Maternità e lavoro

Nasce la MamAssistant, un aiuto per le neomamme e un'occasione di lavoro

Mam-Assistant
06 Marzo 2014
Come un'amica affianca la mamma aiutandola nella cura del bebè. E potrebbe essere anche un’occasione di lavoro per tutte le mamme in cerca di occupazione
Facebook Twitter More

Sei una mamma e vorresti trasformare in lavoro quell’incredibile bagaglio di esperienze che il parto e la crescita di un neonato portano con sé? Fino a poco tempo fa la domanda sarebbe stata retorica, ma ora anche in Italia è nata una nuova figura professionale: quella della MamAssistant, il cui compito è quello di aiutare le puerpere che da sole non ce la fanno, magari perché abitano in metropoli come Roma e Milano, lontane dalla famiglia di origine e dai genitori. (Leggi anche Dieci consigli per una maternità serena)

Usufruire dell'aiuto della MamAssistant è semplice: basta contattare il sito mamassistant.blogspot.it e inviare una mail all'indirizzo di posta infomamassistant@gmail.com. Oppure basta telefonare al 3498871250 per avere informazioni e per essere messe in contatto con la MamAssistant più vicina alla vostra zona. Il costo è di 20 euro l'ora, ma è possibile usufruire di vari pacchetti che prevedono l'aiuto della MamAssistant per più ore, in orari diurni e notturni, in caso di gemelli e in situazioni in cui, oltre all'aiuto della MamAssistant, è richiesta o suggerita l'assistenza di uno psicologo, di un pediatra o di un altro specialista.

Le prime 10 MamAssistant hanno da poco concluso il proprio percorso formativo e sostenuto l'esame finale a Milano. “Come ostetriche - racconta Maria, ostetrica de ‘La Lunanuova’, associazione molto nota a Milano per il sostegno al parto naturale e all'allattamento e promotrice del percorso assieme alla Casa Tagesmutter - quando visitiamo le mamme, subito dopo il parto, spesso le vediamo così stralunate che facciamo fatica a lasciarle sole. Ecco perché abbiamo pensato alla Mother Assistant, una figura pubblica che in Olanda, Inghilterra e Francia si prende cura della mamma, e abbiamo deciso di provare a introdurla anche in Italia”. E se avrà successo a Milano, non è escluso che poi l’idea venga “esportata” anche in altre città.

E a dimostrazione del fatto che l’esperienza può diventare un lavoro, le prime 10 assistenti sono quasi tutte laureate e hanno lasciato il lavoro per accudire i figli quando erano piccoli o per la crisi. "Vogliamo che la MamAssistant sia non solo una bella idea, ma anche un'opportunità di lavoro per le mamme - continua Maria -. La cooperativa Altana gestisce i contratti delle mamme assistenti che percepiscono intorno a 17 euro netti all'ora. Le prime MamAssistant che hanno frequentato il corso hanno tutte figli grandi; l'ideale sarebbe estendere questa professione a mamme con figli piccoli in cerca di occupazione, in modo che possano portare i bambini a casa della mamma assistita".

Il prossimo corso partirà a settembre e avrà ancora come riferimento il territorio milanese. Saranno formate così altre MamAssistant che avranno il compito di stare vicino a mamme in crisi come potrebbe fare una sorella o un’amica, non sostituendosi a loro ma affiancandole e dando loro una mano nella cura del bambino. Un aiuto utile anche per prevenire la depressione post partum, lasciando alla neomamma più tempo per sé e offrendole un sostegno per i momenti bui: non un sostegno psicologico o medico, ovviamente, ma un aiuto concreto come quello che potrebbe offrire una parente. (Guarda anche: Lascio il lavoro per i figli, è la scelta giusta?)

Nel caso in cui, invece, i problemi si rivelassero essere più seri, la MamAssistant (grazie al corso di formazione in pedagogia, psicologia, fisiologia e puericultura) è in grado di fare da tramite tra la mamma e uno specialista.

Per contattare la MamAssitant:

sito: mamassistant.blogspot.it

mail: infomamassistant@gmail.com

telefono: 3498871250 (Maria sarà a disposizione dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00, per accogliere ogni richiesta)

Pagina facebook della MamAssistant

POTREBBERO INTERESSARTI:

Speciale depressione post parto: tutto sulla depressione post parto e sul baby blues. Info, consigli, contatti utili e libri per le neo mamme

Maternità e lavoro, i diritti delle mamme

Il decalogo per diventare mamme imprenditrici

Il lavoro di mamma vale 7mila euro al mese

5 falsi miti sulle mamme che lavorano