Nostrofiglio

Gravidanza

Gravidanza: la prima ecografia

Di Valentina Murelli Angela Bisceglia
feto-10-settimana

18 Ottobre 2013 | Aggiornato il 17 Febbraio 2015
La prima ecografia della gravidanza si fa tra le 6 e le 14 settimane e fornisce le prime informazioni sull'embrione e il suo stato di benessere. Se effettuata tra le 11 e le 13 settimane, può essere abbinata a un esame del sangue per avere una stima del rischio di malattie cromosomiche.

Facebook Twitter Google Plus More

È il primo incontro, uno dei più emozionanti, dei futuri genitori con il proprio bimbo. Parliamo della prima ecografia, che tipicamente viene eseguita nel primo trimestre di gravidanza. Se effettuata precocemente, verso le 6-7 settimane, quel che si visualizza è solo un "fagiolino" con un piccolo cuore pulsante. Se eseguita più tardi, dopo le 10 settimane, si può vedere invece un "bebè in miniatura". In entrambi i casi, per mamma e papà la lacrimuccia è assicurata.

Quali informazioni fornisce l'ecografia del primo trimestre

L’ecografia del primo trimestre permette anzitutto di scoprire il numero di feti presenti, e dunque di capire se la gravidanza è singola o gemellare, e la loro vitalità. Inoltre, consente di stabilire in maniera accurata l’epoca della gravidanza correggendo, se necessario, la data presunta del parto calcolata sulla base dell'ultima mestruazione. Per questo, spesso è nota come ecografia di datazione.

Non è tutto. Se effettuata intorno alle 11-12 settimane, un'ecografia permette di fare una prima valutazione dell'anatomia del feto, individuando eventuali anomalie che, a quest'epoca, sono in genere molto importanti.  “Per esempio si possono già evidenziare alcune anomalie del cuore, che completa il suo sviluppo a 10 settimane” sottolinea Nicola Persico, Medico Dirigente di I livello presso la Clinica Ostetrica e Ginecologica Mangiagalli di Milano. “In questo modo si possono evidenziare sospetti da sottoporre a indagini supplementari, come un ecografia di II livello o l'ecocardiografia fetale”.

Stesso discorso per altri organi o altre parti anatomiche, come il cervello, lo stomaco, la vescica o gli arti, di cui si possono evidenziare le malformazioni più gravi già a partire dalle 13 settimane. E i reni? “A quest’epoca è difficile discernere esattamente le logge renali, che si delineeranno bene dalla 18-esima settimana, tuttavia la visualizzazione della vescica è già da solo un indicatore importante della presenza di almeno un rene” precisa Rossana Sarli, specialista in ginecologia e ostetricia a Genova.

La translucenza nucale e il test combinato

Sempre durante il primo trimestre, e precisamente tra 11 e 13+6 settimane, l'ecografia può essere parte del test combinato (o bi-test o ultrascreening), un test di screening per alcune anomalie cromosomiche e in particolare la sindrome di Down, oppure la trisomia 18 o la trisomia 13.

Si tratta di un test che unisce la misurazione con ecografia della cosiddetta translucenza nucale - cioè la misurazione di una piccola falda di liquido che si raccoglie dietro la nuca del feto in quest’epoca gestazionale - al dosaggio nel sangue materno di due sostanze di origine placentare, la Beta-hCG (frazione beta libera della gonadotropina corionica) e la PAPP-A (proteina plasmatica A associata alla gravidanza).

Nel complesso, i valori ottenuti da questi esami, insieme al dato sull'età materna, forniscono una stima del rischio che il bambino possa essere affetto da un'anomalia cromosomica. Se dal test combinato questo rischio risulta aumentato, la donna potrà valutare l’opportunità di sottoporsi a esami invasivi, come villocentesi o amniocentesi, per avere una diagnosi certa.

Attenzione: il test combinato non viene eseguito di routine, ma solo dopo che la donna ha ricevuto adeguate informazioni in merito e ha espresso il consenso a sottoporsi all'esame.

Fonti per questo articolo: Linee guida 2010 della Società italiana di ecografia ostetrica e ginecologica (Sieog); ebook Gravidanza ostetrica easy della ginecologa Valentina Pontello, consulenza di Giuseppe Calì, presidente Sieog; consulenza Nicola Persico, Medico Dirigente di I livello presso la Clinica Ostetrica e Ginecologica Mangiagalli di Milano; consulenza Rossana Sarli, specialista in ginecologia e ostetricia a Genova.

I servizi di nostrofiglio per affrontare bene la gravidanza:

Calcola la tua settimana di gravidanza e leggi i consigli settimana per settimana

Calcola on line la data presunta del parto 

Iscriviti alla newsletter della gravidanza 

Calcola la lunghezza del feto

- Forum: qui puoi chiedere consiglio ad altre mamme e future mamme

Blog di mammenellarete: qui puoi leggere tante storie sulla gravidanza

 

LA STORIA DA MAMMENELLARETE - La prima ecografia: che emozione!

Ancora non ci credevo… Era stranissima quella sensazione di avere dentro un puntino che dopo qualche mese sarebbe diventato una cuccioletta (la mia dolce Asya)Ci eravamo appena sposati, la nostra vita economicamente non era ancora tra le migliori, lavorava solo lui e stavamo ancora dai miei. Infatti la nostra formichina era stata davvero inaspettata…Era il 20 dicembre 2012, l’eco era alle 17.00. Mio marito quel giorno finiva di lavorare alle 19, decisi di farmi accompagnare da mia mamma, che dalla felicità era alle stelle nonostante fosse la terza nipotina...

Leggi tutta la storia sulla prima ecografia di mamma Nancy 

GUARDA IL VIDEO BLOG - 9 MESI CON LINDA