Nomi

20 nomi maschili italiani poco diffusi

Di Sveva Galassi
neonato
22 Febbraio 2019
Ci sono alcuni nomi italiani maschili che, nonostante siano belli e particolari, non vengono più dati ai bebè, con rare eccezioni. Abbiamo raccolto 20 nomi maschili poco diffusi in Italia: tra questi Eliseo, Angelico, Teo, Ismaele, Milo.
Facebook Twitter Google Plus More

Ci sono alcuni nomi italiani maschili che, pur essendo molto belli, sono caduti in disuso negli ultimi anni e non vengono più dati ai bebè, con poche eccezioni. Abbiamo raccolto 20 nomi per bambini molto particolari e poco adoperati in Italia, aggiungendo anche il relativo significato. Ecco quali sono.

Scopri tutti i nomi per bambini, nel nostro databare

 

1. Angelico

Nome di origine greca, significa "messaggero o nunzio [Della volontà di Dio]". Nome dolce, animo e cuore dolcissimi.

 

2. Aurelio

Nome d'origine latina, deriva probabilmente da aurum, "oro". Una personalità dìoro, quindi! Sant'Aurelio è celebrato il 12 novembre.

 

3. Biagio

Biagio ha origine latina. Chi ha questo nome, di solito, è buono ed è un sensibile e affabile interlocutore.

 

4. Corrado

Deriva da kuoni e radha ,che insieme significano "coraggioso nelle decisioni". San Corrado si festeggia il 19 febbraio oppure il 26 novembre.

 

5. Damiano

Di origine greca, deriva dal verbo damaizen, "domare". San Damiano si celebra il 26 settembre e il 12 febbraio.

 

6. Eliseo

Deriva dall'ebraico e significa "Dio è salvezza". Indica una persona amante della natura e appassionata.

 

7. Ettore

Il nome, d'origine greca, arriva da echein, "reggere", con il significato di "reggitore del popolo". L'onomastico si festeggia il 20 giugno.

 

8. Eugenio

D'origine greca, significa "di nobile razza o stirpe". È affettuoso, cordiale e aperto verso gli altri.

 

9. Gualtiero

Nome con origine germanica, composto da walda, "potente", e da harja, "popolo delle armi", con il significato di "colui che comanda la guerra". L'onomastico cade il 22 luglio e il 5 giugno.

 

10. Giusto

Ha origine latina e significa "colui o colei che è conforme alla legge e al diritto (in latino ‘ius’-‘iuris’), giusto (’iustus’), probo, onesto".

 

TI PUO' INTERESSARE: 40 nomi classici ma poco diffusi

 

11.

Ignazio

La radice etimologica sembra essere ignis, "fuoco". Ama la ricchezza e spinto dalla sua profonda volontà riesce a scalare il successo. Molto socievole e passionale.

 

12. Ismaele

D'origine ebraica, significa "Dio ascolta". L'onomastico si festeggia il 17 giugno. Era, nella Bibbia, uno dei figli del patriarca Abramo.

 

13. Manfredi

Con origine germanica. Deriva da Manifred, composto da man e da fridu, "amico degli uomini". L'onomastico si può festeggiare il 28 gennaio.

 

14. Milo

D'origine serbo-slava, è un nome che vuol dire "caro, prezioso, raro". Indica una persona aperta, socievole e disponibile al dialogo, portata per le belle arti e lo spettacolo e molto ricercata nei circoli culturali.

 

15. Neri

Forma abbreviata di Ranieri (attraverso la forma antiquata Raineri) e più raramente, di Guarnieri (variante di Guarniero). È un'abbreviazione usata in Toscana, soprattutto a Firenze. Ranieri o Raniero è un nome di origine germanica e risale a Raganhar, ossia "esercito consigliato dagli dei".

 

LEGGI PURE: Nomi maschili 2019, i più belli da scegliere

 

16. Piersimone

Nome che deriva dalla crasi tra Piero e Simone. Simone è di origine ebraica e vuol dire "Dio ha ascoltato [la mia voce]", mentre Piero ha origine latina e significa "Pietra, roccia… (base, fondamento)". Nobili significati entrambi!

 

17. Rodolfo

Nasce dai termini hroth e wulfa, che insieme significano "glorioso combattente". L'onomastico cade il 17 ottobre.

 

18. Saverio

Ha origine ibera-basca-castigliana (per via araba) e significa "casa nuova [e splendida-risplendente]".

 

19. Valentino

D'origine latina, vuole dire “colui che vale, sta bene in salute [sia nel corpo sia nello spirito]”. Valentino è energico, tenace, appassionato.

 

20. Teo/Teodoro

D'origine greca. Teodoro è composto da theos, "Dio", e doron, "dono". Significato quindi "Dono di Dio". L'onomastico cade il 13 marzo, l'1 e il 28 aprile, l'11 e il 17 settembre.

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: