Home Gravidanza

Nausea in gravidanza: non riesco a mangiare. Quali sono i rischi?

di Nostrofiglio Redazione - 31.07.2023 - Scrivici

nausea-in-gravidanza-non-riesco-a-mangiare
Fonte: shutterstock
Nausea in gravidanza non riesco a mangiare: se la mamma mangia poco il feto cresce? Cosa fare se si dimagrisce a causa della nausea

In questo articolo

Nausea in gravidanza non riesco a mangiare

Succede: molte donne incinte, nei primi mesi di gravidanza dimagriscono. Colpa di nausea e vomito, che di sicuro non mettono voglia di mangiare. Nausea in gravidanza: non riesco a mangiare, cosa fare e quali sono i possibili rischi per il bambino.

Se la mamma mangia poco il feto cresce?

Anche se nei primi mesi mangi poco o addirittura dimagrisci non preoccuparti: il tuo bambino starà bene comunque. Tra l'altro, è da sfatare il mito che in gravidanza occorra mangiare per due.

In generale, quindi, non c'è preoccuparsi, perché nelle prime settimane il fabbisogno calorico rimane più o meno lo stesso, e comincia ad aumentare solo a partire dalle 10-12 settimane.

"In realtà il fabbisogno energetico supplementare non è molto elevato" spiega Angela Spadafranca, biologa nutrizionista. "Un apporto medio di 150-180 kcal in più al giorno - l'equivalente di un pacchetto di cracker o di una tazza di latte - basta a far fronte alle nuove esigenze".

Nausea in gravidanza: quando viene

Alcune donne possono sperimentare una leggera nausea già intorno alla quarta settimana di gestazione, mentre per altre può iniziare solo dopo qualche settimana dal concepimento: nella maggior parte dei casi, la nausea si manifesta tra la quinta e la sesta settimana.

Nausea gravidanza tutto il giorno

Chi è già molto magra all'inizio della gravidanza, e per di più continua a dimagrire, farebbe bene a consultare il ginecologo, per assicurarsi che si stanno comunque assumendo quantità sufficienti delle sostanze nutritive necessarie. Il medico va sentito anche se nausea e vomito sono così intensi da diventare debilitanti, cioè se si arriva all'iperemesi gravidica.

Cos'è l'iperemesi gravidica

Si tratta di una condizione caratterizzata da episodi ripetuti di vomito che possono portare a disidratazione, perdita di peso e squilibrio metabolico.

Chi soffre di questa condizione vomita almeno tre o quattro volte al giorno, ma possono essere anche una decina o più.

Questo, ovviamente, aumenta il rischio di disidratazione, di una consistente perdita di peso e di alterazioni degli equilibri nutrizionali e metabolici.

Nausea in gravidanza rischio di aborto

Secondo uno studio americano, condotto da ricercatori dei National Institutes of Health americani e pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine, le tante donne che soffrono di nausea e vomito nelle prime settimane di gravidanza corrono meno rischi di perdere il loro bambino.

Analizzando i dati i ricercatori si sono accorti che l'aborto è stato più frequente per le donne che non avevano sofferto di nausea o vomito. In particolare, per chi aveva avuto nausea c'è stato un 50% in meno di rischio di aborto e per chi ha avuto anche vomito il rischio si è abbassato addirittura del 75%.

 

Revisionato da Francesca Capriati

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli