Home Gravidanza Nomi per bambini

Nomi maschili dell'antica Grecia

di Sveva Galassi - 17.08.2023 - Scrivici

neonato-maschietto
Fonte: shutterstock
Se vi piacciono i nomi maschili dell'antica Grecia, ve ne proponiamo un elenco tra quelli tornati in voga recentemente e legati ai grandi personaggi mitologici.

In questo articolo

Se vi affascina la mitologia greca e avete intenzione di dare al vostro bambino il nome di un personaggio mitologico greco, vi suggeriamo una lista che fa al caso vostro. 

Di seguito un elenco di nomi maschili antichi tornati in voga ultimamente, ispirati ai personaggi mitologici greci. 

Nomi maschili dell'antica Grecia

Achille. Nome di origine greca ma di etimologia incerta. L'onomastico è il 12 maggio. Achille è il nome dell'eroe greco, figlio di Peleo e della dea Teti che per renderlo invulnerabile lo immerse nello Stige tenendolo per il tallone, unico suo punto rimasto perciò vulnerabile. Combattè a Troia dove morì per mano di Paride che lo colpi, con l'aiuto del dio Apollo, proprio al tallone.

Ares. Nome di origine greca. Ares era il figlio di Zeus e di Era. Dio della guerra, fa parte del ciclo degli dei olimpici. L'arte arcaica lo raffigura come un eroe armato con la barba. Letteralmente significa "feritore".

Elio era il dio del sole, che al mattino si svegliava da Oceano a oriente, percorreva tutto il cielo e andava a dormire a Oceano in occidente, e nel tragitto niente gli sfuggiva di quello che stava succedendo.

Enea. Nome di origine greca. Significa: "degno di lode". L'onomastico si festeggia 15 novembre. E' il nome portato dal personaggio mitologico di Enea, figlio di Anchise e Afrodite, protagonista dell'Eneide di Virgilio. Scappato da Troia, dopo lunghe peregrinazioni, giunge in Lazio dove sposa la principessa Lavinia, figlia del re Latino. Secondo il mito è da lui che discende la stirpe dei re romani.

Ermes. Deriva dal greco Ermés/Eiro che significa "annunzio". Riprende il nome del figlio di Zeus e di Maia, dio del furto e del commercio, messaggero degli dei e Psychopompós "accompagnatore di anime". Sant'Ermes si commemora il 4 gennaio e il 28 agosto.

Eros. Il nome deriva da éros, "amore", e divenne il nome del dio greco dell'amore che sposò Psiche.

Sant'Eros si ricorda il 24 giugno.

Ettore. Nome di origini greche. Significa: "tenere forte", "possedere". L'onomastico viene festeggiato il 20 giugno. Da ricordare con questo nome l'eroe troiano Ettore, cantato nell'Iliade.

Laerte. Nome composto da laos, "popolo", e da éirein, "sollevare, legare", quindi "che solleva (o lega) il popolo". Nella mitologia Laerte è il vecchio padre di Ulisse.

Proteo. Significa "il primo, il migliore". Era il dio marino che aveva il dono della preveggenza e della capacità di trasformarsi.

Prometeo. Prometeo è, nella mitologia greca, uno dei Titani ed è "colui che pensa prima di agire". Disubbidisce agli ordini di Zeus donando il fuoco agli uomini. 

Zeus. Zeus è la divinità suprema nella mitologia greca. Definito padre di tutti gli dei e di tutti gli uomini, è anche il dio del cielo e governa tutti i fenomeni metereologici. 

Nomi maschili dell'antica Grecia, i più originali

Adone. Il nome è legato al mito di Adone, il giovane la cui avvenenza e smodata bellezza lo fecero desiderare da Afrodite e da Persefone.

Febo. Febo (meglio conosciuto come Apollo), era il dio della previsione del futuro (famoso il suo oracolo), delle arti, delle scienze, della giustizia e del castigo. Aveva un debole per la musica.

Eleno. Nome di origine greca, significa splendidamente solare ["splendore del sole (o fiaccola)": da 'hele'/'helenos']. Eleno fu il nuovo marito di Andromaca, moglie di Ettore. Era troiano e figlio, come Ettore, di Priamo ed Ecuba.

Leandro. Si narra che fosse un giovane che viveva ad Abido, una città sull'Ellesponto, un lungo e stretto braccio di mare (oggi Stretto dei Dardanelli); Leandro si innamorò di Ero, una fanciulla che viveva a Sesto, una città dall'altra parte dell'Ellesponto.

Odisseo. Originario di Itaca, Odisseo (o Ulisse in latino) è uno dei famosi eroi achei di cui narra Omero nell'Iliade e nell'Odissea, celeberrimo poema che prende nome proprio dal suo protagonista. Odisseo viene definito nell'opera "uomo dal multiforme ingegno".
 
Poseidone. Figlio di Zeus, Poseidone era il re dei mari e dei terremoti, rappresentato con un tridente in mano. Detronizzò Crono e realizzò l'Olimpo. 
 
Teseo. Nella mitologia greca era un leggendario re di Atene, figlio di Etra ed Egeo.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli