Home Gravidanza Nomi per bambini

I più affascinanti nomi russi maschili e femminili

di Simona Bianchi - 10.07.2024 - Scrivici

i-piu-affascinanti-nomi-russi-maschili-e-femminili
Fonte: Shutterstock
I nomi russi hanno il loro fascino e rimandano all'epoca imperiale di grandi fasti degli zar. Quali sono quelli nobili e i più comuni

In questo articolo

L’origine dei nomi russi

Per secoli i russi hanno avuto due nomi. Uno veniva dato alla nascita e un altro al momento del battesimo ortodosso. Il primo era un nome ufficiale, quello con cui una persona veniva chiamata nella vita e nei documenti ufficiali. Il secondo nome, quello del battesimo, era più intimo, una sorta di nome segreto conosciuto solo da Dio. Con questo nome Dio "comunicava" con una persona durante la preghiera e la vita religiosa.

Inoltre, nella Antica Russia non si festeggiavano i compleanni ma erano molto importanti gli onomastici. Per la scelta del nome del bambino, perciò, osservava il calendario e si tendeva a mettere quello del santo che si festeggiava. In seguito l'aristocrazia iniziò a usare i nomi laici fino a quando Pietro il Grande trasformò la tradizione del doppio nome e diede il via a una più ampia scelta di nomi, compresi quelli di origine europea.

I nomi russi più comuni

I nomi russi più comuni nel 2024 non sono quelli che ci si aspetta. Ecco i primi 5 maschili e i primi 5 femminili e il loro significato:

  • Artyom, deriva dal greco antico "Artemas", che significa "integro" o "indomabile". Questo nome fu portato da un importante generale persiano del quarto secolo a.C., Artemas, che era noto per la sua abilità nell'arte della guerra.
  • Aleksandr, deriva dal greco Alexandros, composto dai termini alexo ("difendere", "aiutare") e andros ("uomo"). Il significato viene quindi variamente interpretato come "protettore degli uomini", oppure "uomo che difende".
  • Mikhail, di origine ebraica significa "chi è uguale a Dio?" o "Forza di Dio".
  • Daniil, variante russa di Daniele, significa "il mio giudice è Dio", "giudice divino", "scelta o giudicata da Dio".
  • Maksim, ha origini latine, deriva infatti dal termine Maximus, che significa "più grande" o "il migliore".
  • Sofiya è un nome femminile che ha origine greche ('sophía') e significa: sapienza, sapere, saggezza, scienza, conoscenza.
  • Mariya, in russo e ucraino significa "marina" o "dei mari".
  • Anna, Deriva dal nome ebraico חַנָּה (Channah), che vuol dire "favore", "grazia"; il significato viene talvolta interpretato come "graziosa".
  • Alisa, deriva dall'antico nome slavo Radislava, composto da "radi" che significa "felice" e "slava" che significa "gloria". Significa quindi "gloria della felicità" e "felice gloria".
  • Polina, deriva dal nome greco "Polyxena", composto da "poly" che significa "molti" e "xenos" che significa "straniero" o "ospite". Pertanto, il nome può essere interpretato come "molteplici ospiti" o "molte presenze"

I normi russi degli zar

Dal 1547 al 1721 la Russia è stata guidata dagli zar.

I loro nomi sono ancora oggi molto diffusi e usati. Ecco quali sono:

  • Ivan, nome di origine slava, dall'antico Ioannu, resa del greco Ioannes, a sua volta dall'ebraico Yo (Yahweh) + hânan (misericordia), cioè "Yahweh è misericordioso".
  • Fedor, ha origini russe e significa "dono di Dio". È un nome ricco di storia e cultura e si è mantenuto popolare nei paesi di lingua russa e slava.
  • Boris, potrebbe essere ricondotto alla radice slava bor ("lottare", da cui anche Preben), col possibile significato di "forte", "violento".
  • Dimitri, variante russa del nome di origine latina Demetrio, il cui significato è "dedicato a Demetra", epiteto della divinità greca della terra e della fertilità.
  • Vassili, viene dal greco antico βασιλεύς (basilèus) e significa "re".
  • Ladislao, è composto dalle radici vlad- ("dominare", "governare") e slava ("gloria"), e il significato può quindi essere interpretato con "che domina con gloria" oppure "glorioso signore".
  • Mikhail come detto è di origine ebraica.
  • Alessio, adattamento del greco Αλέξιος (Aléxios), può essere interpretato come "protettore".
  • Pietro, ha origini greche e significa "roccia", o "pietra.

I nomi russi più usati in Italia

Tra i nomi maschili che sono sicuramente i più usati e affascinanti ci sono:

  • Juri, ha radici baltiche e si tratta di una variante estone del nome "Georg", che ha origini greche e significa "contadino".
  • Dimitri, come già detto è legato al culto di Demetra, la dea della terra.
  • Igor, ha origini slave ed è composto da due elementi: "Ing" che significa "vero" o "autentico", e "gor" che significa "montagna".
  • Ivan, come già detto significa "Dio è misericordioso".
  • Danilo, è un nome di origine slava, derivato dal termine "Dan" che significa "fiume".

Tra i nomi femminili russi più usati in Italia ci sono:

  • Ludmilla, ha origine slava e il suo significato deriva dalle parole "ljud" e "mil", che possono essere tradotte rispettivamente come "popolo" e "amabile".
  • Svetlana, è un nome di origine slava che ha un profondo significato legato alla luce e alla bellezza. Deriva dalla parola slava "světlo", che significa "luce".
  • Vera, ha origini slave, ed è molto popolare in Repubblica Ceca, Slovacchia e Russia. Deriva dal termine slavo "věra", che significa "fede".
  • Katia, ha radici greche e significa "pura" o "incantatrice". Questo nome può essere considerato una variante del nome Katharina.
  • Lara, ha origini diverse in diverse parti del mondo. In latino, significa "gabbiano", mentre in russo significa "molla".

Ti potrebbe interessare

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli