Dopo il parto

Fatto! Finalmente una famiglia

Di Nostrofiglio Redazione
neonato_braccio.1500x1000
8 luglio 2008
Il bimbo è venuto al mondo. E ora? Come affrontare i primi giorni? Ecco qualche consiglio per il dopo parto.

I dolori sono un ricordo lontano

La maggior parte delle donne si sente bene dopo il parto, i dolori sono solo un ricordo quando il bambino è lì con loro. Alzarsi per la prima volta senza pancia è però una sensazione strana, ci si deve riabituare. Di colpo ci si trova con 7 chili in meno: circa i 3,5 chili del neonato, 3 litri di liquido amniotico e mezzo chilo di placenta. Nel periodo del puerperio (più o meno le prime sei settimane) le novità a cui ci si deve abituare sono tante. Ecco i nostri consigli per vivere bene i primi giorni dopo la nascita del tuo bambino. In genere si consideri che le puerpere stanno in ospedale per circa tre giorni, poi a casa.

 

Il segreto? Farsi aiutare

Parenti e amici possono aiutare almeno a fare la spesa o cucinare. Troppo stanche per le visite? Ditelo chiaramente

In ospedale per qualsiasi problema o dubbio ci sono le ostetriche o il medico. Quando si torna a casa, bisognerebbe informarsi se il comune prevede un servizio a domicilio di ostetriche. A parte questo, non bisogna avere timore a chiedere aiuto nei primi giorni di puerperio. E meglio non dire: "Il mio compagno si occuperà di tutto in casa". Anche il neo padre vive una sorta di puerperio e non dovrebbe occuparsi di compiti casalinghi troppo pesanti.

 

Vestiti comodi

All'ospedale in genere si indossano camicie da notte aperte davanti per facilitare l'allattamento, a casa invece venno bene pantaloni comodi e con l’elastico in vita e sopra una camicia. Bisognerebbe acquistare qualche reggiseno specifico per le donne che allattano, di almeno due taglie in più rispetto a quella usuale.

 

Nelle prime due settimane dal parto il flusso puerperale può essere piuttosto intenso

Doccia o bagno

La doccia si può fare subito dopo il parto e poi quando si vuole. Con il getto d’acqua si possono lavare anche le parti intime senza compromettere i punti (nel caso ci fossero). Meglio però non usare il bagnoschiuma sulla parte sensibile, solo acqua corrente. Dopo circa una settimana dalla nascita, la pelle sopporta nuovamente sostanze delicate, come il sapone per bebè. Il bagno si può fare anche se il flusso puerperale non è ancora del tutto esaurito. La secrezione non contiene alcun germe nocivo.

 

Potrebbe interessarti anche: