Home Gravidanza Parto

9mesi + 1. Guida alla gravidanza e al parto

di Rosy Maderloni - 11.02.2022 - Scrivici

guida-dialogante-alla-gravidanza-e-al-parto
Fonte: Shutterstock
Una guida alla gravidanza è proposta nel libro "9 mesi + 1. Tutte le risposte che cerchi sulla tua gravidanza" del ginecologo Luigi Fasolino per vivere con serenità e consapevolezza i nove mesi che precedono il parto.

9mesi + 1. Guida alla gravidanza e al parto

Un referto, una doppia linea fucsia, ed è subito sentirsi in due. È molto di più che una semplice "buona notizia" quella che conferma di stare aspettando un figlio, è quasi una prima presentazione, un fortunato incontro: le parole iniziano ad affollarsi nella nostra mente e spesso trovano voce per parlare e rivolgersi a quel bimbo con cui sta iniziando proprio ora un avventuroso viaggio di nove mesi. Nessuno irrida questo candore irresistibile. Ma se, inatteso, questo nostro interlocutore rispondesse? La strategia narrativa che accompagna il delizioso libro "9 mesi + 1. Tutte le risposte che cerchi sulla tua gravidanza" (Sperling & Kupfer, 2021) mette futura mamma e feto in dialogo in un percorso a due (ma non esclusivo) alla scoperta delle tematiche più importanti da un punto di vista scientifico e medico, emozionale e relazionale vanno conosciute nei nove mesi di gestazione che precedono il parto. Ne parliamo con l'autore Luigi Fasolino, ginecologo e divulgatore medico online di grande successo.

In questo articolo

Un libro in cui mamma e piccolo in grembo dialogano

Un libro in cui mamma e piccolo in grembo dialogano: perché di questa scelta narrativa?

"L'idea era quella di creare un manuale definitivo e omnicomprensivo che avesse in oggetto l'argomento gravidanza, al fine di preparare al meglio la futura mamma all'evento più atteso e desiderato della vita – premette Fasolino -. La gravidanza però vede la partecipazione di due co-protagonisti, la futura mamma e il feto che porta in grembo, entrambi con ruoli ben definiti nel corso di tutta la gestazione e soprattutto nel momento del parto, in cui anche il piccolo ha il suo ruolo fondamentale al fine di garantirne il successo. Un'informazione completa non poteva escludere il bimbo in grembo dalla trattazione, perché le sensazioni, le scelte della futura mamma si riflettono inevitabilmente sul feto. Nel testo è presente una multipla trattazione: una giovane coppia alle prese con la prima gravidanza, un bimbo in grembo che descrive gli step del suo sviluppo dall'interno dell'utero e un ginecologo che accompagna i tre nel percorso della gravidanza fino al momento del parto. Insomma, un racconto scientifico, emozionale, e narrativo allo stesso tempo".

A ogni mese il suo step

A ogni mese il suo step. Quali sono le parole chiave che per ogni capitolo, e quindi per ogni mese della gestazione è bene porre all'attenzione nella lettura come nell'intera gravidanza?

"Su tutte, risultano fondamentali due parole non esplicitamente menzionate: informazioneconsapevolezza – chiarisce il ginecologo -. Una donna in gravidanza correttamente (e anche scientificamente) informata è una donna più tranquilla, e quindi più consapevole dei passaggi importanti della gravidanza, e potenzialmente affronterà il decorso della gestazione e il momento del parto con maggiore coraggio e partecipazione. Tutto ciò porta a un'esperienza positiva, contribuendo a lasciare un indelebile ricordo di tutta la gravidanza e della nascita. Dal primo al terzo trimestre, inoltre, cito solo alcune delle parole chiave (che definirei anche hot topics) che la futura mamma dovrebbe porre in attenzione: test del DNA fetale, amniocentesi , ecografia morfologica, preparazione del pavimento pelvico, gestione del dolore nel travaglio, le manovre per garantire una buona riuscita del parto. Argomenti all'ordine del giorno, a volte anche molto dibattuti, ma affrontati in maniera semplice, divulgativa, e con solide basi scientifiche alle spalle".

Il controllo dei disturbi: quali segnali sono “ordinari”

Il controllo dei disturbi: quali segnali sono "ordinari" e non devono destare allarme?

"Partiamo dal presupposto che ogni gravidanza è da intendersi come un'esperienza unica: ciò che è successo in gravidanza alla nostra migliore amica, non accadrà inevitabilmente anche a noi. E, raccomandazione sempre valida, la gravidanza non è una malattia, e va vissuta in armonia e benessere -. Ci sono però variabili che vale la pena affrontare: a volte le nausee, tra i sintomi comuni nel primo trimestre, possono essere invalidanti e debilitanti, esaurirsi da sole o protrarsi per tutta la gravidanza; nel manuale abbiamo affrontato, con punti di vista multispecialistici, le modalità più adeguate per poter affrontare un disturbo tanto comune quanto importante. Le prime contrazioni, passando ai segnali nel terzo trimestre, non sempre sono sinonimo di un parto imminente, né devono esserlo temporanee o copiose perdite di liquido amniotico (la famosa rottura delle acque, più correttamente rottura delle membrane); tips mirate riportate nella trattazione del testo aiuteranno le future mamme nella gestione dei disturbi o segni e sintomi più comuni, consentendo di riconoscere la fisiologia di una gravidanza dalla patologia".

Quali sono le fasi di un parto “ordinario” e che variabili possono insorgere

Quali sono le fasi di un parto "ordinario" e che variabili possono insorgere?

"Le serie televisive americane, in cui a una prima contrazione si raccolgono asciugamani e ci si prepara al parto imminente, sono lontane dalla realtà – commenta il medico e divulgatore -. La normalità risiede nel fatto che, soprattutto in una prima gravidanza, il travaglio e l'evento parto possono avere una durata variabile, alle volte anche un po' protratta. Nel testo affrontiamo nel dettaglio ogni aspetto della nascita, dall'insorgenza delle prime contrazioni e come gestirle, al controllo del dolore nel travaglio (farmacologico e non) fino alle raccomandazioni relative alle posizioni libere da assumere nel travaglio e nel corso del periodo espulsivo. Non mancano suggerimenti sulle manovre più importanti da eseguire in momento di immediata nascita: taglio ritardato del cordone ombelicale, protocollo skin-to-skin, promozione dell'allattamento al seno, gestione del neonato. Insomma, lo ribadisco: è una guida, la prima guida italiana, alla gestione scientificamente corretta di tutta la gravidanza e del momento del parto, a cui ogni donna in gravidanza può fare riferimento".

Per arrivare pronta al momento del parto: i consigli ad una futura mamma

Per arrivare pronta al momento del parto, cosa consiglia a una futura mamma?

"Vivere in serenità tutta la gravidanza è la prima raccomandazione – Luigi Fasolino ne è sicuro -. E la serenità di gestione della gravidanza può essere raggiunta con il supporto dei propri cari o del partner: il libro, ad esempio, contiene la descrizione di un futuro papà un po' imbranato, ma tanto partecipe di tutta la gravidanza. L'ausilio di una figura professionale esperta nel campo dell'ostetricia e della ginecologia è importante, ancora, perché costante punto di riferimento per dubbi o quesiti che attanagliano la futura mamma.  Il volume "9 mesi +1" si colloca proprio in questo contesto: mira a fornire informazioni scientificamente corrette, emozionali e divulgative alla donna in gravidanza per conferirle la necessaria sicurezza per gestire al meglio sia la gravidanza che il momento del parto".

L'intervistato

L'intervistato è Luigi Fasolino, ginecologo ed esperto divulgatore medico online, autore del libro "9 mesi + 1. Tutte le risposte che cerchi sulla tua gravidanza" (Sperling & Kupfer, 2021).

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli