News

Il parto cesareo non alza il rischio sulla salute dei bambini

partocesareo
21 Ottobre 2015
I bambini nati con parto cesareo non hanno più rischio di patologie come obesità o problemi neurologici. Lo sostiene una ricerca australiana appena pubblicata sulla rivista Pediatris.
Facebook Twitter More

Nascere con un parto cesareo non alza il rischio che il bimbo possa avere maggiori problemi di salute. Questo il risultato di uno studio effettuato su oltre 5mila bambini della School of Nursing a La Trobe University di Melbourne e pubblicato il 12 ottobre sulla rivista Pediatrics.

 

I bimbi nati con un taglio cesareo non rischiano quindi più di quelli nati naturalmente di soffrire per esempio di obesità o problemi neurologici. 

 

Lo studio. Per sette anni sono stati monitorati più di 5mila bimbi nati tra il 2003 il 2004  e ne è stata controllata la salute generale, incrociando i dati con lo status socioeconomico della famiglia di appartenenza e associando alcuni dati relativi alle madri. 

 

Come spiegano gli autori, nei risultati iniziali emergeva che i bimbi nati da cesareo hanno una maggiore probabilità di avere un problema medico a 2 o 3 anni, di usare più farmaci a 6 e 7 anni e di pesare di più a 8 e 9. I dati però non erano ancora stati associati ad altri parametri, per esempio la salute della madre o se il neonato era stato allattato al seno oppure no.

 

Per esempio, "l'eccesso di peso è associato più all'obesità materna che al metodo di nascita - spiega la ricercatrice Elizabeth Westrupp  -, e il cesareo è legato a una migliore salute a 2 e 3 anni e a migliori performance sociali a 6 e 7. In definitiva se si tiene conto di fattori legati allo status socioeconomico, al peso materno, all'allattamento al seno, che di solito gli studi di questo tipo non considerano, si trovano molte meno associazioni tra problemi di salute e parto cesareo".

 

La conclusione? Anche se il cesareo non fa male al bimbo, può essere problematico per la madre

 

Aaron Caughey, dell'Oregon Health & Science University in Portland, ha commentato i dati dicendo che sebbene risulti che il cesareo non faccia male al bambino, può essere però problematico per la madre: "Se fai un buco nel corpo di qualcuno, possono accadere 'brutte cose' di tutti i tipi" ha detto. Per esempio danni agli organi della madre, infezioni, emorragie. Il post cesareo è poi doloroso.

 

Questo non significa che non ci sono buoni motivi per avere un cesareo. Soltanto che non bisogna abusarne.  Conclude Caughey: "In alcuni casi è assolutamente necessario per salvare la vita di madre e bambino". 

 

In Italia però, soprattutto al Sud, le percentuali sono ancora molto alte. Troppo anche secondo l'Oms

 

Fonte: nlm.nih.gov

 

Guarda anche il video: la ripresa dal parto cesareo