Nostrofiglio

Influenza in gravidanza

L'influenza in gravidanza aumenta i rischi per il bebé

Di Niccolò De Rosa
influenza-gravidanza

10 Gennaio 2019
Secondo un recente studio americano contrarre l'influenza durante la gravidanza aumenta le percentuali di complicanze per il nascituro. Le cause però non sono ancora del tutto chiare

Facebook Twitter Google Plus More

Statisticamente parlando, l'influenza in gravidanza rende più probabile un parto prematuro o la nascita di bebè sottopeso.

A dimostrarlo, numeri alla mano, è una ricerca condotta da un team americano e pubblicata sull'autorevole Birth Defects Research.

 

Nello studio gli esperti hanno fatto riferimento ai dati raccolti in occasione dell’epidemia di influenza H1N1 del 2009 dove venivano prese in considerazione:

 

  • 490 donne che avevano contratto l'influenza durante la dolce attesa.
  • 1.451 donne senza casi di influenza manifestati nel medesimo anno della gravidanza.
  • 1.446 donne incinte non influenzate con una gravidanza nell'anno precedente.

 

Secondo le cifre analizzate, le neomamme che avevano contratto la H1N1e che erano state ricoverate in terapia intensiva si sono rivelate molto più esposte a complicanze incorse durante la nascita, con un rischio quattro volte superiore di dare alla luce un bambino prematuro e di cinque volte superiore di partorire un bebè sottopeso.

 

 

«Questi risultati dimostrano l'importanza per le donne incinte di ricevere il vaccino antinfluenzale e tempestivi interventi antivirali per i soggetti che accusano sintomi di sospetta influenza» ha affermato Sonja Rasmussen, ricercatrice dell'Università della Florida e co-autrice dello studio.

 

La ricerca, che comunque si basa su numeri troppo esigui per poter assumere un carattere universale, non è riuscita ad individuare l'effettiva causa di un simile incremento del rischio per i nascituri e gli stessi autori hanno ribadito la necessità di ulteriori approfondimenti.

 

Fonte: Wirely

 

Per approfondire: