Home Gravidanza

Gravidanza, con gli anni diminuisce la probabilità di rimanere incinta?

di Angela Bisceglia - 03.05.2013 - Scrivici

rimanere_incinta.180x120
Man mano che si va avanti con gli anni, le percentuali di successo si abbassano. E’ anche vero, d’altro canto, che i problemi veri e propri di infertilità, se ci sono, si manifestano anche in epoche precoci.

Consulenza di Enzo Esposito, responsabile della Sezione di Ostetricia dell’Ospedale di Lugo (RA) e past-president dell’Associazione Scientifica Andria.

È indubbio che, man mano che si va avanti con gli anni, le percentuali di successo si abbassano: in media, a 20 anni si ha il 40% di probabilità di restare incinte per ogni ovulazione, a 30 anni questa probabilità scende al 30%, fino ad arrivare a meno del 10% a 40 anni.

In più, se il tasso di fertilità è del 100% a 20-25 anni, a 40 anni scende al 5-7%, inoltre dopo ci sono meno cicli ovulatori, che possono rendere ancor più difficile procreare. Insomma, a 40 anni bisogna mettere in conto che potrebbero essere necessari più tentativi prima di riuscire a coronare il proprio sogno di diventare genitori. E’ anche vero, d’altro canto, che i problemi veri e propri di infertilità, se ci sono, si manifestano anche in epoche più precoci.

Una volta che il concepimento è avvenuto, però, ci sono tutte le premesse perché la gravidanza giunga felicemente a termine, qualunque età abbia la donna.

Tutte le risposte su età e gravidanza

Vuoi discuterne con altre mamme? Entra nel forum

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli