Dolce attesa

Gravidanza, i 9 segreti che nessuno osa svelare

x1t-1178540
11 Dicembre 2014 | Aggiornato il 30 Ottobre 2017
È sicuramente uno stato di grazia, ma siamo sicuri che in gravidanza sia tutto rose e fiori? Secondo Anne Radcliffe, mamma e blogger, quei 9 mesi non sono proprio una favola. Dall’acne, ai peli, al corpo che si disfa, alla demenza gravidica: ecco 9 segreti sulla gravidanza di cui nessuno osa parlare
 
Facebook Twitter Google Plus More

Prima di restare incinte, quasi tutte le donne (per lo meno quelle che il loro bebè lo desideravano e lo cercavano) non vedevano l’ora: è un periodo bellissimo, dicono, è il momento in cui una donna è più bella e più radiosa, è uno stato di grazia, è un’esperienza bellissima…

 

Ma siamo sicure che sia tutto vero? Secondo Anne Radcliffe, mamma e blogger, sono tutte balle. Perché sì, restare incinta è senza dubbio bellissimo, ma la gravidanza non è esattamente quella favola che si racconta. E in un lungo articolo sull’Huffington Post a stelle e strisce la blogger americana racconta il perché, rivelando i 9 segreti della gravidanza dei quali nessuno parla. Senza contare che anche il “dopo”, cioè la maternità, vuol dire anzitutto pipì, cacca, muco, pianti e strilli. (Guarda anche 10 cose che nessuno ti ha detto sulla tua vita dopo il parto)

 

1. L’acne peggiore che tu abbia mai avuto

Quando eri un’adolescente hai mai avuto l’acne? Beh, se anche l’hai avuta, non è nulla in confronto a quella che ti aspetta in gravidanza. Con brufoli sul collo, dietro le orecchie, sulla schiena, sul petto. Oppure potresti avere una pelle favolosa per tutta la gravidanza e poi, subito dopo il parto, sembrare una che ha infilato la testa in un alveare. Gli ormoni, che fregatura… (Leggi anche: le frasi che un uomo non dovrebbe MAI dire a una donna incinta))

 

2. Il tuo naso è un nemico

Epistassi e naso che cola sono costanti. E spesso si aggiunge il fatto che, durante la gravidanza, il naso si trasforma in quello di un cane: sarai in grado di sentire puzze impossibili a chilometri di distanza, e di identificare la sera ciò che gli altri hanno mangiato a pranzo. Potresti anche convincerti che puzzi, anche se non è vero. E proibire ai tuoi familiari, per tutta la durata della gravidanza, certi cibi che al tuo naso ricordano tanto l’odore di escrementi. E non è detto che ciò succeda con alimenti come gorgonzola o cavolini di bruxelles: potresti sentire puzza di cacca anche nel pollo o negli spinaci.

 

3. La maledetta indisposizione

A volte si smette. A volte si continua a vomitare per tutta la gravidanza, e magari anche durante il tragitto per arrivare in sala parto. E potresti disidratarti a tal punto da finire in ospedale non per partorire ma per una flebo di soluzione salina. (Guarda anche Incinta? Che nausea)

 

4. Il tuo corpo si disfa

Sciatica, mal di schiena, mal di testa, arti intorpiditi, bruciore di stomaco, lancinanti dolori inguinali, pesantezza, formicolio ai piedi. E a volte potresti svenire quando ti fai una doccia calda. Sono sintomi normali, e sono solo quelli più comuni: tu potresti averne anche altri. Trovati un chiropratico. E comprati uno sgabello per sederti quando fai la doccia.

 

5. Quella bocca traditrice

Non hai mai russato? Inizierai a farlo. Pensi che solo i bambini sbavino? Sbagliato, ti sveglierai spesso con il cuscino inzuppato di saliva. E poi tutto ha un sapore sbagliato, strano, metallico.

 

6. La donna mannara

L’ormone impazzito ti farà sudare come mai prima: è possibile che tu scopra chiazze di sudore sulle lenzuola. E sempre per colpa degli ormoni ti spunteranno peli ovunque, a caso: sulle cosce, sulla pancia, sui capezzoli. Perfino sul naso. Penserai di essere diventata un lupo mannaro.

 

7. Demenza gravidica

Piangerai senza motivo, ti convincerai di essere circondata da idioti. Potresti passare mesi covando una rabbia irrazionale e una voglia inspiegabile di prendere a pugni qualcuno a caso. Poi penserai di esserti istupidita anche tu, perché dimenticherai qualsiasi cosa: il tuo nome, quello che volevi prendere in frigorifero, dove sono le chiavi della macchina. E poi, dopo il parto, passerai alla paranoia: controllerai il bambino in continuazione durante la notte per paura che soffochi. (Leggi anche Un po' di malinconia ... dopo il parto)

 

8. L’incubo bagno

Dovrai fare pipì in continuazione, ogni volta che durante la notte farai il più piccolo movimento. Anche ogni quarto d’ora. Potresti anche avere delle perdite. Al contrario, andare di corpo sarà una cosa dimenticata: diventerai terribilmente stitica, e a un certo punto è possibile che ti vengano anche le emorroidi. E nei casi peggiori un prolasso. Meglio non cercare su Wikipedia che cos’è: non è piacevole. (Che cosa si può fare in gravidanza? Fai il quiz)

 

9. Una farting machine

Se ti sei sempre sentita una principessa, lascia perdere e ripensaci. Dal quinto-sesto mese di gravidanza inizia il tracollo con una strombazzante melodia gassosa ogni volta che si cammina. E il gas nell’intestino ti provocherà coliche gassose così dolorose da farti pensare di essere entrata in travaglio. Naturalmente la vita sociale diventerà più difficile, anche perché trattenersi diventerà quasi impossibile. Anche per via dell’odore, che sempre per colpa degli ormoni sarà peggiore di prima.