Home Gravidanza

Nausea e vomito in gravidanza

di Niccolò De Rosa - 23.07.2020 - Scrivici

nausea-e-vomito-in-gravidanza
Fonte: Shutterstock
Nausea e vomito in gravidanza sono tra i sintomi più comuni della gestazione, che però non devono preoccupare eccesivamente il soggetto che ne risente

In questo articolo

Nausea e vomito in gravidanza: gli effetti

La nausea e il vomito gravidici, di lieve e moderata entità, sono fenomeni fisiologici da considerarsi normali nel corso di una gestazione, che nell'arco dei nove mesi arrivano ad interessare quasi tre donne su quattro.

Tali sintomi - nausea alla vista del cibo, conati, vomito - si manifestano soprattutto durante i primi mesi di gravidanza, specialmente al mattino, quando lo stomaco è vuoto. Non è raro che si possa iniziare ad avvertire malessere già 7-10 giorni dopo l'avvenuto concepimento, con il picco d'intensità che nella media si raggiunge intorno alla 13esima-14esima settimana. Poi, dopo, il quarto mese, tendenzialmente il fenomeno va a scomparire.

Questi ripetuti episodi non hanno in genere ripercussioni sullo stato di salute materno e fetale: tuttavia, nei casi più gravi si può instaurare un'iperemesi, caratterizzata da vomito incoercibile che si prolunga anche oltre il primo trimestre, con possibile perdita di peso (i conati ostacolano una corretta e sufficiente alimentazione), disidratazione e bassa pressione arteriosa. Si tratta di una situazione che può richiedere anche il ricovero ospedaliero.

In ogni caso però, la nausea, quando non accompagnata da ulteriori sintomi dovuti ad altre patologie, non rappresenta alcun pericolo per la salute del nascituro. 

Cause

Le cause della nausea in gravidanza sono ancora oggetto di dibattito scientifico. Al momento il principale indiziato è lo stravolgimento ormonale che una gestazione comporta, ma non esiste ancora una prova definitiva. Progesterone, estrogeni, beta hCG (l'ormone usato come marker nei test di gravidanza) e gonadotropina corionica umana (HCG) infatti, benché sicuramente coinvolti nelle reazioni che scatenano il malessere, potrebbero non essere gli unici responsabili.

Esiste anche una teoria che vorrebbe la nausea e il vomito in gravidanza come una conseguenza dei meccanismi di difesa attivati dall'organismo per proteggere madre e feto.

Rimedi

Anche in questo caso non esistono tecniche e terapie di acclarata efficacia, in quanto le variabili in gioco cambiano da soggetto a soggetto. Tuttavia esistono dei consigli che gli esperti ritengono adatti per contrastare gli effetti negativi delle nausee da gravidanza.

Alimentazione

Naturalmente l'aspetto più importante da curare è l'alimentazione: mangiare poco e spesso, con spuntini ogni due ore e cercando di preferire cibi secchi e solidi (es: cracker). Da evitare bevande contenenti caffeina (Té e caffè) o troppo dolci (succhi di frutta), fritture e sapori troppo forti. Lo zenzero è considerato un alimento anti-nausea.

Odori

Il consumo di fumo e alcool dovrebbero ovviamente essere aboliti, così come le lunghe permanenze in luoghi chiusi, gli odori sgradevoli e le posizioni che comprimono troppo lo stomaco (es: mai sdraiarsi dopo mangiato).

Sì a passeggiate

Consigliate invece lunghe passeggiate in piano, l'uso di braccialetti anti-nausea (che agiscono secondo i principi della digitopressione), i ghiaccioli reidratanti e prodotti come citrosodina e biochetasi nonché, qualore lo si ritenesse necessario, il ricorso alla psicoterapia.

Farmaci

Per quanto riguarda i farmaci, invece, si possono utilizzare antistaminici e vitamina B6. Dal 2019 poi è a disposizione anche in Italia un nuovo farmaco sviluppato appositamente per il trattamento della nausea e del vomito in gravidanza: si tratta di un'associazione tra piridossina (vitamina B6) e la doxilamina, un antistaminico considerato molto scuto e già usato in altri paesi come Canada, Spagna e Stati Uniti

FONTI: WebMed; OMS

Domande e risposte

Cosa si deve mangiare per far passare la nausea in gravidanza?

Oltre allo zenzero, sono consigliati i cibi solidi e secchi (cracker, fette biscottate ecc..), le carni magre e gli alimenti ricchi di amido. Da evitare caffé, fritti e dolci.

Quando iniziano nausea e vomito in gravidanza?

La nausea può manifestarsi già pochi giorni dopo l'avvenuto concepimento. Di solito il picco si raggiunge tra la 13esima e la 14esima settimana, mentre dopo il quarto mese tende a scomparire.

Cosa provoca la nausea in gravidanza?

Le cause non sono ancora state identificate con certezza. Molti studiosi ritengono sia dovuta alla tempesta ormonale causata dalla gravidanza.

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli