Home Gravidanza Salute e benessere

Avere più di due figli aumenta il rischio di problemi al cuore

di Niccolò De Rosa - 12.06.2018 - Scrivici

donna-gravidanza-salute.600
Fonte: Ipa-agency
Secondo i dati riportati alla British Cardiovascular Society Conference di Manchester le donne con più di due figli sviluppano maggiori probabilità di incorrere in complicanze cardiache, infarti e ictus.

Una donna con più figli va incontro a maggiori rischi per la salute.

La notizia giunge dall'autorevole convegno della British Cardiovascular Society tenutasi a Manchester a inizio giugno, dove il relatore Claire Oliver-Williams ha presentato i risultati della ricerca condotta dai team dell'Università di Cambridge della North Carolina.

Dopo aver esaminato 8.583 donne tra i 45 e i 64 anni d'età è emerso infatti come le donne con 5 o più figli presentino non solo il 40% di possibilità in più di essere colte da infarto, ma anche maggiori chance di incorrere in ictus (25%) e complicanze cardiovascolari (17%) rispetto alle donne con 1-2 figli o senza. Anche le mamme di 3-4 figli mostrano una predisposizione maggiore a simili problemi di salute.

Lo studio, oltre ad evidenziare la mancanza di dati attendibili sulla connessione tra tali statistiche e l'allattamento, ha anche rivelato come l'avere una storia di gravidanza interrotta alle spalle possa essere un fattore rimarchevole.

Le donne con un aborto (spontaneo o meno) nella propria storia clinica hanno mostrato infatti il 60% di possibilità in più di contrarre problemi cardiaci ed un tasso infartuale maggiore del 45% rispetto a donne con uno o due figli.

«L'obiettivo della mia ricerca non è quello di spaventare le donne ma di renderle consapevoli il prima possibile, a prescindere dal rischio di infarto – ha specificato la dottoressa Oliver-Williams. – Sappiamo che la gravidanza e il parto mettono a dura prova il cuore e anche far crescere i bambini può essere molto stressante. Non vogliamo aggiungere ulteriore stress alle persone, ma fornire loro le conoscenze per fare qualcosa al riguardo».

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli