Home Gravidanza

Gravidanza gemellare

di Niccolò De Rosa - 20.10.2020 - Scrivici

gravidanza-gemellare
Fonte: Shutterstock
Si parla di gravidanza gemellare quando due o più embrioni si sviluppano contemporaneamente nel corso della medesima gravidanza.

In questo articolo

Cos'è la gravidanza gemellare?

Parliamo di gravidanza gemellare quando all'interno dell'utero si sviluppano contemporaneamente due o più embrioni (e poi feti).

Il tipo di gravidanza gemellare più diffusa è quella che conta due gemelli (gravidanza bigemina), ma non sono insoliti casi di gravidanze multiple con tre (gravidanza trigemina) o quattro (gravidanza quadrigemina) gemelli.  

Monozigoti e dizigoti

Quando un solo ovocita è fecondato da un solo spermatozoo che poi origina due embrioni - poi feti si parla di gemelli monozigoti. Quando invece i due o più ovuli sono fecondati da distinti spermatozoi, allora i gemelli sono detti dizigoti.

Casistica

Circa 3 gravidanze ogni 100 sono gemellari, e la percentuale aumenta al 20-40% se la gestazione è insorta grazie a tecniche di procreazione medico-assistita. Di norma si riscontra la presenza di gemelli in occasione dell'ecografia del primo trimestre.

Gravidanza gemellare monocoriale e bicoriale

La gravidanze gemellare monocoriale è quel tipo di gravidanza in cui i feti condividono una sola placenta. In caso contrario si parla di gravidanza gemellare bicoriale, con due placente per feti diversi.

Il caso monocoriale è quello più a rischio perché la convivenza di due feti fa sì che possano avvenire trasfusioni di sangue da gemello a gemello. Tale fenomeno è chiamato trasfusione feto-fetale ed è una condizione che si verifica all'incirca in un caso su sei e può essere potenzialmente letale, tanto da dover ricorrere a parti anticipati o a operazioni chirurgiche come la separazione della placenta con laser.

Un'altra possibile complicanza della gravidanza monocoriale è il ritardo di crescita selettivo, in cui uno dei due gemelli si sviluppa meno dell'altro.

Identici o non identici

I gemelli che condividono la stessa placenta durante la gravidanza vengono detti "identici" e sviluppano sesso e caratteristiche fisiche molto simili. I gemelli dizigoti invece ("non identici") possono differire sia nel sesso che nei tratti fisici.

La sacca amniotica

I gemelli possono condividere anche la sacca amniotica, benché sia un evento poco frequente. Quando la sacca amniotica è una sola, la gravidanza gemellare è detta monoamniotica ed è quella a più alto rischio, perché si aggiunge anche l'eventualità che si formino nodi al cordone ombelicale.  

Rischi di una gravidanza gemellare

Quella gemellare viene considerata una gravidanza a rischio, dato che è associata ad una maggiore probabilità di complicanze sia materne sia fetali: per questo sono necessari visite e controlli ecografici più frequenti rispetto ad una gestazione normale.

I feti delle gravidanze gemellari infatti sono statisticamente più soggetti ad aborti spontanei, parti pretermine e/o ritardi di crescita. La gravidanza gemellare monocoriale poi, reca con sé anche il pericolo di incorrere in malformazioni fetali.

Inoltre le madri di gemelli sono più esposte al rischio di sviluppare

FONTI: NHS. uk; Policlinico Mangiagalli

Domande e risposte

Quando si scopre la gravidanza gemellare?

Normalmente si scopre in occasione dell'ecografia del primo trimestre, che si effettua tra le 6 e le 14 settimane di gravidanza

Come si formano i gemelli? 

I gemelli possono nascere perché l'ovulo fecondato da uno spermatozoo si divide o perché due spermatozoi fecondano due ovuli diversi.

È rischioso avere gemelli? 

Quella gemellare viene considerata una gravidanza a rischio, dato che è associata ad una maggiore probabilità di complicanze sia materne sia fetali

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli