LE AZIENDE

Le aziende che hanno le migliori politiche per la famiglia

Di Alice Dutto
ipa_c54krg
29 Settembre 2017
L'ultimo studio del sito per trovare lavoro Glassdoor evidenzia quali sono le aziende che negli Stati Uniti hanno le migliori politiche relative ai congedi parentali. Abbiamo selezionato quelle presenti anche in Italia. Ecco i risultati
Facebook Twitter Google Plus More

In Italia la legge sulla maternità (per le lavoratrici dipendenti, autonome e iscritte alla Gestione Separata dell'Inps) prevede un congedo obbligatorio di cinque mesi, retribuito all'80% o al 100% dell'ultimo stipendio, e un periodo di congedo facoltativo di sei mesi pagati al 30%.

 

Per i papà è invece previsto un congedo obbligatorio di due giorni da fruire entro i cinque mesi dalla nascita del figlio.

Se il bambino è malato, poi, mamme e papà possono usufruire del congedo per malattia che è senza limiti fino ai tre anni di età del bambino e di cinque giorni lavorativi all'anno (per ciascun genitore) dai tre agli otto anni d'età “non fruibili contemporaneamente”.


POLITICHE AZIENDALI PER LA FAMIGLIA

Ci sono però delle aziende che prevedono delle politiche particolari volte al supporto della famiglia. Glassdoor, il sito americano specializzato nella ricerca di lavoro, ha elaborato la classifica di quelle più attente degli Stati Uniti e noi abbiamo selezionato quelle che operano anche in Italia.
 

 

1. Change.org


È la piattaforma che dà alle persone la possibilità di creare delle petizioni online che hanno lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica e le parti istituzionali e politiche per ottenere un cambiamento. Al momento, il sito raccoglie 180 milioni di utenti provenienti da 196 Paesi, di cui 6,5 milioni sono italiani. Da luglio 2012 Change.org è presente anche in Italia con un team di esperti in attivismo online.
Anche loro possono sfruttare le particolari condizioni previste per i neogenitori (senza distinzioni di sesso) richiedendo fino a 18 settimane di ferie pagate al 100%.

2. Spotify


Sei mesi di congedo parentale sono previsti per mamme e papà, che possono essere presi nell'arco di tre anni. Il provvedimento è retroattivo e viene applicato a tutti i dipendenti che hanno avuto figli a partire dal 2013. Madri e padri sono incoraggiati a prendere tutto il periodo di congedo, anche dividendolo in diversi momenti.

3. Microsoft


Microsoft offre 20 settimane di congedo pagato alle madri biologiche di un bambino. Per tutti gli altri genitori (padri e genitori adottivi) il periodo scende a 12 settimane. In più, è stato introdotto un congedo per malattia aggiuntivo di quattro settimane nel caso in cui un familiare non stia bene.
 


4. Facebook


L'azienda garantisce quattro mesi di congedo ai suoi dipendenti, senza vincoli di sesso o Paese di provenienza. Quest'anno, poi, ha annunciato che gli impiegati avranno 20 giorni pagati per assentarsi in caso di lutto familiare (10 giorni se il parente non è stretto) e fino a 6 settimane di assenza pagata in caso di malattia di un congiunto.

5. Dell


Sono 26 le settimane consecutive (circa sei mesi e mezzo) pagate per il congedo di maternità. A queste se ne possono aggiungere altre 16 (quattro mesi) facoltative non pagate. In più, i dipendenti hanno a disposizione servizi di assistenza per il parto e l'adozione, e di supporto per l'allattamento.