Pre parto

Sei agli sgoccioli con la gravidanza? Ecco 5 consigli utili da tenere presente

Di Chiara Dalla Tomasina
gravidanzascarpine
27 Novembre 2018
Prima della nascita di un figlio, alla futura mamma arrivano centinaia di stimoli e consigli, spesso non richiesti. Ecco allora cinque dritte davvero utili sulle cose fondamentali da tenere presenti prima del parto. Dal seggiolino da montare in anticipo al scegliere il pediatra, al godersi le ultime serate di libertà...
Facebook Twitter More

Prepararsi per l’arrivo di un bambino può essere un’esperienza davvero travolgente nella vita dei futuri genitori. La lista delle cose da fare sembra infinita, l'elenco degli oggetti da possedere è lungo, il seggiolino sembra impossibile da sistemare e il colore perfetto per la sua cameretta è fonte di dibattito. Può essere difficile dare la priorità a ciò che è veramente importante. Il tutto, senza avere la certezza sul giorno in cui il bebè verrà alla luce.


Una bella scorta di pannolini, latte in polvere e una culla: ecco gli elementi essenziali per prenderti cura del tuo bambino secondo il sito WebMD. Ma se hai un po’ di tempo a disposizione per prepararti o semplicemente sei un po’ in ansia, ecco qualche consiglio su che cosa concentrarti.

 

1. Installa prima il seggiolino dell'auto

Devi avere un seggiolino per auto (di solito un ovetto o una navicella) prima di poter lasciare l'ospedale. I seggiolini possono essere fonte di confusione, sia nel momento dell’acquisto sia quando vengono installati. Cerca di averlo pronto quando sei incinta di 35 settimane, nel caso in cui il bambino nascesse qualche settimana prima. In effetti, è una buona idea avere installati tutti gli elementi che vi servono (in macchina, casa, etc..) entro le 35 settimane.

neonato
| Alamy / IPA

2. Impara la rianimazione cardio polmonare

Se non sei già in possesso della certificazione per la rianimazione cardio polmonare, ti consigliamo di prenderne una, che potrebbe, un giorno, salvare la vita del tuo bambino. Puoi controllare con il tuo ospedale locale o la Croce Rossa per le lezioni, ma se non puoi partecipare è possibile ordinare anche un video didattico.

 

3. Preparati in generale per il bambino, non solo per la nascita

Nella nostra società, dedichiamo molto tempo alla gravidanza e alla nascita. Le donne leggono libri e prendono lezioni per mesi prima della nascita. Si tratta di un'esperienza stimolante, bella e unica, ma è solo un giorno della tua vita. Dopo, hai un figlio da crescere per (almeno) 18 anni. Oltre a leggere libri sulla nascita, dovresti anche leggere qualcosa sulla cura del bambino: impara come gestire l'alimentazione, la pipì, la cacca e il sonno. Chiedi al tuo partner di leggerli, in modo che almeno uno di voi possa ricordarli quando sarete in uno stato di privazione del sonno. Inoltre, scegli un pediatra: il ginecologo continuerà a prendersi cura di te, ma il bambino sarà visto da un pediatra o dal medico di famiglia.

| Pixabay

4. Sii “smart” con le cose da comprare

Visitare un negozio di articoli per bambini potrebbe essere scoraggiante: ci sono sempre tanti (troppi) nuovi gadget "must have” apparsi sul mercato nel giro di pochi anni. Quando fai la tua lista, chiedi a qualcuno che recentemente ha avuto un bambino di aiutarti a selezionare meglio le tue scelte. Inoltre, tieni in forse alcuni oggetti per vedere se ne avrai davvero bisogno. Rimanere neutrali di genere su tutti i colori è un’altra buona idea: se decidessi di avere un altro figlio, potrai sempre utilizzarli per il bebè #2.

 

5. Vai al cinema

Valuta bene cosa fare nelle ultime uscite prima di diventare mamma: se scegli di andare allo zoo, ricordati che passerai i prossimi 18 anni allo zoo e guarderai i cartoni animati di animali in continuazione. Negli ultimi mesi della gravidanza, vai al cinema, mangia nei ristoranti con tovaglie bianche e goditi il ​​sonno finché potrai. Non farai più queste cose per molto tempo. Hai ragione: tuo figlio vale molto di più della perdita di questi semplici piaceri, ma godere in pieno di questi ultimi mesi di libertà è comunque un’ottima idea!