Gravidanza

Parto cesareo troppo presto, più rischi per il neonato

gravidanza-pancione
09 Gennaio 2009
Una ricerca Usa, analizzando i dati di oltre 13mila parti cesarei programmati, ha concluso che anche pochi giorni in più di gestazione in più hanno un effetto decisivo sulla salute dei bambini.
Facebook Twitter More

Se il parto cesareo viene fatto prima della 39esima settimana di gravidanza, la salute dei neonati è più a rischio.E' quanto emerge da una ricerca Usa, pubblicata sul New England Journal of Medicine, che ha analizzato i dati relativi a 13.258 parti cesarei programmati per scelta della madre e non per specifici problemi medici. La ricerca ha evidenziato inoltre come anche pochi giorni di gestazione in più abbiano un effetto decisivo sulla salute dei bambini.

Questi i dati emersi sulle complicazioni sofferte dai neonati: i bambini nati alla 37/a settimana hanno mostrato il doppio dei problemi di salute degli altri, come difficoltà respiratorie, infezioni, bassi livelli di zucchero nel sangue e conseguente necessità di cure intensive. I problemi respiratori sono risultati quattro volte maggiori tra i nati alla 37/a settimana rispetto ai i nati dopo la 39/a settimana. In generale, il 15% dei nati alla 37/a settimana e l'11% dei nati alla 38/a settimana hanno sofferto qualche tipo di complicazione, contro l8% dei piccoli venuti alla luce alla 39/a settimana.

Negli Usa i parti cesarei rappresentano il 31% di tutte le nascite (poco meno rispetto all'Italia) e un numero crescente di future mamme premerebbe per parti anticipati per evitare attese estenuanti con il pancione. Nonostante una gravidanza sia considerata completa a 40 settimana di gestazione, nel campione di donne esaminato nello studio più di un terzo ha finito per partorire prima della 39/a settimana.