Medicina alternativa

Agopuntura per la fertilità

Di Elisabetta Ranieri
donna-agopuntura
24 Settembre 2009
Aiuta a regolarizzare il ciclo e può migliorare la fertilità: la terapia con gli aghi, “importata”dalla medicina cinese, può aiutare chi desidera avere un bambino
Facebook Twitter Google Plus More

AIUTA A REGOLARIZZARE IL CICLO

L’agopuntura può dare grande sollievo, fino a eliminare completamente il dolore mestruale. Due o tre sedute ravvicinate portano già il primo miglioramento e permettono al medico di conoscervi e inquadrarvi. Poi si prosegue con una seduta alla settimana fino a stabilizzarsi su una seduta al mese, da programmare una settimana prima del flusso mestruale.

Con la stessa modalità si può agire sugli altri disturbi legati al ciclo: mal di schiena, senso di nausea, affaticamento lombare, alterazioni dell’umore. “Solo nel caso di cefalea è difficilissimo che il dolore scompaia, ma se ne può ridurre l’intensità” precisa il dott. Marco Maiola.

Inoltre l’agopuntura può regolarizzare e allungare quasi fino alla normalità cicli di 21 giorni.

Leggi anche Ciclo mestruale irregolare

PER FAVORIRE LA FERTILITA'

Eseguiti tutti gli accertamenti del caso e verificata l’assenza di limiti strutturali e anatomici, per esempio la chiusura delle tube, l’agopuntura (punti: piede+sovrapubica+avambraccio+testa) può migliorare la fertilità: da recenti e comprovati studi, risulta in grado di aumentare la vascolarizzazione dell’utero, di favorire un buon equilibrio fisico della persona, di agire positivamente su un eventuale ristagno energetico a livello pelvico e sulle situazioni di stress. Dopo alcuni anni di studio e lavoro, sono stati realizzati un buon numero di protocolli per la fecondazione assistita (FIVET).

La probabilità standard di successo della Fivet, 25% dei casi, sale a una media del 33% nelle donne sottoposte a una seduta di agopuntura prima del transfer (trasferimento degli ovuli fecondati dal vitro all’utero della donna) e, in alcuni casi, anche a una seconda seduta dopo il transfer medesimo. In Italia questi protocolli non sono ancora consolidati, ma la donna può farne richiesta. Migliorando la vascolarizzazione dell’utero, l’agopuntura migliora la qualità dell’endometrio e favorisce quindi l’attaccamento (attecchimento) dell’embrione. In pratica, rende più fertile il terreno.

Avvertenze utili

  • L’agopuntore, per legge, deve essere laureato in medicina: “Un medico, in grado di volta in volta di indirizzare il paziente a eventuali accertamenti diagnostici e alla terapia più utile e adeguata, sia essa tradizionale o orientale” precisa Marco Maiola, medico agopuntore e docente presso il Centro Studi So Wen di Milano.Rivolgetevi alla Società italiana agopuntori www.sia-mtc.it) che raccoglie l’elenco dei medici agopuntori in Italia.

  • L’agopuntura è una terapia personale, studiata su misura per voi e il vostro specifico problema, in quel dato momento della vita: per questo la prima visita sarà lunga circa un’ora e mezzo e le modalità di trattamento e i risultati potranno variare da donna a donna.

  • Non ci sono controindicazioni salvo i rari casi di mal d’agopuntura, i sintomi (abbassamento della pressione, sudorazione, svenimento) si manifestano subito e basta rimuovere gli aghi per farli scomparire

(Consulenza del dott. Marco Maiola, medico agopuntore e docente presso il Centro Studi So Wen di Milano)

Leggi anche: I benefici dell'agopuntura in gravidanza

Leggi anche gli Speciali Rimanere incinta, Infertilità e Fecondazione assistita

Hai ancora dubbi e vuoi chiedere aiuto a altre mamme? Parlane nel forum dedicato ai consigli sulla gravidanza