Nomi bambini

I 50 nomi per bambini maschi più popolari del web

Di Giorgia Fanari Sara De Giorgi
nomibambini
18 Gennaio 2019
Sono Francesco, Leonardo e Alessandro i nomi maschili più amati dai genitori di nostrofiglio.it lo scorso anno. Molto gettonati anche Lorenzo, Mattia, Andrea. Tra i nomi particolari invece ci sono Samuel, Elia ed Enea.
Facebook Twitter Google Plus More

I nomi maschili più amati (e scelti) dai genitori italiani nel 2017? Ecco la classifica presa con i dati aggiornati a novembre 2018 dall'Istat con i primi 50 nomi per bambini maschi, con i loro significati.

E se tra questi non ne trovate nemmeno uno che faccia al caso vostro, potete sempre consultare la nostra banca dati nomi per bambini che contiene oltre 6mila voci di nomi italiani e stranieri.

1) Francesco
Nome che significa "francese", relativo alla Francia o proveniente dalla Francia. Francesco porta del "fresco" già nella "sagoma" del nome: fresco umano, sociale, psicologico, poetico e spirituale. L’onomastico si festeggia il 4 ottobre in occasione della memoria di San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia.

2) Leonardo 
Di origine germanica, significa leone (‘leo’) forte (‘hart’); forte [come] leone (‘leonhart’). Ma se da una parte ha la forza di un leone, dall’altra Leonardo si caratterizza per uno spirito mite e socievole. Sa porsi degli obiettivi e raggiungerli senza sforzo.

3) Alessandro
Di origine greca, Alessandro significa colui che protegge gli uomini (ma anche "uomo salvo", "che salva”). Con Alessandra, Alessio e Alessia, Alessandro ha in comune un avverbio scritto nel proprio nome: ‘assai’. Perciò la loro personalità è all’insegna della pienezza. Un’aura tutta al positivo.

4) Lorenzo


Di origine latina, Lorenzo deriva da ‘Laurentius’, che significa “abitante di Laurento” ossia “città dell’alloro”: da "laurus", la pianta divenuta simbolo dei vincitori e degli incoronati. L'onomastico si festeggia il 10 agosto in ricordo di san Lorenzo, martire: la leggenda vuole che nascesse sotto un lauro, da cui il suo nome.

5) Mattia 


Grazie ai nomi teofonici (che hanno in sé la parola ‘Dio’), i Matteo-Mattia possiedono quella scintilla ‘divina’ che ne fa persone eccezionali in tutti i campi, specie negli affetti e nelle amicizie. Sorprendenti inclinazioni artistiche.

6) Andrea
Di origine greca, il nome ha il significato di uomo, virile, coraggioso, forte, indomito. L'onomastico si festeggia tradizionalmente il 30 novembre in occasione della memoria di sant'Andrea apostolo, fratello di San Pietro.

7) Gabriele


Di origine ebraica o - secondo alcuni autori - assira, Gabriele significa “Fortezza di Dio” o “eroe con l'aiuto di Dio”. Gabriele è l’angelo annunciò due storiche nascite: a Zaccaria quella di San Giovanni Battista e a Maria Vergine quella di Gesù. È un nome dal suono dolce e dona a chi lo porta carattere inventivo, brioso e spiritoso.

8) Riccardo


Di origine germanica, significa potente (‘rikia’ o ‘rich’) e valoroso (‘hard’ o ‘hart’) insieme; audace; dominatore. Nella storia, fra gli omonimi famosi, ci sono tre re d’Inghilterra, fra cui Riccardo Cuor di Leone. Chi porta questo nome si distingue per una personalità forte e rigorosa, ma anche nobile e solidale.

 

9) Matteo


Di origine ebraica, significa “Uomo di Dio” ma anche “dono di Dio”. Chi porta questo nome ha in sé una scintilla “divina” e particolari inclinazioni artistiche.

10) Tommaso 


Di origine aramaico-ebraica, Tommaso significa “gemello” ed è sinonimo di Didimo, gemello, come pure di Gemino, Geminiano o del greco Adelfo. Al suono un po’ duro del nome corrisponde una personalità dolce, serena, equilibrata, tendente anche alle arti.

 

11) Edoardo 

Nome di origine anglosassone, Edoardo significa “curatore della proprietà, guardiano dei beni”. Alla durezza sonora anglosassone o germanica del nome corrisponde un’acuta sensibilità d’animo che fa da sottofondo a una personalità decisa, volitiva e socievole. Buona tendenza ai molteplici settori dell’arte.

 

12) Federico


Ricco [‘rich’] di pace [‘ Frithu’], potente in pace, signore che protegge. Numerosi principi, re e imperatori hanno illustrato questo nome.

13) Giuseppe
È un nome teofonico, ossia contiene in sé il nome divino. E qualcosa di divino si porta dentro ogni omonimo: divino che ne fa un uomo buono, paterno-materno e affettuoso.

14) Antonio


Di origine incerta, forse etrusca o greco-latina, Antonio significa “Colui o colei che precede, affronta, combatte”. O anche, come indicherebbe la versione letterale dal greco, “fior d’asino”. Fermezza e rigore sono caratteristiche di chi porta questo nome, la cui diffusione è dovuta al sostegno di circa 100 santi, sante e beati omonimi.

 

15) Diego


Molti si ispirano a Maradona quando decidono di chiamare loro figlio Diego. L'origine del nome è greca: viene da "didaché" che vuol dire "istruzione". Il significato del nome è dunque "istruito", "dotto" e "colto".

 

16) Davide


Amato, diletto, o anche “Dio ama, Dio ha amato”: questi i significati di Davide, nome ebraico portato dal famoso profeta, re e successore di Saul che da ragazzo sconfisse il gigante Golia.

17) Cristian


Significa "seguace di Cristo, devoto e consacrato a Cristo” e fra le doti che caratterizzano i bambini con questo nome ci sono la fedeltà, la solidarietà e l’amicizia.

18) Nicolò


Dal greco nikan, “vincere" e laos, "popolo", significa "vincitore tra il popolo". San Nicola si celebra il 6 dicembre, il 10 settembre e il 9 maggio.

19) Giovanni


Giovanni è un vero e proprio “Dono di Dio”, secondo l’origine ebraica del nome, e dona un carattere gentile e deciso allo stesso tempo a chi lo porta. Giovanni è un nome da record: conta più di 500 santi omonimi e fra i principali il primo e più celebre è senza dubbio San Giovanni Battista.

 

20) Samuele


Deriva dal nome del profeta Shemu’el e significa probabilmente "il suo nome è Dio". L'onomastico si festeggia il 20 agosto.

 

21) Pietro


Una vera e propria “roccia” chi porta questo nome, che tuttavia nasconde tenerezza di cuore, fortezza di mente e altruismo di fondo.

22) Marco


Dal latino, il nome significa "consacrato e dedicato a Marte, il dio della guerra” e - in senso traslato - "guerriero". L’onomastico si festeggia il 25 aprile, in onore di San Marco evangelista.

23) Filippo


"Amico [del] cavallo" o "colui che ama i cavalli": Filippo è un nome che risale all'epoca in cui il più prezioso e veloce mezzo di comunicazione era il cavallo. Filippo ha scritto nel nome l’amorevolezza, che pratica anche nei rapporti sociali.

 

24) Luca


Il significato è quello di “luce”, dal greco e dal latino. Ciononostante, talvolta le qualità personali di Luca lo rendono ombroso, ma si tratta di ombre passeggere e la sua personalità si mostra per quel che in fondo è: attiva, brillante, poliedrica.

25) Michele


Nome di origine ebraica che significa "chi è come Dio". Come Gabriele e Raffaele, Michele è un nome teoforico, che cioè porta in sé il nome di Dio. Viene spesso raffigurato come vittorioso sul demonio, che trafigge il "drago" di fuoco che simboleggia l'inferno. 

 

26) Simone

Nome di origine ebraica, significa “Dio ha ascoltato la mia voce”. Il suono dolce del nome si accompagna ad arguzia e spirito, amore per l’arte, inclinazione alla scienza e dedizione allo sport.

27) Alessio


Dal greco-bizantino, significa “Colui che protegge o salva”. Pur considerato un diminutivo di Alessandro, è assurto a dignità di nome a sé.

28) Gabriel

Variante di Gabriele. Nome eufonico (dal dolce suono) e chi lo porta non solo è ammaliatore ma anche inventivo, brioso e spiritoso (humour all’inglese). Una vera miniera di sorprese in società.

29) Emanuele


“Dio è con noi”: questo il significato dell’ebraico Emanuele. Un nome eufonico che riflette una personalità armonica, equilibrata, leale e coerente, pratica ed efficiente, ma non per questo priva della dimensione propria di chi sa sognare anche a occhi aperti. Affettuosi e sentimentali sia lui sia lei.

30) Giulio


Dal latino, Giulio è “colui che discende da Giove o è devoto e dedicato a Giove”: la Famiglia Giulia - in latino Gens Julia - ebbe come capostipite il figlio di Enea, chiamato Julo o Ascanio. Gaio Giulio Cesare è il più celebre esponente della stirpe: bastano a testimoniarlo il nome luglio, settimo mese a lui dedicato, e il Calendario Giuliano riformato sotto di lui e in vigore fino alla riforma dell’attuale Calendario Gregoriano.

31) Salvatore

Il latino Salvator deriva dal greco Sotèr, epiteto con cui era chiamato Cristo. Significa "Dio è il salvatore". San Salvatore è celebrato il 18 marzo e il 9 novembre.

32) Vincenzo


Il nome ha origine dal participio presente del verbo vincere, interpretato dai cristiani come "vincere il male". Chi lo porta è una persona forte e piena d'energia e volontà, ma senza dimenticare un pizzico di dolcezza.

33) Jacopo


Variante italiana di Giacomo, significa "seguace fedele di Dio". Giacomo o Iacopo o Iacobo sono varianti intercambiabili con Giacobbe (“tallone, calcagno, orma di Dio”) loro derivato diretto. Nome dal suono pieno, consono con la fermezza della fede e la coerenza del carattere.

34) Manuel
Come Emanuele, significa “Con noi è Dio”. Il nome Emanuele ha avuto molta fortuna in Spagna da dove – anche in seguito alle dominazioni iberiche in Italia – sono state riprese le varianti che godono di altrettanto favore pure nell’onomastica italiana.

 

35) Giacomo


Deriva dal tardo latino Iacōmus, ma l'etimologia del nome è dubbia: potrebbe essere un nome teoforico col significato di "Dio ha protetto", oppure voler dire "colui che soppianta" o "colui che afferra per il calcagno”.

36) Gioele


New entry di quest'anno, Gioele è un nome di origine ebraica. Significa “Yahvé è il mio Signore”.
 

37) Thomas


Si tratta della variante francese, inglese e tedesca di Tommaso. L'origine è aramaico-ebraica e significa "gemello". Esistono molte varianti, tra cui Tomaso, Tomasso, Tommasino. Al femminile: Tommasa, Tommasina, Masina.

 

38) Daniele


Viene dall’ebraico-aramaico “dayan” e significa “il mio giudice è Dio; giudice divino”. L’onomastico si festeggia il 21 luglio. Chi porta questo nome si distingue per audacia e coraggio.

 

39) Cristian

Cristian respira le ARTI come ARIA e fra le sue doti più sincere: la fedeltà, la solidarietà e l’amicizia. Altruista per natura.

 

40) Elia

Deriva dalle abbreviazioni di Elohim, "Dio", e di Yahweh, "Iavè" il dio d'Israele. Sant'Elia è celebrato il 20 luglio.

 

41) Samuel
Variante di Samuele, deriva dal nome del profeta Shemu’el e significa probabilmente "il suo nome è Dio". L'onomastico si festeggia il 20 agosto.

42) Giorgio


Dal greco, Giorgio è “colui che lavora la terra”. Famoso - e largamente raffigurato nell’arte - è il santo che porta il nome: San Giorgio, secondo la leggenda, liberò dalla bocca del drago una principessa. Di carattere è vivace e spigliato.
 

43) Enea

Deriva da Aineas, che significa "colui che incute paura". L'onomastico è festeggiato il 15 novembre.

 

44) Luigi

Di origine franco-tedesca, Luigi significa "illustre combattente, glorioso in battaglia (ma, per altra fonte, anche sapiente)".

 

45) Daniel

Il nome Daniel ha origine franco-aramaica. Variante di Daniele, significa "il mio giudice è Dio; giudice divino; scelta da Dio".

 

46) Nicola


Nome di origine greca, significa vincitore (‘nike’: vittoria) nel e con il popolo (‘laós’). Diversi sono gli onomastici: 6 dicembre (San Nicola di Bari o di Mira), 10 settembre (San Nicola da Tolentino), 13 novembre (San Niccolò I papa).

 

47) Stefano


I santi omonimi Stefano sono oltre 50, fra essi Stefano fu il primo a essere lapidato per la fede sotto Tiberio, giusto nove mesi dopo la morte di Gesù: perciò il suo nome significa incoronato martire. Egli veniva chiamato anche Kelilan che in lingua semitico-aramaica significa corona, termine passato poi al gergo sportivo, dove vale "corona d'alloro" con cui si cingono gli atleti vincitori delle Olimpiadi.

 

48) Domenico
“Del Signore, dedicato o devoto al Signore”: questo il significato di Domenico, persona sensibile e solidale che sa trasformare in amicizia ogni incontro personale. Incline per natura all’arte e al sogno.

49) Raffaele


Nome di origine ebraica, significa "Dio salva e risana, guarisce e aiuta [nei mali e nelle insidie della vita]". Alcune varianti maschili sono: Raffaello, Raffaellino, Raf, Rino.

50) Kevin

Risale a una radice irlandese che significa "di nobile nascita".

ALTRI NOMI MASCHILI CHE SONO USCITI DALLA CLASSIFICA
Negli anni scorsi i genitori di Nostrofiglio hanno cercato anche questi altri nomi per bambini maschi. Guardate se ce n'è qualcuno che vi ispira.

Liam


Di animo altruista e protettivo, socievole e generoso fino al sacrificio. Tendenza alla scienza e al volontariato.

Noah


Poco diffuso in Italia, è un nome di origine ebraica. ‘Nōah’ o ‘Nōahh’ significa "Quiete che ristora o allevia o consola", "riposo".

Ethan


Diffuso soprattutto nei territori anglosassoni, sta vivendo un momento fortunato anche nel nostro paese. Si tratta di un nome biblico, legato alla simbologia dell'otto. Il nome è eufonico e melodico e significa "costante".

Fabrizio


Dal latino "Faber", significa fabbro, ossia artigiano, lavoratore. San Fabrizio vescovo si festeggia l'11 luglio. 

Mirko


Variante di Miroslavo, ha origine slovena e significa "colui che ha gloria o pace nel mondo", cioè "colui che è glorioso nella pace".

Dario
Fra le personalità storiche che portarono questo nome ci furono tre re persiani: Dario è infatti di origine persiana e significa “colui che possiede il bene”. Praticità, socievolezza, loquacità e intelligenza sono le qualità che caratterizzano chi si chiama Dario.

Nicolas
Variante di Nicola, significa "colui che combatte e vince per il suo popolo". Curiosità: San Nicola è protettore di naviganti, profumieri e scaricatori nonché patrono di Bari e della Russia ortodossa.

Claudio


Di origine latina, il nome deriva da soprannome relativo a una menomazione fisica (dal latino ‘claudicāre’ che a sua volta viene da ‘clāudus’: zoppo): il significato è quindi “colui che zoppica”.

Nathan


Utilizzato anche come diminutivo dei nomi Jonathan e Nathaniel, deriva dall’ebraico e significa "Dio ha dato”: nell'antico testamento Nathan fu un profeta che aiutò re Davide e suo figlio.

Fabio


Deriva dal latino "faba", cioè "fava", e significa “colui che coltiva fave” o “colui che coltiva campi di fave”. L'animale totem portafortuna è il capodoglio.

Danilo


Variante del nome Daniele, significa "il mio giudice è Dio" o "giudice divino". Il nome evoca qualità come l'audacia, il coraggio e l'avventura.

Roberto


Un nome di origine germanica che si compone delle parole [‘hroth’], "illustre", e [‘berht’], "fama". Il suo significato è "splendente di gloria". Il colore portafortuna è il rosso.

Enrico

 
Nome nobile di origine germanica, significa “forte in casa, in patria”. L’onomastico di festeggia il 13 luglio, in onore del santo che fu sovrano di Germania e sposo di Santa Cunegonda. Chi lo porta ha una personalità decisa e realizzatrice.

Ivan


Variante multilingue di Ivano e Ivana, è un nome di origine celtico-anglosassone (ma anche ebraica). Significa “tenace come la pianta del tasso”, oppure “Dio ha avuto misericordia”, se assimilato all’ebraico Giovanni-Giovanna.

Loris


Variante di Lorenzo, si distingue per la dolce asprezza dei suoni. Deriva dal latino Laurentius, “abitante di Laurento” ossia “città dell’alloro”.

Luigi


Nome franco-tedesco che significa “illustre combattente, glorioso in battaglia” e, per altra fonte, anche “sapiente”. Luigi si origina dal nome Clodoveo. Il suo femminile è Luisa.

Mario


Nome dal suono macho e non dolce come Maria (che è di origine ebraica e non la sua versione al femminile), vanta pur sempre un’aura enigmatica e ludogrammatica: “Estro: d’astri, di terre o mari?”.

Massimiliano


Il nome può risalire al cognomen romano Maximilianus, basato sul nome Maximus e avente quindi il significato di "discendente di Massimo", oppure alla combinazione di Massimo e di Emiliano, nome composto coniato per la prima volta da Federico III d'Asburgo, Sacro Romano Imperatore, che lo impose a suo figlio Massimiliano I.

Massimo


Un nome importante, che significa “il più grande di tutti” e che continua il cognomen romano Maximus, basato sul termine maximus, superlativo di magnus ("grande"). Veniva spesso dato ad individui di alta statura. Numerosi i santi cristiani che hanno portato questo nome.

Paolo


È il nome ideale per un secondogenito: Paolo, dal latino, significa infatti “secondogenito” e “piccolo (di statura)”, ma di certo è grande d’intelletto, d’animo e di cuore. Nella storia, questo nome è stato portato da ben 6 papi.

Pasquale


L’origine è ebraica, ma anche greco-latina. Il riferimento è ovviamente alla Pasqua ed è un nome per tradizione dato ai neonati nel giorno della Resurrezione di Gesù.

 

Leggi anche 15 dritte per scegliere il nome del bambino