Nomi bambino

30 nomi per bambini ispirati ai grandi uomini politici della storia

Di Federica Baroni
20 aprile 2016
Ecco i nomi per bambini ispirati ai politici italiani del passato, dagli eroi risorgimentali, come Nino (Bixio) o Ciro (Menotti), ai primi politici dell'Italia unita, come Camillo (Benso di Cavour) e Agostino (Depretis), ai grandi segretari di partito del dopoguerra, come Alcide (De Gasperi) o Palmiro (Togliatti), fino ai grandi Presidenti come Luigi (Einaudi) e Sandro (Pertini)
sandro-pertini.1500x1000

SANDRO. Sandro Pertini (1896 – 1990) fu il Settimo Presidente della Repubblica italiana. Socialista e personalità di primo piano della Resistenza italiana. Dopo la caduta di Mussolini fu eletto deputato all'Assemblea Costituente per i socialisti e nel 1978 divenne Presidente della Repubblica. Il suo mandato presidenziale fu caratterizzato da una forte impronta personale che gli valse una notevole popolarità, tanto da essere ricordato come il "presidente più amato dagli italiani".

gioberti.1500x1000

VINCENZO. Vincenzo Gioberti (1801 – 1852) esponente di primo piano del Risorgimento italiano divenne il primo Presidente della Camera dei deputati del Regno di Sardegna sotto re Carlo Alberto di Savoia.

giolittifaustovagnetti.1500x1000

GIOVANNI. Giovanni Giolitti (1842 – 1928), grande politico italiano tanto che il periodo storico durante il quale esercitò la sua leadership è oggi definito "età giolittiana". Durante i suoi governi si impegnò nell'estensione della base democratica e nella modernizzazione economica, industriale e politico-culturale della società italiana.

ivanoebonomi.1500x1000

IVANOE. Ivanoe Bonomi (1873 – 1951) patriota, partecipò al Risorgimento, fu poi tra i fondatori del Partito Socialista Riformista Italiano (PSRI). Nel 1943 aderì al Partito Liberale e dopo la caduta del fascismo fondò il Partito Democratico del Lavoro.

marianorumor.1500x1000

MARIANO. Mariano Rumor (1915 - 1990), per cinque volte Presidente del Consiglio dei ministri fu anche segretario della Democrazia Cristiana.

mazzini.1500x1000

GIUSEPPE. Giuseppe Mazzini (1805- 1872) politico e patriota italiano contribuì alla nascita dello Stato unitario italiano.

nino_bixio.1500x1000

NINO. Gerolamo, detto Nino, Bixio (1821 – 1873) generale, politico e patriota italiano, tra i più noti e importanti protagonisti del Risorgimento.

palmiro.1500x1000

PALMIRO. Palmiro Togliatti (1893 – 1964). Fu uno dei membri fondatori del Partito Comunista di cui fu il segretario dal 1927 fino alla morte. Dopo la caduta del fascismo ricoprì la carica di vice Presidente del Consiglio e di Ministro di Grazia e Giustizia.

quintino-sella.1500x1000

QUINTINO. Quintino Sella (1827 – 1884) politico, fu per tre volte Ministro delle finanze del Regno d'Italia.

saffi.1500x1000

AURELIO. Aurelio Saffi (1819 – 1890) importante figura del Risorgimento italiano, fu l'erede politico di Mazzini.

salandra.1500x1000

ANTONIO. Antonio Salandra ( 1853 – 1931) presidente del consiglio dei ministri dal 21 marzo 1914 al 18 giugno 1916, fu un sostenitore dell'entrata in guerra dell'Italia a fianco della Triplice Intesa.

sidney_sonnino_giovane.1500x1000

SIDNEY. Sidney Sonnino (1847 – 1922). Nel 1914 divenne ministro degli esteri e con tale carica, che conservò fino al 1919, condusse le trattative che portarono alla firma del patto di Londra. Con tale accordo l'Italia si impegnò ad entrare nella prima guerra mondiale contro l'Austria. Dopo la vittoria, alla conferenza di pace, partecipò alle trattative rivendicando per l'Italia i territori promessi dal patto di Londra contro la posizione degli Stati Uniti.

urbanorattazzi.1500x1000

URBANO. Urbano Rattazzi (1808 – 1873) nel 1862 fu nominato da Vittorio Emanuele II Presidente del Consiglio.

agostino-depretis.1500x1000

AGOSTINO. Agostino Depretis è stato un politico italiano, esponente moderato della Sinistra storica della quale divenne il capo nel 1873. Fu ministro dei Lavori pubblici, ministro della Marina, ministro delle Finanze e nove volte presidente del Consiglio del Regno d'Italia.

balbo.1500x1000

CESARE. Cesare Balbo (1789 – 1853) Presidente del Consiglio del Regno di Sardegna nel 1848.

benedettocroce.1500x1000

BENEDETTO. Benedetto Croce (1866 – 1952) principale ideologo del liberalismo italiano nel 1920 fu Ministro della Pubblica Istruzione del Regno d'Italia.

cattaneo.1500x1000

CARLO. Carlo Cattaneo Carlo Cattaneo (1801 – 1869), patriota, filosofo, politico, linguista e scrittore fu un esponente di primo piano del pensiero repubblicano federalista ed ebbe un ruolo determinante nelle cinque giornate di Milano del 1848.

alcide.1500x1000

ALCIDE. Alcide De Gasperi (1881 – 1954) leader della Democrazia Cristiana nel dopoguerra. Fu anche il primo capo di governo dell'Italia repubblicana, e guidò un governo di unità nazionale dal 1945 al 1947.

ciro_menotti_1.1500x1000

CIRO. Ciro Menotti (1798 – 1831) patriota e rivoluzionario è considerato un precursore del Risorgimento.

aldo.1500x1000

ALDO. Aldo Moro (1916 – 1978). Tra i fondatori della Democrazia cristiana e ne divenne segretario nel 1959. Fu più volte ministro e presidente del Consiglio. Promosse la cosiddetta strategia dell'attenzione verso il Partito comunista italiano. Fu rapito il 16 marzo 1978 e ucciso il 9 maggio dalle Brigate Rosse.

enrico.1500x1000

ENRICO. Enrico Berlinguer (1922 – 1984) segretario generale del Partito Comunista Italiano dal 1972 fino alla morte e principale esponente dell'Eurocomunismo. Negli anni in cui fu segretario il Pci raggiunse il suo massimo storico.

ferruccioparri.1500x1000

FERRUCCIO. Ferruccio Parri (1890 – 1981) capo partigiano durante la guerra di liberazione dal regime fascista, tanto che fu decorato dagli USA con la Bronze Star Medal, divenne il primo presidente del Consiglio a capo di un governo di unità nazionale istituito alla fine della seconda guerra mondiale. Nel 1963 il presidente della Repubblica Antonio Segni lo nominò senatore a vita.

federicoconfalonieri.1500x1000

FEDERICO. Federico Confalonieri (1785 – 1846) patriota italiano, partecipò ai moti del 1820-21 e fu arrestato dalla polizia austriaca e in seguito deportato in America.

filippo-turati.1500x1000

FILIPPO. Filippo Turati (1857 – 1932) tra i primi e più importanti leader del socialismo italiano, fu tra i fondatori, nel 1892, del Partito dei Lavoratori Italiani (che diventerà nel 1893 il Partito Socialista dei Lavoratori Italiani).

francescocrispi.1500x1000

FRANCESCO. Francesco Crispi (1818 – 1901) figura di spicco del Risorgimento, fu uno degli organizzatori della Rivoluzione siciliana del 1848 e fu l'ideatore della spedizione dei Mille, alla quale partecipò. Dopo l'unità d'Italia fu quattro volte presidente del Consiglio.

francesco_hayezcavour.1500x1000

CAMILLO. Camillo Benso di Cavour (1810 – 1861) ministro del Regno di Sardegna dal 1850 al 1852, capo del governo dal 1852 al 1859 e dal 1860 al 1861. Poi con la proclamazione del Regno d'Italia, divenne il primo presidente del Consiglio del nuovo Stato.

francesco_hayez_massimodazeglio.1500x1000

MASSIMO. Massimo d'Azeglio (1798 – 1866) patriota italiano fu anche Presidente del Consiglio dei Ministri del Regno di Sardegna.

nenni56.1500x1000

PIETRO. Pietro Nenni (1891 – 1980) leader storico del socialismo italiano durante la Liberazione assunse cariche di governo guidando in prima persona la battaglia a favore della Repubblica. Nel 1970 fu nominato senatore a vita.

einaudi.1500x1000

LUIGI. Luigi Einaudi (1874 – 1961) secondo Presidente della Repubblica Italiana, intellettuale ed economista di fama mondiale, è stato uno dei padri della Repubblica Italiana.

antonio.1500x1000

ANTONIO. Antonio Segni (1891 – 1972). Dopo aver ricoperto diversi incarichi governativi divenne il quarto presidente della Repubblica.

SANDRO. Sandro Pertini (1896 – 1990) fu il Settimo Presidente della Repubblica italiana. Socialista e personalità di primo piano della Resistenza italiana. Dopo la caduta di Mussolini fu eletto deputato all'Assemblea Costituente per i socialisti e nel 1978 divenne Presidente della Repubblica. Il suo mandato presidenziale fu caratterizzato da una forte impronta personale che gli valse una notevole popolarità, tanto da essere ricordato come il "presidente più amato dagli italiani". |