Home Gravidanza Diagnosi prenatale

Scoprire il sesso del bambino con la Nub Theory

di Penelope Greco - 23.02.2021 - Scrivici

nub-theory
Fonte: Shutterstock
Come scoprire il sesso del bambino con la Nub Theory mediante il tubercolo geniale. Scopriamo insieme che cos'è e come funziona

Nub Theory

Quando si è in dolce attesa, una delle cose a cui si pensa da subito è il sesso del bambino. Sarà maschio o femmina? Per essere sicuri bisogna aspettare la morfologica, quindi bisogna aspettare il secondo trimestre. Non tutti però vogliono scoprire in anticipo se avranno un bambino o una bambina. Alcuni infatti aspettano proprio il momento della nascita. Per chi invece è molto curioso e non vuole aspettare nemmeno la morfologia, ecco che arriva la Nub Theory.

Nub Theory: che cos'è

I genitali di un feto si differenziano a partire dall'undicesima settimana di gestazione. Nei maschietti l'abozzo dei genitali punta verso l'alto, formando un angolo d circa 30°, nelle bimbe rimane quasi parallelo alla spina dorsale. Mediante la valutazione dell'angolo lombosacrale e dell'angolo cutaneo del tubercolo genitale un professionista del settore è in grado di definire il sesso del feto precocemente. La Nub Theory è quindi una teoria di fondamento scientifico che permette di individuare il sesso del feto già dalla 12°esima settimana.

Affidabilità

Le statistiche dicono che con questa teoria si ha il 75% di possibilità di determinare il sesso corretto del nascitura già alla 12esima settimana e il 95% solo alla 13esima. Il riconoscimento del sesso avviene tramite l'osservazione dei genitali esterni che fino alle 9° settimana sono uguali per entrambi i sessi ma dalla quale poi iniziano a differenziarsi gradualmente e in modo completo alla 14esima settimana. Sperando che il bambino collabori assumendo una posizione che ne permette l'osservazione, vengono presi in considerazione l'angolo lombosacrale e l'angolo cutaneo valutati sul piano medio-sagittale del feto.

Nub Theory: come funziona

Secondo la Nub Theory si capisce il sesso del bambino in base all'angolo che si forma col genitale esterno: 

  • secondo l'angolo lombosacrale il feto è di sesso maschile quando l'angolo formato è maggiore o uguale a 30° e femminile quando l'angolo è minore di 30°.
  • Secondo l'angolo cutaneo il feto è di sesso maschile quando l'angolo formato è maggiore o uguale di 40° e femminile quando è inferiore di 40°.

Per applicare effettivamente la teoria della Nub Theory all'ecografia del tuo bambino, devi fotografarlo con un profilo chiaro in modo che la lunghezza della colonna vertebrale sia visibile in orizzontale. Da lì, devi cercare una protuberanza, o una piccola sporgenza, nel punto in cui si trovano le gambe. Se la protuberanza del tuo bambino è angolata più in alto di 30 gradi rispetto alla sua colonna vertebrale, ciò indica che il tuo bambino è un maschio. Ma qui sorgono i primi dubbi: come si forma esattamente un angolo di 30° su un'ecografia? 

Lo studio scientifico

In un piccolo studio del 1999, i ricercatori hanno analizzato i tubercoli dei bambini in 172 gravidanze, determinando se gli angoli erano maggiori o minori di 30 gradi. A 11 settimane, c'era il 70% di accuratezza nella determinazione del sesso, e da 13 settimane quel numero era balzato a più del 98%. Risultati simili sono stati trovati in uno studio del 2006, con una dimensione del campione maggiore di 656. Tuttavia, in uno studio più ampio del 2012, l'accuratezza è risultata molto inferiore, sebbene aumentasse nel tempo con l'aumentare dell'età gestazionale. Ciò suggerisce che aspettare più a lungo per determinare il sesso porta a risultati più accurati.

Quindi per essere certi del sesso del proprio bambino è meglio aspettare la morfologica o fare un'analisi del sangue apposito. Solo in questo modo sarai certa se nascerà un bambino o una bambina e non avrai sorprese alla nascita!

Fonti articolo: pubmed, obgyn.onlinelibrary e biomed

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli