMV - rosolia - varicella - quinta malattia);
  • diabete e altre malattie materne (epilessia - malattie autoimmuni);
  • assunzione di farmaci che possono dare malformazioni al feto;
  • esposizione ad agenti ambientali che possono dare malformazioni al feto;
  • aumento alfa-fetoproteina sul sangue materno e nel liquido amniotico;
  • gravidanza multipla;
  • il feto cresce meno di quanto dovrebbe;
  • abuso di droghe e alcool.

Ecografia ostetrica di II livello: quando si fa

La maggior parte delle scansioni anatomiche vengono eseguite nel secondo trimestre di gravidanza, in genere a 20 settimane, ma possono essere eseguite in qualsiasi momento tra le 18 settimane e le 22 settimane. Se hai una condizione che deve essere monitorata (come il trasporto di multipli), potresti avere più di un'ecografia dettagliata.

Come si fa

Potrebbe essere necessario bere acqua prima dell'esame in modo da avere la vescica piena, il che rende più facile acquisire immagini ad ultrasuoni. Ti adagierai su un lettino con la pancia esposta e un ecografista applicherà il gel e quindi sposterà una bacchetta (trasduttore) sull'addome. Quando le onde sonore emesse dal trasduttore rimbalzano sugli organi interni e sui fluidi all'interno, un computer le converte in un'immagine bidimensionale (o vista in sezione trasversale) del feto su uno schermo. A volte viene utilizzata la tecnologia ad ultrasuoni 3D o addirittura 4D invece del 2D. Un'ecografia di livello 2 si concentra da vicino sull'anatomia fetale per essere sicuri che tutto cresca e si sviluppi come dovrebbe; le immagini sono molto più chiare e dettagliate rispetto all'ecografia sfocata che hai ottenuto nel tuo primo trimestre

Ci sono pericoli?

Non ci sono rischi significativi associati agli ultrasuoni, sebbene le linee guida mediche mettano in guardia contro l'esposizione non necessaria agli ultrasuoni, motivo per cui il tuo medico ne pianificherà solo in caso di necessità.
 

Il costo

Il medico riporterà sulla ricetta il CODICE M50.
L'accesso gratuito alla diagnosi prenatale ha due principali gruppi di indicazione, che riguardano situazioni nelle quali il rischio di patologia fetale è aumentato al di sopra dei livelli medi della popolazione generale:
  1. Rischio procreativo prevedibile a priori in quanto correlato ad una condizione biologicagenetica presente in uno o in entrambi i genitori o nella famiglia, da valutare in sede di consulenza genetica 
  2. Rischio rilevato in corso di gravidanza: difetti fetali evidenziati mediante ecografia alterazione di parametri biochimici/molecolari rilevati con sistemi validati ed erogati presso strutture appositamente individuate dalle regioni, predittivi di patologie fetali e/o cromosomiche/geniche, patologie infettive a rischio fetale.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli