Home Gravidanza Parto

Perdite di liquido amniotico: come accorgersi della rottura del sacco e cosa fare

di Elena Berti - 19.08.2021 - Scrivici

perdite-di-liquido-amniotico
Fonte: Shutterstock
Come accorgersi delle perdite di liquido amniotico se non si rompono le acque e quando preoccuparsi in base al colore e alla consistenza

Una delle paure più grandi di ogni donna in attesa è legata al momento in cui si romperanno le acque: l'incognita su come e quando accadrà preoccupa ogni futura mamma. Saprò riconoscerlo? E se non fossi a casa? Di che colore devono essere le acque? Ma tranquille: ci sono molti modi per arrivare preparate al fatidico momento e non farsi sorprendere dalle perdite di liquido amniotico!

In questo articolo

Come avviene la perdita di liquido amniotico

Il feto vive all'interno del sacco amniotico, dove cresce e matura. Il sacco è composto da una doppia membrana, amnios e corion, che deve restare integra almeno fino al momento del parto. Succede in rarissimi casi che questo si rompa anticipatamente, ed è invece più probabile che accada a ridosso del parto, quindi alla fine del periodo gestazionale. Quando le acque si rompono, solitamente il parto avviene entro 72 ore. 

Come riconoscere la rottura delle acque

La rottura delle acque nella maggior parte dei casi è piuttosto evidente, perché si manifesta con una fuoriuscita improvvisa di liquido caldo abbastanza abbondante: al termine della gravidanza arriva quasi a un litro. Ma in altre occasioni, seppur meno frequenti, il sacco si rompe in modo non così evidente e per questo bisogna prestare attenzione, perché si tratta di goccioline di liquido facilmente confondibili con perdite urinarie o vaginali.

Se notate quindi delle perdite anomale, che sono inodori e incolori (e che quindi non possono essere confuse con l'urina, che ha un odore acre, o con le perdite vaginali, che sono vischiose e biancastre) consultate il vostro medico perché potreste aver subito una rottura alta del sacco amniotico

Quando le perdite di liquido amniotico sono verdi o rosse

In rari casi, le perdite di liquido amniotico potrebbero risultare colorate e non trasparenti come dovrebbero essere. Cosa significa? Se il liquido è verdastro, le probabilità sono che si tratti di meconio, cioè le prime feci del neonato che ha ingerito, durante la vita all'interno dell'utero, liquido amniotico, cellule epiteliali intestinali, muco, bile e acqua. Ma potrebbe anche trattarsi di una condizione di stress, oppure di una piccola compressione del cordone che potrebbe provocare un rilassamento degli sfinteri. 

Quando le perdite sono rosse o rosa, invece, potrebbe trattarsi di una vecchia emorragia, ma anche di una più recente, magari conseguenza della rottura di vasi fetali o di un distacco della placenta.

Cosa fare in caso di sospetto di rottura del sacco amniotico

In ogni caso, quando sospettate la perdita di liquido amniotico è bene consultarsi col proprio medico o recarsi in ospedale. Nella maggioranza dei casi sarete di fronte all'inizio del travaglio ma, se non siete a termine, l'accesso in una struttura attrezzata permetterà, tramite visita ed esami, di verificare lo stato del sacco e del feto e di intervenire subito. 

È possibile non accorgersi della rottura delle acque?

È possibile che non vi accorgiate della rottura del sacco amniotico quando questa avviene dall'alto, proprio perché si tratta di un lento gocciolio. Ma se le gocce persistono, non avrete più dubbi. Potete però stare tranquille: questo tipo di rottura non compromette la salute del feto, proprio perché molto lenta. Dovete solo osservare se persiste per alcune ore e, in quel caso, rivolgervi al pronto soccorso.

Non fatevi prendere dal panico e ricordatevi che, nella maggioranza dei casi, la gravidanza è uno stato fisiologico che segue il suo corso e così la rottura del sacco amniotico. Osservate il vostro corpo e se notate qualcosa di strano, come gli slip bagnati di un liquido inodore e incolore o perdite verdi o rosse, consultate il vostro medico di fiducia.

Fonti per questo articolo:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli