Scienza

15 fatti scientifici CURIOSI sulla gravidanza

pcb-jdw12700
23 Ottobre 2014 | Aggiornato il 06 Gennaio 2016
Una gravidanza può durare più di un anno? E stimolare i capezzoli aiuta il travaglio? E' veri che se soffri di bruciori di stomaco il bimbo nascerà con tanti capelli? Questi e tanti altri fatti scientifici bizzarri sulla gravidanza raccolti dal sito buzzfeed.com 
Facebook Twitter Google Plus More

Ci sono davvero delle tecniche che aiutano ad avviare il parto? Il feto fa la pipì nel liquido amniotico? E può sentire il sapore di quello che mangia la mamma? E... piange?

 

Il sito buzzfeed.com ha raccolto 15 scoperte scientifiche bizzarre ed emozionanti riguardanti la gravidanza.

 

1 - Stimolare i capezzoli aiuta ad avviare il parto

 

E' scientificamente provato che stimolare i capezzoli in una donna al termine della gravidanza aiuta ad avviare il travaglio e di conseguenza il parto. Questo gesto (fatto per esempio con dell'olio) infatti stimola il rilascio di ossitocina, ormone che può causare contrazioni. Il metodo viene chiamato "the comfort technique" e come sostiene Kate Clancy, assistente di Antropologia all'Università dell'Illinois può essere utilizzato sia a travaglio iniziato per aiutare le contrazioni e dilatare la cervice, sia per avviare il parto. (Leggi anche: vero e falso sulle tecniche per avviare il parto)

 

Fonte: scientificameric.com

 

2 - La gravidanza più lunga conosciuta è durata più di 1 anno

 

9 mesi? Di solito sì. Ma c'è anche chi ha avuto una gravidanza lunga più di un anno. Ben 375 giorni, quasi 100 in più rispetto al normale.

 

Il parto in questione è avvenuto nel 1945 e la donna da record si chiama Beulah Hunter. All'epoca aveva 25 anni. 

 

La durata effettiva delle gravidanza era stata confermata esaminando il suo test di gravidanza e il ciclo mestruale. E secondo i medici, la gravidanza della signora Hunter è durata così a lungo perché lo sviluppo del feto nella pancia è avvenuto più lentamente rispetto al normale. Nonostante tutto, la piccola Penny Diana è nata sana e senza problemi.

 

Prima di Beulah Hunter la gravidanza più lunga confermata è stata di ben 317 giorni. 

 

Fonte: time.com

 

3 - I bambini sentono i sapori già nella pancia della mamma

 

I sapori forti possono passare attraverso il liquido amniotico e uno studio pubblicato sulla rivista "Pediatrics" ha dimostrato per esempio, che i bambini di donne che hanno bevuto succo di carota durante la gravidanza, hanno  una predisposizione in futuro al sapore del medesimo succo. 

 

“Le papille gustative sulla lingua compaiono a 12 settimane e continuano a svilupparsi fino alla nascita, mentre i recettori dell’olfatto pare siano presenti sin dalla nona settimana, quando cominciano a formarsi i nervi e i bulbi olfattivi, ma non sappiamo quando comincino effettivamente a funzionare e quindi da che epoca il bambino percepisca i sapori e gli odori,” evidenzia Rosanna Apa, Professore associato presso l’Istituto di Ginecologia-ostetricia dell’Università Cattolica S. Cuore di Roma.

“Il regime alimentare della mamma influisce sulla composizione del liquido amniotico, nel quale passano le molecole aromatiche dei cibi. Inalando e deglutendo il liquido, quindi, un po’ per volta il feto impara a conoscere gli odori e i sapori della cultura alimentare materna, che dopo la nascita ritroverà nel latte prima e nei cibi che assumerà con lo svezzamento poi." (Leggi anche: gravidanza, che cosa sente il feto nel pancione)

Fonte: pediatrics

 

4 - Il feto fa la pipì nel liquido amniotico

 

Poi beve il liquido amniotico, fa pipì e... beve. Il piccolo inizia a urinare nel liquido amniotico a partire dal quarto mese di gestazione.

 

Alla fine della 36esima settimana per esempio, il bimbo nel pancione bene fino a tre litri di liquido amniotico e allena così la vescica.

 

Fonte: pennmedicine.org

 

 

5 - Il feto inizia a produrre le sue prime feci, chiamate meconio, dopo la 12esima settimana di gestazione. Ma le espelle dopo il parto

 

L'intestino del feto inizia a formare le prime feci, il meconio, tra la 12esima e la 16esima settimana di gestazione. Di colore bruno-verdastro. il meconio viene espulso nei primi due o tre giorni di vita del neonato. 

 

Fonte: urp, laboratory test direction

 

6 - Le bambine nascono già con tutti gli ovuli e i bambini inizieranno a produrre spermatozoi dalla pubertà? Non sempre

 

Le bambine hanno alla nascita la riserva ovarica che durerà per tutta la vita. Cosa che non accade nei maschietti.

 

Ma una recente ricerca ha smentito questa credenza, dimostrando che le donne non nascono con una riserva ovarica ben precisa, ma potrebbero produrre ovuli anche avanti con gli anni. (Leggi anche: a che punto è la fertilità di una donna? Lo dice la riserva ovarica)

 

Fonte: nationalgeographic.com

 

7 - Soffri in gravidanza di bruciori di stomaco? E' più probabile che il tuo bimbo nasca cappellone

 

Secondo i ricercatori, gli alti livelli di estrogeni e progesterone che stimolano la crescita nei capelli, rilassano l'esofago, causando reflusso e bruciori di stomaco.

 

Fonte: Pregnancy Folklore Revisited. The Case of Heartburn and Hair

 

8 - Ogni 2.000 neonati, uno nasce con un dentino

 

Non è comune e succede ogni 2.000 - 3.000 nascite. Il dentino è presente nella gengiva inferiore, nella posizione degli incisivi centrali. 

 

Fonte: National Institute of Health

 

9 - I bambini si allenano a piangere nel pancione

 

Dalle ecografie 4d si può vedere il piccolo che si muove, che singhiozza, che rabbrividisce. Ma gli studiosi, dopo aver studiato la respirazione dei feti, sono giunti alla conclusione che oltre a tutto questo, i bambini nel pancione... piangono. Questo non significa che siano tristi. Si stanno semplicemente allenando...

 

Fonte: ADC fetal & neonatal

 

10 - L'utero di una donna si ingrandisce oltre 500 volte la sua grandezza durante la gravidanza

 

Come se fosse un palloncino, che si ingrandisce sempre più. Il tuo utero, al termine della gravidanza, si ingrandisce fino a 500 volte la sua grandezza naturale.

 

Fonte:  parents.com

 

11 - Anche piedi e cuore si ingrandiscono durante la gravidanza

 

Non solo l'utero, anche cuore e piedi di una donna incinta si ingrandiscono. Il cuore aumenta la sua portata per sostenere il volume di sangue del corpo. Deve infatti pompare quantità sempre maggiori di sangue, per provvedere anche al bebè.

 

I piedi si gonfiano (dai 2 mm ai 10 mm) per fattori ormonali, meccanici, vascolari. In estate poi si aggiunge anche il caldo, che provoca vasodilatazione. (Leggi anche: piedi gonfi in gravidanza)

 

Fonte:  Medical news today e The Anatomical Travelogue

 

12 - Le impronte digitali si formano tra la 10ima e la 16esima settimana di gravidanza

 

Il tutto avviene circa entro i primi tre mesi di gestazione, quando lo strato più profondo dell'epidermide, lo strato basale, diventa ondulato. 

 

Fonte: Università dell'Arizona

 

13 - Sarà maschio o femmina? Dipende da dove si impianta l'ovulo

 

Si tratta più che altro di un calcolo probabilistico, che quindi non è in grado di dare una certezza assoluta, per la quale sono necessari esami clinici. Secondo uno studio canadese del 2007, ad esempio, è sufficiente determinare in che posizione si impianta il feto: la ricerca, condotta dal dottor Saad Ramzi Ismail su 5.376 donne in un arco di 10 anni, ha stabilito che nel 97% dei casi se l’impianto avviene sulla parte destra dell’utero si tratta di un maschio, mentre le femmine si impiantano sulla sinistra. Leggi anche: sarà maschio o femmina? Ecco come scoprirlo

 

Fonte: About.com

 

14 - Il tatto è il primo senso del feto che si sviluppa

 

“Il primo dei cinque sensi a svilupparsi è il tatto” evidenzia Rosanna Apa, Professore associato presso l’Istituto di Ginecologia-ostetricia dell’Università Cattolica S. Cuore di Roma.

 

“A dire il vero, a svilupparsi per primi sono i recettori cutanei delle sensazioni tattili, che a otto settimane cominciano a comparire intorno alla bocca, verso la 12ma su tutto il viso, sui palmi delle mani, sotto la pianta del piede, per poi estendersi progressivamente su tutto il corpo entro la 28ma settimana."

 

Intorno alla 20esima settimana, il piccolo è in grado di riconoscere le carezze sul pancione di mamma e papà. 

 

Leggi anche: che cosa sente il feto nel pancione

 

 

15 - Per finire: come si forma il viso del feto nel pancione

 

In questo estratto di un emozionante documentario della BBC, come si forma il viso di un neonato nel pancione delle sua mamma. Dal secondo 32, le immagini.