Home Gravidanza Parto

Mamme in Movimento, il programma “sportivo” di preparazione al parto

di Giulia Foschi - 24.06.2021 - Scrivici

mamme-in-movimento
Fonte: Shutterstock
Mamme in Movimento è un metodo preparto che permette, grazie a una preparazione motoria e sportiva, di ridurre il dolore e il tempo del travaglio

Mamme in Movimento, il programma “sportivo” di preparazione al parto

Il parto è non solo un momento speciale per una donna, ma anche una "prova" fisica alla quale è bene arrivare preparate: è quello che sostiene Elena Taddei, ideatrice del metodo "Mamme in Movimento" che prepara le donne in vista di questo evento, in modo che possano affrontarlo con consapevolezza e fiducia in se stesse. Il suo metodo innovativo si basa sullo studio della biomeccanica del parto e su una vera e propria preparazione fisica basata sulle strategie della preparazione sportiva.

In questo articolo

In cosa consiste il programma “Mamme in Movimento” e per chi è pensato

In cosa consiste il programma?

"Mamme in Movimento è un programma completo di preparazione fisica al parto, unico nel panorama dei vari corsi preparto. Infatti sfrutta i principi dell'allenamento sportivo e della biomeccanica per aiutare le future mamme a stare fisicamente bene in gravidanza e a vivere nel migliore dei modi la nascita del proprio bambino.

È pensato per tutte le donne che desiderano arrivare al parto preparate e consapevoli dal punto di vista fisico, in modo da essere in grado di gestire il proprio corpo nel migliore dei modi e far nascere il proprio bambino al meglio.

Il programma è diviso in due parti che vanno in parallelo tra loro. Una parte motoria, centrata sulla preparazione fisica della donna durante la gravidanza e due lezioni master sulle posizioni e le tecniche per partorire.

La parte motoria è formata da tre corsi suddivisi in base al periodo gestazionale. Questa periodizzazione consente di calibrare gli esercizi proposti in base ad ogni settimana della gravidanza e di adattarli alle esigenze di ogni singola donna.

Mamme in Movimento prevede anche due lezioni master, per prepararsi in modo mirato al parto.
La lezione master sulla spinta e la respirazioneconsente alle mamme di saper spingere nel migliore dei modi. La lezione master da fare in coppia col proprio partner è sulle posizioni per il parto, anche queste del tutto innovative in quanto basate su precisi studi di biomeccanica. In questa lezione al partner è riservato un ruolo importante, in quanto viene coinvolto direttamente nelle posizioni del parto, in modo attivo, tecnico e strettamente coordinato con le mamme.

Il programma prevede anche una prima lezione, Mamme 0 (zero) che contiene vari elementi innovativi che saranno poi ampliati nelle lezioni del corso".

Come nasce “Mamme in Movimento”

"Mi sono resa conto che, tra i tanti corsi preparto, nessuno era basato sullo studio biomeccanico della componente fisica del parto. Io sono una scienziata motoria e un'ex atleta, e mi sono sempre occupata dello studio del gesto tecnico degli atleti, con l'obiettivo di migliorarlo. Grazie dunque alla mia esperienza e alla mia professionalità ho creato "Mamme in Movimento". Ho studiato determinati esercizi e movimenti che aiutano le donne, in questo periodo così particolare, a stare bene in gravidanza e fare il parto al meglio. D'altronde il parto è anche una importante prova fisica che richiede un'adeguata preparazione studiata accuratamente dal punto di vista biomeccanico".

Le caratteristiche degli esercizi

"Tutti gli esercizi di Mamme in Movimento sono molto dolci e mirati, da eseguire al un ritmo lento e "personale". Sono intervallati da pause e adatti a tutte le donne. Si lavora in relax, sdraiate sulla schiena, con le gambe piegate, andando a mobilizzare i distretti corporei direttamente coinvolti nella gravidanza e nel parto, come la schiena e il bacino. Le lezioni si svolgono in piccoli gruppi in modo che ogni singola donna può anche essere seguita come "personal" quando serve. Tutti gli esercizi del corso sono studiati dal punto di vista tecnico fin nei minimi dettagli per ottenere in poco tempo il massimo dei benefici. Anche solo dopo pochi minuti di lezione le donne percepiscono subito dei miglioramenti: il mal di schiena e tutti gli altri dolori tipici di questo periodo vengono eliminati. Gli esercizi sono facili da fare, da ricordare e da poter rifare a casa propria e sono molto utili anche dopo il parto".

Cosa cambia durante il parto per una donna che ha seguito i corsi

"Prima di tutto l'arrivo in sala parto: le donne si sentono più tranquille e più fiduciose in se stesse. Infatti, come nello sport, nel programma "Mamme in Movimento" sono previste delle simulazioni di gara, sia per quanto riguarda la spinta sia per quanto riguarda le posizioni del parto. Le donne provano più volte, con la coach, ogni singolo aspetto del parto, sia da sole sia in coppia. Così, al momento del parto, la donna si sente preparata e consapevole. In sala parto è lei, insieme al partner, la protagonista della situazione: sa cosa fare, come muoversi e come gestire nel migliore dei modi il proprio corpo per fare il parto al meglio. Dopodiché, i vantaggi sono molteplici. Il primo è una notevole riduzione del dolore (più che dimezzato), accompagnata a una diminuzione importante dei tempi di travaglio. Si evitano le lacerazioni e le donne si rimettono immediatamente in forma dopo il parto. Infine, anche i bambini ne traggono benefici: al momento della nascita sono tranquilli, hanno le testoline belle tonde e i visini distesi".

I risultati scientifici ottenuti

"L'analisi statistica è stata effettuata in collaborazione col Dipartimento di Statistica sanitaria dell'Università di Firenze, su due campioni: un gruppo di 115 donne che hanno frequentato il programma Mamme in Movimento (gruppo A), l'altro composto da 104 donne che hanno frequentato i corsi offerti dal servizio sanitario nazionale (gruppo B), utilizzato come gruppo di controllo. I risultati sono i seguenti:

  • Mal di schiena in gravidanza: il 100% delle donne che hanno frequentato il programma ha riscontrato benefici
  • Durata del travaglio di un primo parto fisiologico: gruppo A 3 ore e 45 minuti; gruppo B 6 ore e 46 minuti (l' OMS dà come media 11 ore)
  • Dolore delle contrazioni: gruppo A ridotto del 46%
  • Dolore al sacro durante il travaglio: gruppo A 28%; gruppo B 76%
  • Forma del cranio del neonato allungata o asimmetrica: gruppo A 6%; gruppo B 55%
  • Cesareo: gruppo A 2%; gruppo B 7%
  • Lacerazioni perineali: gruppo A 13%; gruppo B 24%
  • Emorragia post parto: gruppo A 6%; gruppo B 12%
  • Fatica dopo il parto: gruppo A 11%; gruppo B 58%".

Costi e modalità

"Prima del Covid i corsi erano in presenza, ora sono solo online, sempre in diretta con la coach. Questo ci ha permesso di raggiungere future mamme non solo in tutta Italia, da nord a sud, ma anche mamme di lingua italiana che vivono nelle varie nazioni europee e anche in altri continenti: stanno seguendo il corso anche donne italiane che vivono negli Stati Uniti, in Cina e in Australia." I costi vengono comunicati direttamente agli interessati, perché dipende dal momento in cui decidono di partire: c'è chi inizia alle prime settimane e chi decide all'ultimo momento".

L'intervistata

Elena Taddei proviene da una formazione scientifica. Ha praticato per tanti anni sport a livello agonistico e conseguito la laurea in Scienze Motorie. Dopo essere passata attraverso l'approfondimento della ginnastica medica e posturale, è diventata insegnante di Feldenkrais. Nel frattempo si è laureata in Scienze della formazione ad orientamento sociologico. È ideatrice e responsabile del corso preparto Mamme in Movimento, nato nell'ottobre del 2003. Inoltre dall'anno accademico 2012/2013 è docente di un corso universitario che prepara i futuri coach di donne in attesa a "Scienze e tecniche dello sport e delle attività motorie preventive e adattate", all'interno del corso di laurea magistrale di Scienze Motorie dell'Università di Firenze, dipartimento di Medicina.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli