Home Gravidanza Salute e benessere

Androgeni: che cosa sono

di Sara Sirtori - 01.12.2020 - Scrivici

androgeni
Fonte: Shutterstock
Gli androgeni sono ormoni steroidei che si legano allo specifico recettore, che viene attivato e determina una serie di eventi cellulari. Vediamo come e dove vengono prodotti e a cosa servono.

Gli androgeni

Gli androgeni sono ormoni prodotti dalle ghiandole surrenali e da quelle sessuali, sia maschili che femminili. Nell'uomo, i principali produttori di androgeni sono i testicoli, mentre nella donna questi ormoni vengono sintetizzati in maniera importante sia dalle cellule ovariche che dal surrene.

In questo articolo

Androgeni: cosa sono

Estrogeni e androgeni, conosciuti rispettivamente come ormoni femminili e maschili, sono in realtà prodotti entrambi sia nella donna che nell' uomo, in quantità diverse. Sono ormoni prodotti dalle ghiandole surrenali e da quelle sessuali, sia maschili che femminili. Gli androgeni e il testosterone in particolare, comunemente conosciuti come "ormoni maschili" perché responsabili dello sviluppo dell'apparato genitale maschile e dei caratteri sessuali secondari, sono presenti anche nelle donne e tra i compiti che svolgono, centrale è quello deputato al piacere sessuale femminile.

Quali sono gli androgeni e perché si chiamano così?

La parola androgeni ha origini greche e significa "che producono uomo". In effetti, si tratta di ormoni caratteristici del sesso maschile, dotati di numerose funzioni. L'androgeno più importante e conosciuto è il testosterone, ma appartengono a questa famiglia anche altri ormoni, come il deidroepiandrosterone (DHEA), l'androstenedione, l'androstenediolo, l'androsterone ed il diidrotestosterone.

Androgeni: a che cosa servono?

Gli androgeni, e il testosterone in particolare, sono veri e propri ormoni dell'energia vitale, perché:

  • aumentano l'energia fisica e mentale
  • stimolano il desiderio sessuale
  • aumentano l'intensità e il piacere dell'orgasmo
  • facilitano gli orgasmi multipli
  • aumentano il tono, la competenza e la forza muscolare, migliorando quindi l'effetto dell'esercizio fisico
  • contribuiscono a mantenere una forma del corpo tipica dell'età giovane e fertile
  • in sinergia con gli estrogeni, stimolano le ghiandole sudoripare e sebacee a produrre feromoni

Androgeni e benessere femminile

Nella donna gli androgeni sono prodotti:

  • dall'ovaio,
  • dal surrene
  • e dal tessuto adiposo.

In particolare, il testosterone, è prodotto in età fertile in maggioranza dal grasso corporeo (circa il 50%) e dal surrene e dall'ovaio per il restante 50%. In menopausa invece è l'ovaio il responsabile della maggior produzione di testosterone. Gli androgeni nella donna sono fondamentali per il benessere fisico e psichico della donna perché:

  • aumentano l'energia fisica e mentale
  • stimolano il desiderio sessuale aumentando l'eccitabilità del capezzolo e l'eccitabilità genitale, in particolare della clitoride e l'intensità e il piacere dell'orgasmo
  • aumentano il tono e la forza muscolare, migliorando l'effetto dell'esercizio fisico

Androgeni: da che cosa sono prodotti?

Nella donna sono presenti numerosi tipi di androgeni, prodotti dall'ovaio, dal surrene e dal tessuto adiposo. In particolare:

  • il deidroepiandrosterone solfato (DHEA-S) è prodotto soprattutto dal surrene
  • l'androstenedione è prodotto in parte dall'ovaio e in parte dal surrene
  • il testosterone, il più potente di tutti-


Il testosterone in età fertile è prodotto al 15 per cento dall'ovaio, al 25 per cento dal surrene e al 50 per cento dal grasso corporeo, che funziona come una vera e propria ghiandola endocrina, a partire da precursori a loro volta prodotti dall'ovaio o dal surrene.
Dopo la menopausa, invece, è l'ovaio la sorgente più importante di testosterone nella donna, in quanto contribuisce per il 50-60% alla produzione totale corporea.

Che cosa succede se gli androgeni sono troppo bassi?

Quando gli androgeni sono troppo bassi, la donna lamenta:

  • scarso desiderio sessuale
  • scarsa energia vitale, una condizione simile alla depressione alla quale la carenza di androgeni può contribuire
  • scarsa recettività mentale e fisica 
  • minore risposta fisica del capezzolo e della clitoride
  • maggiore difficoltà e minore intensità dell'orgasmo


Accanto a questi sintomi sessuali, può anche notare una maggiore vulnerabilità alla stanchezza fisica, una minore vivacità anche cognitiva, minore assertività, ma anche maggiore difficoltà nello sport o nell'esercizio fisico (il testosterone migliora la performance muscolare e il fitness, oltre a essere amico anche di un buon trofismo osseo).
La donna attenta nota inoltre la tendenza ad accumulare adipe sull'addome e sul punto vita, e a perdere massa magra (muscolare) con aumento della massa grassa.

Quali sono le cause di un basso livello di androgeni?

Le cause più frequenti di riduzione del livello di androgeni sono:

  1. l'età: il picco massimo del testosterone è a vent'anni, con una riduzione graduale progressiva; a quarant'anni una donna sana ha la metà degli androgeni che aveva a venti, e a sessanta un quarto di quanti ne avesse nella giovinezza;
  2. l'asportazione bilaterale delle ovaie: riduce gli androgeni totali del 50 per cento;
  3. la menopausa precoce spontanea
  4. la chemioterapia, che distrugge i follicoli ovarici, causando menopausa precoce e sterilità
  5. la radioterapia, che può ledere l'ovaio
  6. la sindrome di Turner, un'anomalia genetica causata dalla mancanza di uno dei due cromosomi sessuali X e che determina menopausa precoce o assenza completa di ormoni e flussi (amenorrea primaria);
  7. il pan-ipo-pituitarismo, in cui tutta l'ipofisi non funziona
  8. l'assunzione della pillola monofasica, soprattutto se leggera (in questi casi può essere utile passare a una pillola trifasica, che imita il fluttuare degli estrogeni durante il ciclo)

Cosa succede se gli androgeni sono troppo alti?

Quando invece gli androgeni sono troppo alti, la donna lamenta:

  1. acne
  2. ipertricosi: peli in più, nelle sedi tipiche femminili
  3. irsutismo: peli in più, in sedi tipicamente maschili quali mento, guance, areola e addome
  4. abbassamento della voce, perché le corde vocali diventano più spesse
  5. aumento eccessivo della massa muscolare
  6. ingrossamento della clitoride
  7. aumento eccessivo del desiderio e dell'eccitabilità fisica e mentale
  8. aumento del colesterolo totale e del colesterolo cattivo (LDL)
  9. riduzione del colesterolo buono (HDL).

Quali sono le cause di un eccessivo livello di androgeni?

Le cause più frequenti di aumento del livello di androgeni sono:

  1. la micropolicistosi ovarica e la sindrome surreno-genitale, che ne aumentano la produzione naturale
  2. la somministrazione medica di androgeni a dosi eccessive

Come ripristinare i livelli di androgeni

Se il livello di androgeni non è ottimale è possibile optare per un trattamento farmacologico. Se sei in sovrappeso, occorre perdere un minimo del 5-10% del peso corporeo: questo può ripristinare la fertilità e diminuire l'irsutismo in alcune donne con eccesso di androgeni. Il trattamento può includere anche contraccettivi orali. Tieni presente che se sei in età riproduttiva, la giusta scelta di contraccettivi orali può ridurre i sintomi iperandrogenici, mentre quella sbagliata può peggiorarli. Quando si sente il termine contraccettivi orali o pillole anticoncezionali, molto spesso si riferisce a "pillole combinate", pillole che contengono sia estrogeni che progestinici. L'estrogeno utilizzato è quasi sempre etinilestradiolo a dosi variabili, ma vengono utilizzati numerosi progestinici, anche a dosi variabili.

Altre fonti per questo articolo:

healthywomen: Androgen 

Domande e risposte

Perché le donne hanno bisogno di androgeni?  

Gli androgeni hanno un ruolo importante anche nelle donne:  aiutano a mantenere un sano desiderio sessuale, prevengono l'affaticamento e contribuiscono al senso generale di benessere di una donna. 

Cosa succede se il livello di androgeni è basso nella donna?  

Cala il desiderio sessuale, puoi provare affaticamento e declino del tuo senso generale di benessere. Bassi livelli di androgeni possono anche contribuire a un indebolimento osseo .

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli