News

Record: mamma a 32 anni dopo 7 parti cesarei

bambinoneonato
15 Giugno 2016
32 anni e sette figli. Avuti tutti con parti cesarei. Il suo nome è Claudia Di Fiore, originaria di Bucarest ma vissuta da sempre a Palermo. La donna ha dato alla luce una bimba, Rosa, di oltre 3 chilogrammi. Il consiglio dei medici? Dopo tre cesarei, sarebbe meglio non fare più figli e usare metodi contraccettivi efficaci.
Facebook Twitter More

Sette figli. Con sette parti cesarei. L'ultima bimba è nata lunedì scorso, alla 38esima settimana di gestazione. Anche lei è nata con un taglio cesareo.

 

La protagonista di questa famiglia da record si chiama Claudia Di Fiore, 32 anni, originaria di Bucarest, Romania, ma da sempre vissuta a Palermo.

La donna ha affrontato questa settima gravidanza nonostante i pericoli. La donna ha partorito nel reparto di Ostetricia e Ginecologia del Policlinico di Palermo.

La bambina si chiama Rosa ed è di 3 chili. Sia la mamma che la bimba godono di ottima salute e probabilmente saranno dimesse il prossimo giovedì.

 

Sette parti cesarei, un record pericoloso

 

C'è solo un altro caso in Italia di così tanti parti cesarei. Riguarda una donna di Mantova, che ha avuto sei figli. I rischi di rottura dell'utero dopo tre parti cesarei infatti aumentano e i medici sconsigliano di cercare un'altra gravidanza.

 

A spiegarlo, lo stesso primario del Policlinico di Palermo, Renato Venezia, intervistato dalla Repubblica.it: "L'utero è un muscolo e in caso di cicatrici il livello di resistenza si abbassa. Dopo un solo cesareo il rischio è compreso tra lo 0,2 e lo 0,8 per cento. Dopo due aumenta fino all'1,5 per cento. Nel caso di settimo cesareo non ci sono statistiche. Anche la mortalità materna in caso di taglio cesareo ripetuto è alta: il 13,4 ogni 100 mila parti".

 

Continua il medico: "Certo, non possiamo entrare nel merito delle scelte personali delle pazienti ma il nostro consiglio da tecnici, dopo tre cesarei, è comunque quello di non fare più figli e di usare metodi contraccettivi efficaci"

 

Fonte: Policlinico.pa.it

Guarda anche il video: la ripresa dopo il parto cesareo