Home Gravidanza Parto

Come si fa il massaggio perineale: la guida passo dopo passo

di Francesca Capriati - 04.06.2021 - Scrivici

come-si-fa-il-massaggio-perineale
Fonte: shutterstock
Come si fa il massaggio perineale: quando iniziare e come si fa il massaggio al perineo in gravidanza, come farsi aiutare dal partner. Rischi e benefici

Come si fa il massaggio perineale

Il massaggio perineale in gravidanza è davvero efficace per prevenire l'episiotomia e le lacerazioni durante il parto? Per alcune donne sembra effettivamente funzionare, per altre no, ma sicuramente è una buona pratica per rendere più elastica la zona perineale e per prepararla al momento del parto. Vediamo come si fa il massaggio perineale e quando iniziare.

In questo articolo

Cos'è il perineo

Cos'è il perineo? Si tratta dell'area che si trova tra l'apertura vaginale e il retto. Il perineo è la parte più esterna del pavimento pelvico: l'insieme di muscoli, fasce e legamenti che delimitano e chiudono verso il basso le viscere, l'apparato urinario e riproduttivo.

Questa zona si estende durante il parto e talvolta il perineo si lacera durante la nascita del bambino oppure può essere praticata un'episiotomia durante il parto, cioè un taglio di questa zona per favorire l'uscita del bambino. è quest'area che viene tagliata.

A cosa serve il massaggio perineale

Il massaggio perineale mira ad allungare i tessuti perineali in vista del parto. La ricerca mostra che il massaggio perineale nel terzo trimestre potrebbe ridurre le possibilità di trauma perineale nel caso di primo parto. 

Quando iniziare

Secondo gli esperti l'ideale sarebbe iniziare circa sei settimane prima della data prevista del parto, e comunque a partire dalla 34esima settimana di gravidanza.

Come si fa?

  1. Lavati bene le mani e assicurati di avere le unghie corte
  2. Scegli un luogo tranquillo dove poterti rilassare tenendo le gambe aperte e le ginocchia piegate (puoi anche appoggiarti sui cuscini per sostenere la schiena)
  3. Utilizza dell'olio naturale, come olio di vitamina E, olio di cocco, olio di mandorle, per lubrificare i pollici e i tessuti perineali. Non utilizzare olio per bambini, olio minerale o vaselina (vaselina).
  4. Metti dell'olio sul perineo e sulla parte inferiore dell'apertura vaginale
  5. Inserisci i pollici all'interno della vagina e premi verso il basso (verso l'ano) e ai lati finché non senti una leggera sensazione di bruciore e stiramento
  6. Mantieni la posizione allungata per 1 o 2 minuti
  7. Con i pollici, massaggia lentamente la metà inferiore della vagina con un movimento a forma di U per 2 o 3 minuti al massimo
  8. Concentrati sul rilassamento dei muscoli e fai prove di respirazione profonda.

L'obiettivo è allungare e rilassare i tessuti che si trovano nella porzione posteriore del canale del parto, giù verso l'ano e poi massaggiare da un lato all'altro, usando una pressione sempre maggiore con il tempo e con la pratica: premi delicatamente verso il basso con i pollici o le dita verso l'ano, quindi separali l'uno dall'altro e verso i lati. Più volte durante il massaggio, mantieni questa posizione allungata e rilassa con consapevolezza i muscoli in questa regione.

Il massaggio perineale all'inizio sembrerà imbarazzante, a volte fastidioso, ma no deve procurare dolore e più ci si esercita e pià diventerà facile e intuitivo. Nelle ultiem settimane di gravidanza basteranno 5 minuti al giorno per rilassare e allungare i tessuti perineali e prevenire traumi perineali o lacerazioni durante il parto.

Massaggio del perineo fatto dal partner

Il massaggio può essere fatto anche dal partner che però dovrebbe usare gli indici e non il pollice: l'importante è utilizzare lo stesso metodo per fare pressione verso il basso e poi da lato a lato formando una U

Fonti

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli